BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Milan-Atalanta (risultato finale 2-2) streaming video Sky: Rigoni raggiunge i rossoneri nel recupero!

Diretta Milan Atalanta, info streaming video e tv Sky: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la quinta giornata della Serie A

Il Milan ospita l'Atalanta (foto LaPresse)Il Milan ospita l'Atalanta (foto LaPresse)

DIRETTA MILAN-ATALANTA (RISULTATO FINALE 2-2): RIGONI RAGGIUNGE I ROSSONERI NEL RECUPERO!

Che gara e che finale al Meazza! Milan e Atalanta pareggiano 2-2 al termine di una partita che ha regalato mille emozioni, Gattuso e Gasperini si spartiscono la posta in palio con i padroni di casa che si mangiano le mani per la vittoria mancata. Nelle battute conclusive del match gli ospiti rischiano di finire in dieci quando Papu Gomez entra in maniera scomposta su Musacchio rimediando il giallo e facendosi male, poiché gli orobici hanno già esaurito i cambi l'argentino è costretto a rimanere in campo anche se parecchio dolorante per non lasciare i suoi in inferiorità numerica. Con il loro numero 10 a mezzo servizio gli uomini di Gasperini conquistano un calcio d'angolo, sugli sviluppi del quale De Roon libera una conclusione non abbastanza forte da piegare le mani di Donnarumma. I rossoneri potrebbero chiuderla prima del triplice fischio, peccato che all'87' Higuain - innescato da Bakayoko - scheggi il palo esterno. Nel recupero succede davvero di tutto, dopo l'incredibile salvataggio sulla linea di Rodriguez che nega il gol a De Roon, il Milan sciupa il contropiede dei tre punti con Suso e Bakayoko che tentennano troppo e perdono l'attimo. Dal possibile 3 a 1 si passa al 2 a 2, al 91' Donnarumma compie un miracolo su Zapata ma non può nulla sul tap-in vincente di Rigoni, tenuto in gioco da Romagnoli. Cala il gelo sugli spalti, i tre punti sfumano a un passo dal traguardo, solo un pareggio per il Diavolo che fatica a trovare il successo in campionato, la Dea si rimette in carreggiata e sembra aver finalmente metabolizzato l'eliminazione dall'Europa League. {agg. di Stefano Belli} MILAN-ATALANTA, DIRETTA LIVE

BONAVENTURA RIPORTA AVANTI I ROSSONERI!

Quando mancano non più di dieci minuti al novantesimo il punteggio di Milan-Atalanta vede i rossoneri di nuovo avanti, l'undici di Gattuso conduce per 2 a 1. Nel momento migliore del match per gli orobici i padroni di casa torna in vantaggio con la zampata vincente di Bonaventura, questa volta non c'è VAR o palo che tenga, il numero 5 gonfia la rete su assist di un preziosissimo Suso che sulla partita sta avendo un peso specifico addirittura maggiore di quello di Higuain. A proposito, l'attaccante argentino al 64' si scontra duramente con Gollini, attimi di preoccupazione con entrambi che rimangono a terra ma alla fine si rialzano, seppur dolorante, solo una forte botta per loro. Al 68' Suso prova a far segnare anche Calhanoglu ma il turco non ha l'istinto del bomber e sciupa la palle del 3 a 1. La risposta della Dea arriva al 72' con Gosens che da buona posizione e con tanto spazio davanti a sé colpisce male al volo, sarà la sua ultima azione visto che poi dovrà lasciare il posto a Ilicic, l'asso nella manica di Gasperini. Dall'altra parte un ottimo Bonaventura viene rilevato da Bakayoko, il numero 5 non la prende benissimo e manda quasi a quel paese Gattuso che gli va incontro e se lo abbraccia stretto. {agg. di Stefano Belli}

PARI DI GOMEZ (O AUTOGOL DI CALABRIA?)

