BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

RISULTATI SERIE B/ Classifica aggiornata: prima vittoria per il Palermo, Foggia ko!

Risultati Serie B: classifica aggiornata, diretta gol live score delle partite della terza giornata. Il Verona segna quattro gol al Carpi, tris della Salernitana contro il Padova

Risultati Serie B, 3^ giornata (Foto LaPresse)Risultati Serie B, 3^ giornata (Foto LaPresse)

Arriva la prima vittoria stagionale per il Palermo nella terza giornata di Serie B: allo Zaccheria i rosanero vincono 2-1 ribaltando il risultato del primo tempo, e ottenendo così un successo che li proietta al secondo posto in classifica, alle spalle del Cittadella - già lanciato in grande fuga - e nel gruppone delle squadre che hanno 5 punti. I gol della vittoria per la squadra di Bruno Tedino arrivano nel giro di otto minuti: al 54' Alessandro Salvi pareggia i conti, al 62' la rete che vale i tre punti è firmata da Aleksandar Trajkowski. Il Palermo inizia idealmente da qui la sua scalata verso la promozione; per il Foggia una sconfitta bruciante - la seconda consecutiva - che lascia i satanelli a -5 in classifica, ancora con 5 lunghezze da recuperare al Carpi a causa della pesante penalizzazione con cui la squadra di Gianluca Grassadonia ha iniziato il campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

INTERVALLO ALLO ZACCHERIA

Il Foggia è in vantaggio all’intervallo: allo Zaccheria i satanelli sbloccano la partita contro il Palermo grazie a un gol messo a segno da Oliver Kragl, che già nella scorsa stagione aveva mostrato quanto di buono potesse fare con questa maglia. Un Foggia che deve ancora macinare terreno, a causa della forte penalizzazione che aveva nell’iniziare il suo campionato; con la seconda vittoria casalinga si porterebbe a quota -2 in classifica, vale a dire a due lunghezze di distanza dal Carpi che ha sempre perso. Sarebbe seconda in classifica, la squadra di Gianluca Grassadonia; che adesso non deve pensare a quello che potrebbe essere, ma esclusivamente a provare a portare a casa la partita e fare un altro passo verso la salvezza. Il Palermo per adesso sta mancando l’appuntamento con la prima vittoria della sua stagione, ma staremo a vedere quello che succederà nel secondo tempo qui nel posticipo dello Zaccheria. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA FOGGIA PALERMO

Stiamo per tornare a giocare in Serie B: è finalmente arrivato il momento di Foggia Palermo, la partita che chiude questa domenica dedicata alla terza giornata. Sulla carta si tratta di una grande sfida: i rosanero sono tra le principali candidate alla promozione ma finora hanno raccolto soltanto due pareggi, mentre i satanelli devono recuperare sulla penalizzazione di 8 punti e, dopo aver travolto il Carpi nella prima giornata, hanno perso senza appelli a Crotone contro il grande ex Giovanni Stroppa. In questa domenica del campionato cadetto abbiamo già assistito a otto gol, e due vittorie interne: anche per questo motivo il Foggia ci spera, ma sa bene che non sarà affatto semplice avere ragione di un avversario tosto come quello guidato da Bruno Tedino. La parola dunque passa subito al campo: non vediamo l’ora di stare a vedere come andranno le cose, perciò mettiamoci comodi perchè il posticipo della terza giornata di Serie B, in programma allo stadio Zaccheria, sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

VERONA E SALERNITANA VINCONO

Verona e Salernitana dominano nella terza giornata di Serie B: gli scaligeri sistemano un Carpi che continua a non produrre punti, ha segnato appena 3 gol (uno oggi a partita abbondantemente terminata) e ne ha incassati 9. Male gli emiliani, benissimo il Verona che dopo aver sbloccato con Laribi ha trovato la grande giornata di Giampaolo Pazzini, autore di una tripletta con l’aiuto del dischetto (due rigori). Per la Salernitana tutto facile contro il neopromosso Padova: i biancoscudati avevano incassato un solo gol fino a questo pomeriggio, ne hanno subiti tre grazie a Di Tacchio, Casasola e Djavan Anderson. I campani dunque ottengono il secondo posto, in coabitazione con Cremonese e Pescara; tuttavia il Cittadella ha già 4 lunghezze di vantaggio sulle altre, adesso staremo a vedere quello che succederà nell’interessante posticipo delle ore 21:00 quando Foggia e Palermo scenderanno sul terreno di gioco per affrontarsi. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PRIME PARTITE

