BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Venezia-Benevento (risultato finale 2-3) streaming video Rai: i sanniti sbancano il Penzo!

Diretta Venezia Benevento, streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca al Penzo ed è valida per la terza giornata della Serie B

Diretta Venezia Benevento, Serie B 3^ giornata (Foto LaPresse)Diretta Venezia Benevento, Serie B 3^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA-BENEVENTO (RISULTATO FINALE 2-3): I SANNITI SBANCANO IL PENZO!

Benevento corsaro in casa del Venezia: la squadra di Cristian Bucchi espugna il Penzo imponendosi per 3 a 2, prima vittoria in campionato per i sanniti reduci dal rocambolesco 3-3 interno contro il Lecce all'esordio; seconda sconfitta consecutiva per i lagunari di Vecchi che nel finale hanno avuto la possibilità di pareggiare i conti ma nel recupero Marsura non è riuscito a cogliere l'attimo sbagliando un rigore in movimento, inutile la cavalcata sulla corsia di destra da parte di Di Mariano che aveva portato palla fin dentro l'area avversaria. Pur soffrendo negli ultimi minuti gli ospiti strappano i tre punti, il Benevento conferma di avere tutte le carte in regola per puntare alla promozione, vedremo se anche nelle prossime settimane Bucchi riuscirà a mantenere unito e compatto il gruppo che deve ancora trovare l'amalgama migliore, tuttavia la strada intrapresa sembra quella giusta. {agg. di Stefano Belli} VENEZIA-BENEVENTO, STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

CITRO RIAPRE LA PARTITA!

A quindici minuti dal novantesimo la partita al Penzo tra Venezia e Benevento è ancora apertissima, i sanniti sono sempre in vantaggio ma di un solo gol, gli uomini di Bucchi conducono infatti per 3 a 2. I lagunari non si danno per vinti neanche dopo il tris di Tello, Geijo che in precedenza aveva accorciato momentaneamente le distanze cerca la doppietta ma trova soltanto l'esterno della rete, mentre gli ospiti tornano in avanti con Letizia che non inquadra il bersaglio. I giocatori del Benevento, però, si rilassano troppo e Maggio, già autore di qualche errore di troppo, interviene in netto ritardo su Di Mariano mancando il pallone e colpendo in pieno l'avversario: l'arbitro Aureliano non ci pensa due volte a indicare il dischetto graziando però il numero 11 che era già ammonito, i padroni di casa comprensibilmente invocano il secondo giallo ai suoi danni. Dal dischetto va Citro su indicazione di Vecchi dopo che in un primo momento sembrava Di Mariano il rigorista designato, il numero 28 arancioneroverde non sbaglia e battezza l'angolo destro, Puggioni intuisce ma non ci arriva. Benevento in difficoltà dopo un ottimo primo tempo, energie al lumicino a differenza degli avversari che invece hanno saputo gestirsi meglio. {agg. di Stefano Belli}

GEIJO ACCORCIA, TELLO RIALLUNGA

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Venezia-Benevento vede i sanniti in vantaggio per 3 a 1. A inizio ripresa i lagunari provano a rientrare in partita e per qualche minuto ci riescono pure: al 49' Pinato stacca di testa costringendo Puggioni a compiere un mezzo miracolo, in agguato c'è Geijo che con un tap-in accorcia le distanze e ridà un po' di entusiasmo ai tifosi locali. Entusiasmo che viene subito smorzato da Tello che al 52' infila la sfera nell'angolino, Lezzerini viene trafitto per la terza volta stasera e gli ospiti ritornano avanti di due gol. Dalla panchina Bucchi guardia compiaciuto i suoi, Vecchi non può fare la stessa cosa: gli arancioneroverdi erano riusciti a rimettersi in carreggiata ma non ci hanno messo niente a smarrire nuovamente la retta via, e non sarà facile ritrovarla da qui a breve. {agg. di Stefano Belli} 

DOPPIETTA DI BANDINELLI!

