BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni Serie A / Scelte, dubbi e moduli: Bennacer reclama spazio a Empoli (4^ giornata)

Probabili formazioni Serie A: mosse e dubbi degli allenatori per gli schieramenti attesi in campo nella quarta giornata del primo campionato italiano, 15-16 settembre.

Probabili formazioni Serie A (LaPresse)Probabili formazioni Serie A (LaPresse)

Concentriamo adesso la nostra attenzione sulla partita in programma alle ore 18.00 in Serie A, cioè Empoli Lazio. Maietta e Pasqual sono acciaccati e i loro problemi fisici vanno ad aggiungersi agli infortuni di Rodriguez e Antonelli, per il quale il rientro dovrebbe essere solo a metà novembre. A centrocampo reclama spazio Bennacer, per il quale si prospetta una sorta di doppio ballottaggio con Capezzi e Acquah, dunque tre giocatori per due maglie a disposizione. Infine in attacco per Aurelio Andreazzoli ci saranno Zajc come trequartista e la coppia La Gumina-Caputo. In casa Lazio, il mister biancoceleste Simone Inzaghi dovrebbe rinnovare la fiducia a Wallace, anche perché è infortunato Luiz Felipe che rientrerà a fine mese. Marusic è rientrato affaticato dalla Nazionale e di conseguenza Basta è una valida opzione come esterno destro di centrocampo. Berisha e Lukaku assenti, non ci sono dubbi invece sulle maglie da titolare per Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU UDINESE TORINO

Nella nostra panoramica sulle probabili formazioni di Serie A, spendiamo adesso qualche parola in più su Udinese Torino, cominciando dai padroni di casa friulani. La buona notizia per i bianconeri è che Mandragora, scontata la squalifica, ritorna a disposizione; durante la pausa poi sono tornati in gruppo a pieno regime Troost Ekong e Balic, mentre Barak sta recuperando ma è un po’ più indietro dei compagni di squadra. Si rinnova il duello tra i pali tra Scuffet e Musso e un altro ballottaggio è quello fra Machis e Pussetto in un attacco che per il resto sarà composto da Lasagna e De Paul. Quanto al Torino, Walter Mazzarri può sorridere perché è stato recuperato Baselli, che potrebbe già tornare titolare; in questo caso starebbe fuori uno tra Soriano e Meitè. Sulla fascia sinistra il titolare dovrebbe essere Berenguer per fare le veci dell'infortunato Ansaldi, considerando pure che Ola Aina è alle prese con un problema muscolare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU GENOA BOLOGNA

Parlando delle probabili formazioni di Serie A, concentriamo adesso la nostra attenzione su Genoa Bologna, partita di enorme fascino e tradizione. La sosta del campionato ha portato buone notizie in casa Genoa, perché ha restituito all’allenatore Davide Ballardini Sandro, Spolli e Romulo, che sono tutti di nuovo in gruppo e pure con possibilità di partire titolari, in particolare l’italo-brasiliano. In attacco mancherà Favilli, ma il punto di riferimento è ormai Piatek. Quanto al Bologna, Filippo Inzaghi ha bisogno di dare una svolta dopo il pessimo inizio di campionato. Davanti dovrebbero essere titolari Santander e Falcinelli, pur senza sottovalutare le possibilità di Destro, mentre Palacio è prossimo al recupero dall'infortunio muscolare. Ancora indisponibili anche Paz e Donsah, mentre sta recuperando Da Costa, ma tra i pali il titolare dei felsinei è comunque Skirupski. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL RITORNO DI DANIEL CIOFANI

In vista del match della Serie A tra Frosinone e Sampdoria, ecco che torna nella probabili formazioni di Moreno Longo l'attaccante Daniel Ciofani, autore delle fortune dei canarini nella precedente stagione. Ecco infatti che la punta centrale che nella precedente stagione aveva messo a segno ben 33 gol tra campionato e Coppa Italia, pare aver finalmente risolto il problema alla coscia che gli ha fatto perdere gran parte della preparazione estiva. La voglia di fare bene quindi e di tornare in campo al servizio del Frosinone è tanta come lo stesso Ciofani ha annunciato pochi giorni fa in conferenza stampa: “Non vedo l'ora di tornare in campo, voglio fare bene in Serie A. Voglio dare il mio apporto alla squadra. Guardiamo solo al terreno di gioco, a fare bene in campo. Finalmente sabato giocheremo al Benito Stirpe davanti ai nostri tifosi. Il mister ha tanta voglia di fare, porta avanti le sue idee e soprattutto ha tanta fiducia nella squadra. C'è consapevolezza nel nostro percorso, già con Bologna e Lazio ho visto una crescita”.

ATTENZIONE A PJACA

Come anticipo della 4^ giornata della Serie A ecco la sfida tra Napoli e Fiorentina, match che potrebbe vedere nella probabile formazione Mark Pjaca finalmente lanciato da Pioli come titolare nel tridente offensivo. I tifosi gigliati lo sperano, affascianti da talento del giovane croato ex Juventus: eppure la punta classe 1995 non ha trovato molto spazio con la maglia nazionale in questa sosta per la Uefa Nations league, ma le voci che arrivano da Firenze paiono sicure che i tempi siano ben maturi per il grande debutto. Dopo tutto l’idea di un tridente giovanissimo con Pjaca-Simeone-Chiesa piace a molti: bisogna però vedere se i tre sapranno regalare ai tifosi del club toscano le emozioni che tutti si aspettano. Intanto Pjaca con la maglia viola finora ha trovato appena 42 minuti di gioco nel campionato della Serie A: vedremo quali saranno le mosse di Pioli in vista del match con il Napoli.