Prendono il via le prime due partite nella domenica di Serie B: all’Arechi gioca la Salernitana, che affronta il neopromosso Padova in una sfida che potrebbe valere per la salvezza. Stefano Colantuono affronta l’ennesima sfida, dopo aver salvato i campani lo scorso anno; non gli capitava dal 2015 di iniziare un campionato dalla prima giornata, all’epoca era ancora in Serie A con l’Udinese ed era partito con il botto, infliggendo alla Juventus la prima sconfitta casalinga di sempre all’esordio di un torneo. Poi però i risultati erano peggiorati, sfociando nell’esonero di metà marzo con una squadra pericolosamente vicina alla zona retrocessione; l’ultima stagione brillante è quella con l’Atalanta nel 2013-2014, quando ha totalizzato il record di punti (50), un primato superato poi dai 72 di Gian Piero Gasperini, e vincendo anche sei partite consecutive. Ora con la Salernitana Colantuono punta innanzitutto a una salvezza tranquilla, ma non è escluso che possa anche correre per i playoff se la squadra dimostrerà di girare in un certo modo; intanto noi ci mettiamo comodi e diamo immediatamente la parola all’Arechi e al Bentegodi, vale a dire i due campi sui quali si inizia a giocare nella domenica dedicata alla terza giornata di Serie B! (agg. di Claudio Franceschini)

IL FOGGIA E LA PENALITA'

Come ben sappiamo, il Foggia ha iniziato il campionato di Serie B con 8 punti di penalizzazione: sarebbero stati 15 ma la corte d’appello della Federcalcio li ha ridotti, cancellando anche la squalifica di tre mesi inflitta all’allenatore Roberto De Zerbi (oggi al Sassuolo). La vicenda è nota, e si riferisce all’utilizzo di denaro proveniente da attività illecite; sta di fatto che ora i satanelli hanno una montagna da scalare, e dopo una vittoria e una sconfitta si trovano a -5. Significa avere uno svantaggio di 6 lunghezze dalla quota salvezza diretta o dai playout, mentre se guardiamo alla corsa per i playoff - l’anno scorso il Foggia ci è andato vicino - la distanza è di 7 punti; dopo due giornate di campionato c’è già un margine enorme da recuperare, al momento per entrare nelle prime otto i pugliesi dovrebbero vincere tre partite consecutive e sperare qualcosa che non può accadere, cioè che davanti perdano tutte per tre turni. Gianluca Grassadonia e i suoi giocatori dovranno affrontare partita per partita; oggi allo Zaccheria arriva il Palermo, una grande sfida che può essere molto utile per rilanciare le ambizioni dei satanelli che in casa, alla prima giornata, hanno letteralmente dominato contro il Carpi prima di subire due gol che hanno reso meno netta la vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PERSONAGGIO DEL GIORNO

Nel presentare la terza giornata di Serie B abbiamo brevemente accennato a Marcello Chezzi: personaggio del giorno, almeno atteso perchè potrebbe prendersi la prima vittoria di sempre come allenatore di Serie B. Allenatore giovane, ha 42 anni: coetaneo di quell’Antonio Calabro che ha sostituito in panchina, ha avuto una modesta carriera da centrocampista e già a 27 anni ha iniziato ad allenare, come vice nella Virtus Castelfranco (dove ha giocato per oltre dieci anni) che all’epoca aveva come presidente papà Paolo. Da secondo ha centrato la promozione in Eccellenza, come capo allenatore invece Chezzi, in 12 anni, ha raggiunto una semifinale di Coppa Italia Serie D e per tre volte è arrivato ai playoff, salvando in due occasioni la squadra attraverso i playout. L’anno scorso, sempre in Serie D, è stato al Savona: i liguri avevano ottenuto 7 punti in 9 partite dopo le prime due vittorie iniziali. Chezzi ha perso le prime due, ma poi con 13 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte ha portato la squadra ad un onorevole settimo posto. Due sconfitte in apertura, come quelle sulla panchina del Carpi: oggi come l’anno scorso arriverà la prima gioia? (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 3^ GIORNATA