L'arbitro Aureliano manda tutti negli spogliatoi per l'intervallo, il primo tempo di Venezia-Benevento va in archivio sul parziale di 2 a 0 in favore della formazione allenata da Cristian Bucchi che ha sbloccato la contesa poco prima della mezz'ora con il gol di Bandinelli. Risultato giusto e vantaggio meritato per i sanniti che hanno dimostrato di avere le idee più chiare in campo rispetto ai lagunari che si sono resi minacciosi solamente su calcio piazzato. Al 38' si è rinnovato infatti il duello tra Bentivoglio e Puggioni: il numero 7 di Vecchi ci ha provato nuovamente su punizione, l'estremo difensore 37enne non si è però fatto scavalcare dalla traiettoria del pallone compiendo un'altra bella parata. Probabile che nella ripresa assisteremo a un assalto degli arancioneroverdi nella trequarti avversaria, anche perché a ridosso del 45' il Benevento va di nuovo a segno ancora con Bandinelli: palla che colpisce il palo interno prima di depositarsi in rete, doppietta personale per il numero 25 protagonista sin qui di una serata da sogno. {agg. di Stefano Belli}

BANDINELLI GELA I LAGUNARI

Venezia-Benevento 0-1 alla mezz'ora del primo tempo. Tra le mura amiche del Penzo, spinti dai loro tifosi, i padroni di casa provano a rompere gli indugi con un calcio di punizione battuto da Bentivoglio che al 18' fa timbrare il cartellino a Puggioni che con un colpo di reni sul primo palo arriva sul pallone salvando i sanniti dallo 0-1. Si rivela invece debole e innocuo il tiro in porta di Maggio, bloccato facilmente da Lezzerini che finora non ha mai abbassato la guardia in mezzo ai pali; mentre Viola libera il sinistro a giro senza aggiustare la mira, palla che si perde oltre la linea di fondo. Le due squadre cominciano ad allungarsi sul terreno di gioco e a osare di più in campo, l'attendismo dei minuti iniziali potrebbe diventare uno sbiadito ricordo. Soprattutto se qualcuno dovesse trovare la via del gol, come accade al 26' quando Bandinelli la piazza con il piattone e non lascia scampo a Lezzerini: l'undici di Bucchi si porta così in vantaggio, ora attendiamo la reazione dei ragazzi di Vecchi. Che chiedono un calcio di rigore per il presunto intervento con il braccio di Tello sul tiro di Bruscagin, rivedendo l'azione si nota come il numero 8 del Benevento lo tenesse attaccato al corpo. {agg. di Stefano Belli} 

CODA SPAVENTA LEZZERINI

Al Penzo sono scese in campo Venezia e Benevento che inaugurano la terza giornata del campionato di Serie B 2018-19: il terreno di gioco non è in perfette condizioni e il manto erboso precario aumenta considerevolmente il rischio di infortuni, motivo per cui bisognerà prestare ancora più attenzione. I primi dieci minuti scorrono senza regalare particolari né emozioni né gol, le due squadre si studiano a vicenda senza scoprirsi più di tanto, con i due mister impegnati a dare indicazioni ai rispettivi giocatori ma determinati nel volere entrambi i tre punti. Primo timido tentativo dei sanniti al 9' con il tiro dalla distanza di Bandinelli che alza troppo il pallone, conclusione che si spegne sopra la traversa con Lezzerini che non deve neanche muovere un dito e aspettare che l'arbitro Aureliano - che dirige il match - gli dia il via libera per battere il rinvio. Un minuto più tardi è Coda a rendersi piuttosto pericoloso nell'area di rigore arancioneroverde con un destro a giro che esce davvero di un soffio. {agg. di Stefano Belli} 

