BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE/ Classifica aggiornata: Napoli in bianco a Belgrado, Liverpool all'ultimo respiro!

Risultati Champions League: classifica aggiornata, il Napoli non va oltre il pareggio a Belgrado mentre l'Inter rimonta e batte il Tottenham. Spettacolo ad Anfield, 3-2 Liverpool all'ultimo

Risultati Champions League, 1^ giornata (Foto LaPresse)Risultati Champions League, 1^ giornata (Foto LaPresse)

Le partite di Champions League, nella prima parte della prima giornata, sono terminate e ci hanno già regalato un bello spettacolo: a Belgrado, il Napoli non passa al Marakana di Belgrado, domina la partita ma non riesce a mettere la palla in porta e così inizia con una mezza delusione l’avventura di Carlo Ancelotti in Champions League. Il secondo tempo di Liverpool Psg è meno spettacolare della prima frazione: Salah segna il terzo gol dei Reds ma l’arbitro annulla per un fallo sul portiere da parte di Sturridge, alla fine il Psg approfitta degli errori degli inglesi e Kylian Mbappé colpisce, impattando il big match d’esordio prima che Roberto Firmino, al 92’, faccia impazzire Anfield con il gol del 3-2. Tutto facile per il Galatasaray contro la Lokomotiv Mosca; nello stesso gruppo D lo Schalke 04 passa in vantaggio con Breel Embolo, ma Naldo commette un altro fallo da rigore e il Porto questa volta non sbaglia, mandando sul dischetto Otavio che spiazza Fahrmann e impatta. Esordio vincente per l’Atletico Madrid che passa sul campo del Porto; clamorosamente il Borussia Dortmund vince a Bruges dopo aver sofferto per tutta la partita, incredibile carambola con Pulisic che senza volerlo scavalca il portiere avversario. Era solo la prima parte delle sfide: domani si replica, e avremo in campo Juventus e Roma entrambe impegnate in una trasferta in terra di Spagna. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA CHAMPIONS LEAGUE

INTERVALLO, PARI NAPOLI

Eccoci all’intervallo nelle partite di Champions League: il Napoli domina a Belgrado e centra un’incredibile traversa con Lorenzo Insigne ma contro la Stella Rossa è ancora 0-0, e con il passare dei minuti la pressione dei partenopei si è anche affievolita. Grande primo tempo da parte del Liverpool: il Psg non esce mai, alla mezz’ora Daniel Sturridge impatta di testa e porta in vantaggio i Reds mentre sei minuti più tardi Bernat, in confusione totale sulla sua fascia, stende Wijnaldum e provoca un calcio di rigore che James Milner trasforma sotto la Kop, lanciando un Liverpool che in questo momento è tremendamente superiore al Psg, ma i francesi al primo tentativo nell’area avversaria trovano l’incredibile gol con Thomas Meunier (possibile fuorigioco attivo di Cavani che cerca l’intervento), e riaprono tutto il discorso. Pareggio meritato da parte dell’Atletico Madrid con il solito gol di Diego Costa e poi ribaltone firmato José Gimenez nel recupero, e dunque Monaco che deve ricominciare tutto daccapo; soffre tantissimo il Borussia Dortmund, il Bruges meriterebbe il vantaggio ma non è ancora riuscito a concretizzare e dunque rischia la beffa nella ripresa. Adesso spazio all’intervallo, poi torneremo a vivere le grandi emozioni della serata di Champions League, che non è ancora finita. (agg. di Claudio Franceschini)

GALATASARAY SUBITO IN VANTAGGIO

Sono alla metà del primo tempo le partite serali della Champions League: il Napoli impegnato a Belgrado contro la Stella Rossa sta per il momento amministrando la situazione senza riuscire a sfondare, il primo gol della serata è stato invece realizzato da Rodrigues che a Istanbul ha salutato al meglio il ritorno del Galatasaray nella fase a gironi, sbloccando il risultato contro la Lokomotivo Mosca. Inizio pazzesco del Liverpool: i Reds vogliono dimostrare che la finale dello scorso anno li ha fatti diventare una super potenza del calcio europeo, e nei primi 10 minuti costringono il Psg nella sua trequarti facendolo sembrare una provinciale qualunque. Il gol però non arriva e allora la partita è tutta da giocare; soffre il Borussia Dortmund sul campo del Bruges partito fortissimo, allo stesso modo dell’Atletico Madrid che però va sotto al 18’ con il gol di Grandsir, sotto gli occhi del CT campione del mondo (e finalista di Champions League con il Monaco) Didier Deschamps e di Thierry Henry, altro illustre ex al Louis II. A Gelsenkirchen il Porto ha a disposizione un calcio di rigore al 13’ per un fallo di mano di Naldo: batte l’ex Inter Alex Telles ma Fahrmann devia sul palo e salva lo Schalke 04. Le emozioni non mancano: dopo aver assistito alla goleada del Barcellona e alla clamorosa vittoria dell’Inter con la rimonta sul Tottenham, siamo certi che anche questa sera i colpi di scena ci faranno visita. Ora però la parola passa nuovamente ai sei campi sui quali si sta giocando, per vedere come andranno le cose nel prosieguo dei primi tempi. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER, VITTORIA AL 92'! POKER BARCELLONA