Al Meazza è ricominciato dopo l'intervallo il match tra Milan e Atalanta, al decimo del secondo tempo il parziale è nuovamente cambiato con le due squadre che sono tornate in parità, il risultato in questo momento dice 1-1. A inizio ripresa Gasperini corre ai ripari togliendo Barrow e Pasalic, "puniti" per i clamorosi errori sotto porta nel primo tempo: il tecnico degli orobici getta nella mischia Duvan Zapata ed Emiliano Rigoni che in effetti contribuiscono ad aumentare i giri del motore. Al 50' proprio l'ex-blucerchiato chiama al dovere Donnarumma dopo aver seminato Musacchio che era stato impeccabile nella prima frazione, quattro minuti più tardi gli ospiti ristabiliscono l'equilibrio con l'assist di Zapata per Papu Gomez, fatale l'intervento di Calabria che anticipa l'attaccante argentino ma si fa gol da solo beffando Donnarumma, è tutto da rifare per i padroni di casa. {agg. di Stefano Belli} 

PASALIC E KESSIÉ NON TROVANO IL GOL

Milan e Atalanta vanno al riposo sul parziale di 1 a 0 in favore della formazione di Gattuso che recrimina per il gol annullato a Bonaventura per un fuorigioco di pochi millesimi, sufficienti comunque a rendere la rete del numero 5 rossonero irregolare. Seppure con una mezz'ora di ritardo si iscrive alla partita anche la squadra di Gasperini che al 33' va a un passo dal pari con Pasalic che a un centimetro dalla linea di porta riesce clamorosamente a spedire il pallone oltre la linea di fondo, graziando Donnarumma che era praticamente fuori causa. In precedenza Biglia con un rasoterra non aveva saputo mettere in difficoltà Gollini che in tuffo ha bloccato facilmente la sfera, scampato il pericolo i padroni di casa tornano in avanti con il solito Bonaventura che al 39' scheggia il palo, evidentemente la Dea bendata non è dalla parte del centrocampista che per l'impegno profuso meriterebbe di scrivere il suo nome nell'elenco dei marcatori, assieme a quello di Gonzalo Higuain che al momento sta decidendo il match. A ridosso del quarantacinquesimo l'attaccante argentino serve un cioccolatino per Kessié che tutto solo davanti alla porta fa la cosa più difficile: mancare l'appuntamento con il raddoppio, pallone che scorre sul fondo tra le disperazione dei tifosi milanisti. {agg. di Stefano Belli} 

IL VAR ANNULLA IL RADDOPPIO DI BONAVENTURA

Milan-Atalanta 1-0 alla mezz'ora del primo tempo, dopo aver sbloccato la partita con l'ultima invenzione di Gonzalo Higuain i rossoneri continuano ad attaccare con l'obiettivo di mettere i tre punti in cassaforte nel più breve tempo possibile. Al quarto d'ora Kessié prolunga per Higuain a caccia della doppietta personale, Toloi lo ferma con un intervento tempestivo togliendo le castagne dal fuoco a Gollini. Al 19' Bonaventura scalda i guantoni di Gollini da lontano, il portiere di Gasperini si rifugia in corner. Padroni di casa costantemente nella trequarti avversaria, al 20' Calabria crossa per Bonaventura che impatta di testa il pallone e lo scaraventa in rete alle spalle di Gollini, in un primo momento l'arbitro Doveri e i suoi assistenti convalidano il gol ma arriva l'intervento del VAR: il piede del numero 5 di Gattuso è avanti rispetto alla linea difensiva, come non detto. Sospiro di sollievo per gli ospiti che al 25' si rendono pericolosi per la prima volta su punizione: Papu Gomez prolunga per Barrow tenuto in gioco da Ricardo Rodriguez, l'attaccante gambiano però non ne approfitta mancando l'appuntamento con la sfera a pochi passi da Donnarumma. {agg. di Stefano Belli} 

HIGUAIN FA VENIRE GIÙ IL MEAZZA!