La Serie B 2018-2019 torna anche domenica 16 settembre: sono in programma tre partite per un turno che, iniziato con il consueto anticipo del venerdì, si chiuderà con il Monday Night che sarà Livorno-Crotone. Il riposo settimanale, dato dal numero dispari delle squadre partecipanti, spetta al Perugia; oggi invece si comincia alle ore 15:00 con Salernitana-Padova e Verona-Carpi, mentre alle ore 21:00 si giocherà Foggia-Palermo. Sfide interessanti e, per quanto sia ancora presto per definire in quale zona della classifica si posizionino le formazioni in campo, importanti dal punto di vista dei vari obiettivi stagionali; non resta allora che affidarsi al campo per scoprire cosa succederà in queste gare.

LE FAVORITE

Siamo solo a metà settembre, ma possiamo dire senza timore di smentita che Verona e Palermo siano tra le grandi favorite per la promozione diretta: ai rosanero è sfuggita lo scorso anno con la finale playoff, giocata perchè in stagione regolare la squadra non è riuscita a piazzarsi tra le prime due pur avendone più di un’occasione. Il Verona invece arriva dalla Serie A, un campionato nel quale non è mai stato in grado di dare la sterzata giusta per giocarsi la salvezza; adesso inevitabilmente punta a risalire immediatamente di categoria (lo aveva fatto nell’ultima occasione), ma sa che il compito sarà arduo. Tanto è vero che gli scaligeri hanno pareggiato in casa all’esordio, contro una squadra neopromossa come il Padova; anche il Palermo, che ha giocato due partite, ha rimandato l’appuntamento con la prima vittoria stagionale e dunque per entrambe ci sarà oggi la possibilità di mettere a referto i tre punti. Sarà difficile in ogni caso, perchè Carpi e Foggia sono avversarie toste.

AL PALO

Parlavamo del Carpi, e dobbiamo dire che gli emiliani sono ancora al palo: zero punti come il Livorno, ma a differenza dei labronici la squadra emiliana ha già giocato due partite e le ha perse entrambe, cadendo prima a Foggia e poi in casa contro il Cittadella. La squadra è stata affidata a Marcello Chezzi: scelta azzardata perchè si tratta di un allenatore di 42 anni, ma con già quindici anni di esperienza alle spalle e ottimi risultati, anche se conseguiti nelle categorie minori. L’anno scorso il Carpi è rimasto in corsa per i playoff per tutto il campionato, ma gli è mancato il guizzo giusto per chiudere nelle prime otto posizioni; ci riproverà quest’anno sapendo di conoscere bene questo torneo e di poter fare il salto di qualità, ma dovrà anche stare attento alle ambizioni di avversarie in crescita che potranno eventualmente dare filo da torcere. Siamo solo all’inizio e sarebbe sbagliato farsi prendere dagli allarmismi, ma sicuramente questa squadra deve iniziare a mettere punti in cascina.

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B (3^ GIORNATA)

RISULTATO FINALE Salernitana-Padova 3-0 - 26' Di Tacchio, 65' Casasola, 69' D. Anderson

RISULTATO FINALE Verona-Carpi 4-1 - 35' Laribi (V), 45'+1' rig. Pazzini (V), 56' rig. Pazzini (V), 82' Pazzini (V), 87' F. Poli (C)

RISULTATO FINALE Foggia-Palermo 1-2 - 37' Kragl (F), 54' A. Salvi (P), 62' Trajkovski (P)

 

CLASSIFICA SERIE B

Cittadella 9

Palermo, Salernitana, Cremonese, Pescara 5

Verona*, Perugia*, Benevento*, Ascoli, Padova 4

Crotone*, Venezia, Spezia 3

Lecce, Brescia 2

Cosenza* 1

Livorno**, Carpi 0

Foggia -5

* una partita in meno

** due partite in meno

© Riproduzione Riservata.