Sono terminate le prime due partite di Champions League, quelle del girone B: fa una gran bella figura l’Inter che, andata sotto per effetto del gol di Christian Eriksen, pareggia con una meraviglia di Mauro Icardi e vince al 92’ con Matias Vecino, sempre lui che aveva realizzato la rete decisiva, contro la Lazio, per andare a prendersi la qualificazione dalla Serie A. L’Inter dunque apre con una vittoria contro un avversario tra i più tosti, e aumenta sensibilmente le speranze di qualificazione: tocca al Napoli rispondere sul campo della Stella Rossa, intanto si può dire che ancora una volta il Tottenham non è stato in grado di gestire una situazione favorevole, esattamente come era accaduto lo scorso anno contro la Juventus. Il Barcellona invece passeggia sul Psv Eindhoven: Leo Messi ne fa tre e avvicina Cristiano Ronaldo, arriva il solito sigillo di un Ousmane Dembélé che ha iniziato la stagione alla grandissima e in mezzo i blaugrana restano anche in dieci (espulso Umtiti), ma non basta agli olandesi per capirci qualcosa. Spazio adesso al Napoli, e non solo: la prima giornata di Champions League propone la super sfida tra Liverpool e Psg e altre quattro partite, molto interessanti e che ci terranno compagnia per tutta la serata! (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO, INTER SULLO 0-0

Siamo arrivati all’intervallo delle partite di Champions League: è un’Inter coraggiosa quella che è tornata a giocare in questo torneo dopo sei anni, che ha rischiato di subire gol quando Harry Kane ha scavalcato Handanovic - senza più trovare campo e pallone - ma che ha messo pressione alla difesa del Tottenham, dimostrando di avere il giusto carattere per giocarsela contro una squadra che in questo momento ha maggiore esperienza, come gruppo e come singoli. Il risultato a San Siro non si sblocca, mentre è cambiato quello del Camp Nou: l’avvio arrembante del Psv ha messo in difficoltà il Barcellona, ma allo scoccare del 31’ minuto il solito gioiello di Leo Messi, una punizione all’incrocio dei pali, è risultata imprendibile per Zoet e ha portato in vantaggio il Barcellona. Dunque, al momento la situazione del gruppo B vede i blaugrana a punteggio pieno con Inter e Tottenham a inseguire; sono tuttavia i primi 45 minuti della stagione, e nel secondo tempo questi risultati che stanno maturando possono cambiare e presentarci un quadro finale del tutto diverso. Staremo a vedere; per il momento una breve pausa, poi torneremo a seguire queste due partite di Champions League aspettando le altre. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PRIME PARTITE

Eccoci al via della Champions League 2018-2019: l’Inter torna a giocare in questa competizione dopo sei anni. Claudio Ranieri era stato eliminato agli ottavi dall’Olympique Marsiglia subendo gol in pieno recupero; uno dopo l’altro, i protagonisti di quella squadra - che era di fatto figlia del Triplete di due anni prima - hanno lasciato i colori nerazzurri, e adesso Luciano Spalletti si ritrova una rosa da plasmare a sua immagine. Il tecnico toscano, come detto, quando allenava la Roma ha fatto benissimo in Champions League: ha vinto al Bernabeu ed eliminato il Real Madrid, ha fatto fuori il competitivo Lione dei tempi, ha raggiunto i quarti di finale. Ci riprova su un’altra panchina: sono passati dieci anni, ma il tecnico sa bene di poter stupire ancora una volta il pubblico europeo. L’avvio non sarà affatto semplice perchè di fronte c’è il Tottenham che ha fatto passi da gigante nelle ultime stagioni; iniziare con una vittoria a Wembley sarebbe un ottimo modo per rompere il ghiaccio e prendersi molte più chance di superare il girone. Staremo a vedere: adesso non ci resta che metterci comodi e are la parola ai campi, perchè le due partite nel gruppo B della nuova Champions League stanno per iniziare e, tra un paio d’ore, ci saranno le altre. Buon calcio a tutti dunque, finalmente si gioca! (agg. di Claudio Franceschini)