L'ATTESA PER KEITA

E’ arrivato all’Inter questa estate dal Monaco, ma nonostante i 118 minuti nelle gambe non è ancora esploso: parliamo di Keita Balde, che in vista del match con il Parma dovrebbe prendere posto ancora in panchina, almeno secondo le ultime indicazioni che ci arrivano dalla Pinetina. L’ex Lazio per ora non ha ancora convinto Mister e tifosi nerazzurri e non caso nella sfida di oggi a San Siro con i ducali non sarà chiamato titolare: eppure le ambizioni del giovane esterno per la stagione che ha appena preso il via sono altissime. A dirlo è lo stesso Keita, che pochi giorni fa ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport: “Provo a sfruttare le mie qualità per dare il massimo. Io un attaccante da 15-20 gol? Penso di sì, le qualità ce le ho. E' un piacere essere qui, questa squadra è composta da grandi ragazzi”. Solo il campo però ci dirà se tale obiettivo sarò raggiungibile a fine stagione e nel frattempo i fan dell’Inter lo attendono.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A

Terminata la sosta e in vista già del prossimo turno delle Coppe Europee, il Campionato della Serie A torna protagonista con la sua 4^ giornata: andiamo quindi a vedere quali potrebbero essere le probabili formazioni che scenderanno in campo. Prima però di esaminare i dubbi degli allenatori, vediamo che cosa ci riporta il calendario ufficiale: sabato  15 settembre 2018 infatti avranno luogo già tre incontri e quindi Inter-Parma (ore 15.00), Napoli-Fiorentina (ore 18.00) e Frosinone-Sampdoria, attesa alle ore 20.30. Programma ben più ricco per la giornata di domenica 16 settembre che verrà aperta dalla sfida tra Roma e Chievo alle ore 12.30: alle ore 15.00 invece avranno luogo Genoa-Bologna, Juventus-Sassuolo e Udinese-Torino. Saranno poi due le partite attese in serata con Empoli-Lazio alle ore 18.00 e Cagliari-Milan in programma alle ore 20.30: per il posticipo di lunedi ecco poi Spal-Atalanta. Andiamo quindi ora  a vedere da vicino le probabili formazioni per le partite della 4^ giornata della Serie A. 

PROBABILI FORMAZIONI INTER PARMA

Spalletti ritrova Nainggolan titolare alle spalle di Icardi, che pare aver risolto anche gli ultimi acciacchi muscolari: Politano e Perisic completeranno l’attacco nel match contro i neroverdi che in avanti invece si affideranno a Boateng e Berardi, già a quota 4 gol.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI FIORENTINA

Ancelotti dovrebbe mettere di nuovo Hamsik in cabina di regia e la mediana verrà quindi completata da Allan e Zielinski. Sarà reparto sempre a 3 anche per i viola dove Pioli punterà su Veretout, Benassi e Gerson, col francese di ritorno da squalifica.

PROBABILI FORMAZIONI FROSINONE SAMPDORIA

Entrambi i tecnici in occasione della 4^ giornata della Serie A dovrebbe puntare su un attacco a due punte: i canarini quindi si affideranno a Perica e Ciano, mentre i liguri a Defrel in coppia con Quagliarella.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA CHIEVO

Tanti i giocatori in dubbio per Di Francesco che si riserva di sciogliere i dilemmi all’ultimo: problemi anche per D’Anna visto che Cacciatore rimane acciaccato, come pure Rigoni e Djordjevic.

PROBABILI FORMAZIONI GENOA BOLOGNA

Ballardini dovrebbe di nuovo confermare Piatek in punta d’attacco, questo magari in coppia con  Koumè benchè quest'ultimo possa subire la concorrenza di Bessa (magari con il modulo del 3-4-2-1).  Due punte d’attacco anche per i felsinei che invece scommetteranno su Falcinelli e Santander.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS SASSUOLO

Dubbi di modulo per Allegri diviso tra il 4-3-3 e il 4-2-3-1, con quest’ultimo che darebbe una chance dal primo minuto a Paulo Dybala. Sarà invece 3-4-3 per i neroverdi con De Zerbi che pure registra qualche ballottaggio importante in mediana. 

PROBABILI FORMAZIONI UDINESE TORINO

Duello tra i pali per Velazquez: Scuffet rimane la prima ipotesi, ma Musso potrebbe giocarsi la sua chance in questa 4^ giornata del campionato. Nessuno  problema invece tra i pali del Torino dove Sirigu sarà confermato: in avanti ecco poi Izzo, N’Koulou e Moretti, titolari dal primo minuto. 

PROBABILI FORMAZIONI EMPOLI LAZIO

Andreazzoli dovrà capire se potrà avere a disposizione Maietta e Pasqual entrambi acciaccati e non ancora al top della condizione: tanti invece gli indisponibili certi di Inzaghi, da Luiz Felipe a Berisha e Lukaku. 

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI MILAN

Con Cutrone out per infortunio sarà Higuain a scendere in campo dal primo minuto, in reparto con i rossoneri Calhanoglu e Suso: attacco a due punte invece per i sardi che scommetteranno di nuovo sul duo Sau-Pavoletti.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL ATALANTA

Gasperini dovrà valutare se mettere in campo Gollini o Berisha tra i pali della Dea: in avanti confermati però Mancini, Palomino e Masiello visto che Toloi osserverà un turno di riposo. Difesa a tre anche per gli spallini con le maglie da titolari sulle spalle di Cionek, Vicari e Felipe. 

© Riproduzione Riservata.