LE FORMAZIONI UFFICIALI

La terza giornata di Serie B si aprirà con la sfida che vedrà di fronte tra pochissimi minuti Venezia e Benevento, con i primi che hanno giocato una partita in più. Aspettando il momento in cui le due formazioni scenderanno in campo, analizziamo le statistiche pur tenendo conto di questa differenza di partite giocate. I lagunari vantano una difesa migliore rispetto ai sanniti (1 gol contro 3), ma un attacco peggiore (sempre 1 a 3). Veneti in vantaggio nei tiri totali (20-15), mentre è parità nei tiri in porta (7-7). Per quanto riguarda i corner, la squadra di casa è avanti col punteggio di 15-5, così come c'è differenza nei contrasti (42-10) e nei passaggi totali (908-500), anche se il Benevento ha una migliore percentuale di servizi riusciti (79% contro 77). Adesso però è giunto il momento di scendere in campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Venezia Benevento, poi la parola passerà al campo! VENEZIA (3-5-2): Lezzerini; Andelkovic, Domizzi, Modolo; Garofalo, Pinato, Bentivoglio, Falzerano, Bruscagin; Geijo, Di Mariano. BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Maggio, Volta, Billong, Letizia; Bandinelli, Viola, Tello; Ricci, Coda, Improta.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Tutta la Serie B 2018-2019 è su DAZN, ma l'anticipo del venerdì è invece trasmesso in diretta tv sulla televisione di stato: dunque per Venezia Benevento l'appuntamento è con Rai Sport (numero 57 del vostro telecomando) e ovviamente con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone dai quali poter assistere alla partita anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e visitando il sito www.raiplay.it per poi selezionare il canale di riferimento.

TESTA A TESTA

La sfida della Serie B tra Venezia e Benevento risulta davvero unica in questo terzo turno del campionato 2018-2019: fino a oggi infatti i due club non si erano mai trovati faccia a faccia in occasioni ufficiali. Un successo quindi oggi non peserebbe solo nella classifica della cadetteria, ma pure nello storico, che oggi quindi vedrebbe il suo primo dato utile. In attesa quindi di dare il via a questo match unico andiamo a vedere come le due formazioni si approcciano a questo banco di prova. Messi alle spalle i primi due turni della Serie B, ecco che i veneti hanno messo a bilancio un successo all’esordio con lo Spezia ma pur un KO con il Padova: gli stregoni di contro hanno un tabellino positivo. Ecco infatti che i giallorossi finora hanno messo a segno un pari nell’unico turno di campionato disputato, ma sono pure di ritorno dal successo nel test match amichevole con la Roma, occorso durante la sosta per le nazionali. (agg Michela Colombo)

PROTAGONISTA

In vista del match di Serie B tra Venezia e Benevento, l’arma in più di Cristian Bucchi è senza dubbio Federico Ricci, uno degli ultimi acquisti del club campano per questa stagione 2018-2019. L’ex giocatore della Roma, approdato ai colori giallorossi della formazioni campana però dal Sassuolo (che ne aveva acquistato il cartellino nel 2017) non dovrebbe scendere oggi in campo contro il Venezia dal primo minuto ma di certo si tratta di un profilo di primo livello. Oltre al valore del mercato, che rende Ricci il giocatore più prezioso nello spogliatoio di Bucchi, ecco che cosa ci raccontano i numeri: 3 presenze in campo e 116 minuti di gioco ma a cui aggiungiamo anche un assist vincente e un solo gol, questo segnato contro il Lecce. (agg Michela Colombo)