LA FAVORITA DEL GIORNO

Tra le squadre che giocano questa sera in Champions League, possiamo indicare nel Barcellona la favorita per vincere il titolo: lo mettiamo un passettino più avanti del Liverpool dovendo scegliere una sola squadra, perchè il passato è ancora fresco e l’ultimo titolo, vinto nel 2015, è stato il terzo di un periodo nel quale i catalani hanno letteralmente dominato in Europa. Ernesto Valverde al primo tentativo ha vinto Liga e Coppa del Re; adesso punta a prendersi anche la Champions League, come già successo a Pep Guardiola e Luis Enrique nel nuovo millennio, e sa di avere la squadra per farlo. Magari l’addio di Andrés Iniesta e il calo di alcuni protagonisti lo mettono maggiormente in difficoltà, ma dopo la cocente eliminazione per mano della Roma i blaugrana hanno guadagnato Philippe Coutinho, che quest’anno potrà giocare anche in Champions League, e un Ousmane Dembélé che, fermo ai box per quattro mesi appena arrivato, aveva faticato a imporsi ma in questo avvio di stagione ha già segnato 4 gol decisivi, compreso quello per vincere la Supercoppa di Spagna. In più metteteci i soliti noti Leo Messi e Luis Suarez, un gioco corale che, sia pure lontano dal tiki taka di Guardiola, rimane affascinante e il ritorno al 4-3-3: questo Barcellona punta come tutti gli anni ad arrivare in fondo, e potrebbe riuscirci davvero. Intanto, nella prima fase sarà un problema dell’Inter e del Tottenham… (agg. di Claudio Franceschini)

IL GIRONE MATERASSO

E’ sicuramente il girone D quello che, nella Champions League che sta per cominciare, possiamo considerare il gruppo di ferro: troviamo infatti squadre che fanno parte delle cosiddette “outisder”, ovvero formazioni che possono dare fastidio ma certamente sono un gradino (o due) sotto le favorite. Avendo vinto il campionato russo, la Lokomotiv Mosca era testa di serie e ha avuto grande fortuna nell’evitare uno degli squadroni posizionati in seconda fascia (avrebbe potuto pescare il Tottenham o l’Atletico Madrid, o anche solo il Napoli) e il girone si completa con Schalke 04 e Galatasaray. Squadre che in passato hanno avuto la loro parte di gloria: il Porto ha vinto la Coppa dei Campioni, il Galatasaray ha trionfato in Coppa Uefa mentre lo Schalke 04 si è spinto fino alla semifinale di Champions League. Tuttavia stiamo parlando di risultati ottenuti ormai tanti anni fa; nel frattempo tutte hanno conosciuto un declino nella loro posizione internazionale. Due di loro arriveranno agli ottavi di finale della competizione: saranno certamente tra le squadre desiderabili nel sorteggio della fase ad eliminazione diretta, soprattutto quella che vincerà il gruppo e che dunque incrocerà una delle seconde. Questo almeno è il pronostico sulla carta: il campo potrebbe presentare un’altra realtà, ben diversa da quella immaginata… (agg. di Claudio Franceschini)

I GIRONI DI FERRO

Analizzando la composizione dei gironi di Champions League, possiamo notare come già detto che quelli di Inter e Napoli sono veri e propri gruppi di ferro: entrambe hanno pescato molto male dal sorteggio di Montecarlo. Ai nerazzurri sono toccati il Barcellona, tre volte campione negli ultimi dieci anni e sempre tra le grandi favorite per la vittoria del titolo; il Tottenham, che l’hanno scorso ha ottenuto una vittoria e un pareggio contro il Real Madrid, ha vinto il suo girone e ha quasi eliminato la Juventus, e appare adesso ancora più forte per aver confermato tutta la sua rosa; e il Psv Eindhoven, sempre una mina vagante (ed ex campione) anche se negli ultimi anni il suo rendimento è calato, come quello di tutto il calcio olandese. Le avversarie del Napoli sono ancora più toste: il Liverpool finalista dello scorso anno e tornato su altissimi livelli grazie a Jurgen Klopp; il Psg, che pur non avendo fatto il salto di qualità in Europa è una corazzata con grandi nomi e ha già raggiunto più volte i quarti di finale; e la Stella Rossa, che pur non essendo al livello delle altre rappresenta una trasferta insidiosa, anche per l’entusiasmo dato dalla prima qualificazione di sempre ai gironi. Non sarà affatto semplice dunque per le due italiane prendersi gli ottavi di finale. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI MARTEDì

La Champions League 2018-2019 apre i battenti nella giornata di martedì 18 settembre: la grande novità è rappresentata dai due anticipi sul tardo pomeriggio, e da una fascia oraria che cambia rispetto allo scorso anno. Dunque, si parte con le due partite del gruppo B che, alle ore 18:55, sono Inter-Tottenham e Barcellona-Psv; alle ore 21:00 il resto del programma, ovvero il gruppo C con Monaco-Atletico Madrid e Bruges-Borussia Dortmund, il gruppo C con Stella Rossa-Napoli e Liverpool-Psg e il gruppo D con Schalke 04-Porto e Galatasaray-Lokomotiv Mosca. La formula rimane la stessa: andata e ritorno e dunque sei gare per ciascuna squadra, le prime due volano agli ottavi di finale mentre le terze retrocedono in Europa League, ripartendo dai sedicesimi di quella competizione. 

LE ITALIANE

Strade diverse per le due italiane impegnate in questa serata: il Napoli è ormai un habitué della Champions League, e va a caccia del salto di qualità che significherebbe arrivare finalmente ai quarti di finale, obiettivo mancato nelle ultime stagioni. La firma di Carlo Ancelotti ha portato entusiasmo nel gruppo: il tecnico emiliano è, insieme a Bob Paisley, il più vincente nella storia della competizione e la sua esperienza potrebbe essere il tassello mancante ad una squadra che ha confermato lo zoccolo duro delle passate stagioni e ormai si conosce alla perfezione. Due i dubbi: la profondità della panchina e l’addio di Maurizio Sarri, ma l’ex allenatore in Europa non era mai riuscito a imporsi. L’Inter torna a giocare in Champions League dopo sei anni: nel frattempo ha conosciuto gli ottavi di Europa League ma nemmeno nella competizione “inferiore” ha fatto grandi passi. Adesso Luciano Spalletti, che in questo torneo ha fatto grandi cose quando allenava la Roma, vuole innanzitutto superare il girone e poi provare a fare quanta più strada possibile, consapevole del fatto di avere una rosa che potrebbe reggere la competizione ma anche scottato da un brutto avvio in campionato. Napoli e Inter sono tuttavia accomunate da un destino comune: entrambe hanno pescato un girone di ferro nel sorteggio e, almeno sulla carta, non sono le favorite per passare il turno. Forse è meglio così: iniziare sotto traccia potrebbe avere i suoi vantaggi…

RISULTATI E CLASSIFICA CHAMPIONS LEAGUE

GRUPPO A

RISULTATO FINALE Bruges-Borussia Dortmund 0-1 - 85' Pulisic

RISULTATO FINALE Monaco-Atletico Madrid 1-2 - 18' Grandsir (M), 32' Diego Costa (A), 45'+1' J. Gimenez (A)

CLASSIFICA: Atletico Madrid 3, Borussia Dortmund 3, Monaco 0, Bruges 0

 

GRUPPO B

RISULTATO FINALE Barcellona-Psv 4-0 - 31' Messi, 74' O. Dembélé, 77' Messi, 87' Messi. Note: 79' esp. Umtiti (B)

RISULTATO FINALE Inter-Tottenham 2-1 - 53' Eriksen (T), 85' Icardi (I), 92' Vecino (I)

CLASSIFICA: Barcellona 3, Inter 3, Tottenham 0, Psv 0

 

GRUPPO C

RISULTATO FINALE Liverpool-Psg 3-2 - 30' Sturridge (L), 36' rig. Milner (L), 40' Meunier (P), 83' Mbappé (P), 92' Firmino (L)

RISULTATO FINALE Stella Rossa-Napoli 0-0

CLASSIFICA: Liverpool 3, Napoli 1, Stella Rossa 1, Psg 0

 

GRUPPO D

RISULTATO FINALE Galatasaray-Lokomotiv Mosca 3-0 - 9' Rodrigues, 67' Derdiyok, 94' rig. Selçuk Inan

RISULTATO FINALE Schalke 04-Porto 1-1 - 64' Embolo (S), 75' rig. Otavio (P). Note: 13' Telles (P) sbaglia rigore (parato)

CLASSIFICA: Galatasaray 3, Porto 1, Schalke 04 1, Lokomotiv Mosca 0

© Riproduzione Riservata.