L'ARBITRO

L'incontro di serie B valido per la terza giornata tra Venezia e Benevento sarà una partita diretta dal signor Gianluca Aureliano, che fa parte della sezione arbitrale di Bologna. Si tratta di un direttore di gara nato nel 1980 e che ha esordito ai massimi livelli dal mese di maggio del 2014. In questo primo impegno nella città lagunare, il signor Aureliano si potrà avvalere del prezioso supporto degli assistenti di legna Sechi e Marcello Rossi, mentre a svolgere le mansioni di quarto uomo ci sarà il signor Lorenzin. Aureliano in questo primo scorcio di stagione calcistica ha avuto modo di occuparsi del terzo turno di Coppa Italia in particolare del match tra la Sampdoria e la Viterbese terminato con il successo dei liguri con il punteggio di 1 a 0. In carriera Aureliano vanta 85 gettoni di presenza nel campionato cadetto, durante i quali ha estratto 401 cartellini gialli, 43 cartellini di coloro rosso e fischiato la bellezza di 50 calci di rigore, ossia più di uno ogni due partite. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia Benevento, partita che viene diretta dal signor Aureliano, è l’anticipo della terza giornata di Serie B 2018-2019: si gioca alle ore 21:00 di venerdì 14 settembre. Al Penzo è di scena una sfida di cartello: da una parte il Venezia che lo scorso anno - da neopromossa - ha centrato la semifinale playoff e che, pur con un allenatore nuovo, punta a confermarsi e magari anche a fare un passo ulteriore, dall’altra un Benevento che, retrocesso pochi mesi fa dal primo campionato di sempre in Serie A, ha costruito una vera e propria corazzata con il solo intento di prendersi la promozione senza passare dagli spareggi, e nei pronostici di inizio stagione era destinato a fare il vuoto rispetto alle avversarie. Siamo solo all’inizio: difficile ancora fare un quadro della situazione, ma l’anticipo della terza giornata promette davvero scintille.

RISULTATI E PRECEDENTI

Il Benevento è stato indicato da tutti come il grande favorito per vincere la Serie B: Christian Bucchi ha a disposizione uno squadrone comunque la si giri, ma gli anni passati hanno dimostrato molto chiaramente come nemmeno questo possa essere sufficiente a garantirsi un campionato di tranquillità. Pronti via, il Benevento ha pareggiato in casa contro il neopromosso Lecce, scontrandosi con la dura realtà del campo; Bucchi ha allenato il Perugia in questa categoria e sa bene a quali difficoltà possa andare incontro, questa sera potrebbe averne molte perchè la sua squadra non gioca da tre settimane (ha riposato prima della sosta) e soprattutto fa visita a un Venezia davvero ambizioso, affidato a Stefano Vecchi che dopo i successi con l’Inter Primavera cerca gloria anche con i professionisti. Da valutare quanto l’effetto Pippo Inzaghi abbia tolto a una squadra partita con una vittoria di misura sullo Spezia e poi sconfitta dal Padova nell’intenso e sentito derby veneto; volendo dunque anche i lagunari hanno immediatamente capito che anche aver alzato le ambizioni (naturale e ovvio, visto lo scorso anno) possa non essere immediata garanzia di successo. Entrambe tengono a vincere, anche per mettere in tasca quelli che potrebbero essere tre punti in una sfida diretta per promozione o qualificazione ai playoff.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA BENEVENTO

Il Venezia sarà in campo con il solito 3-5-2: davanti a Lezzerini giocano capitan Domizzi, Andelkovic e Coppolaro (o Modolo) mentre i due esterni sono avanzati sulla linea dei centrocampisti e dovrebbero essere Di Mariano e Garofalo, nel settore nevralgico Bentivoglio è chiamato all’impostazione con Falzerano e Pinato mezzali, esattamente come lo scorso anno quando avevano disputato un grande campionato. Citro sarà un dei due attaccanti; tra Geijo, Zigoni e Vrioni solo uno avrà una maglia da titolare per affiancare l’ex Frosinone. Nel Benevento Puggioni è il portiere, Maggio e Di Chiara sono gli esterni e la coppia centrale sarà quella formata da Andrea Costa e Volta; spazio a Nicolas Viola in cabina di regia, Nocerino porta intensità e interdizione mentre Andrés Tello dovrà badare a lanciarsi negli spazi, sfruttando il movimento di Roberto Insigne e Improta che affiancheranno Massimo Coda, e sono ancora favoriti su Federico Ricci e Buonaiuto.

QUOTE E PRONOSTICO

Il Venezia parte con i favori del pronostico in questa partita: le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai dicono che il segno 1 per la vittoria della squadra lagunare vale 2,50 contro il 3,05 che è il valore assegnato al successo del Benevento (segno 2), cosa che in ogni caso ci parla di una sfida piuttosto equilibrata. La quota per l’eventualità del pareggio, per la quale dovrete scommettere sul segno X, ha invece un valore di 2,95 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

© Riproduzione Riservata.