L'arbitro Doveri ha dato il via alla sfida tra Milan e Atalanta che si affrontano per la quinta giornata di Serie A 2018-19, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d'inizio il parziale vede la formazione di Gattuso già avanti per 1 a 0. Sul terreno di gioco l'equilibrio non è durato nemmeno due minuti, merito del cross meraviglioso di Suso per la volée di Higuain che trafigge Gollini e fa venire giù tutto il Meazza: soltanto applausi per l'attaccante argentino che sblocca subito la contesa e mette la gara in discesa per i rossoneri, partenza shock per gli orobici che provano a riorganizzarsi ma accusano evidentemente il colpo. Gasperini non può nemmeno dare indicazioni ai suoi visto che è squalificato ed è costretto a seguire il match dalla tribuna, si prospetta un'altra domenica difficile per la Dea che dovrà comunque cercare di reagire e non farsi schiacciare dagli avversari che ora giocano sulle ali dell'entusiasmo, sospinti anche dal loro pubblico. {agg. di Stefano Belli} 

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv dell'incontro Milan Atalanta sarà trasmessa in esclusiva per gli abbonati Sky che si collegheranno sui canali 202 e 251 della pay tv satellitare, ovvero Sky Sport Serie A e Sky Sport 1. Per seguire la diretta streaming video via internet della partita ci si potrà collegare sul sito skygo.sky.it.

FORMAZIONI UFFICIALI, SI COMINCIA!

Tutto è pronto per Milan Atalanta, l’atteso derby lombardo che presenterà anche un confronto stuzzicante fra i due allenatori, Gennaro Gattuso e Gian Piero Gasperini. Gattuso sta facendo bene fin da quando, a fine novembre dell’anno scorso, è approdato sulla panchina del suo Milan, eppure continuano le ipotesi di affidare la squadra a nomi più prestigiosi. Situazione non delle più facili, ma alla quale Gattuso sta rispondendo bene con i risultati, perché questo è il ruolo che sognava da quando ha cominciato ad allenare. Su Gasperini non c’è molto da dire, in particolare sulle sue prime due spettacolari stagioni a Bergamo: la terza però è iniziata con qualche problema di troppo, l’Atalanta avrebbe dunque bisogno di una scossa, magari già dal derby di questa sera. Per scoprire se sarà così, adesso è giunto il momento di scendere in campo: leggiamo le formazioni di Milan Atalanta, la partita sta davvero per cominciare! MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, A. Romagnoli, Ri. Rodriguez; Kessie, Lucas Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu. Allenatore: Gennaro Gattuso ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, A. Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Barrow, A. Gomez. Allenatore: Gian Piero Gasperini (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PRECEDENTI

La storia recente di Milan-Atalanta ci parla davvero di tantissime battaglie. Le due squadre si sono affrontate dal 2000 ad oggi per ben 15 volte a San Siro con 6 successi dei rossoneri, 4 della Dea e 5 pareggi. Nella scorsa stagione la squadra di Gian Piero Gasperini fu brava a imporsi a Milano col risultato di 2-0. La partita fu decisa dalle reti di Bryan Cristante e Josip Ilicic. I rossoneri non vincono in casa contro i bergamaschi dal gennaio del 2014, in una gara dove fu protagonista Ricardo Kakà. Il brasiliano, tornato a Milano, siglò una doppietta con lo stesso Cristante in grado di mettere poi la ciliegina sulla torta. Le partite tra meneghini e nerazzurri non sono mai banali anche perché entrambe le squadre hanno dimostrato lungo gli anni di poter raccogliere risultati importanti grazie alla presenza di tantissimi talenti. In questa stagione però le due compagini sono reduci da risultati altalenanti. La Dea era partita molto bene con la vittoria contro il Frosinone e il pareggio con la Roma fuori casa. Due risultati però che dopo l'eliminazione dall'Europa League non si sono ripetuti. Negli ultimi tre turni infatti la squadra nerazzurra ha fatto un solo punto. I rossoneri hanno raccolto invece quattro punti nelle prime tre gare disputate. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE STATISTICHE

Il Milan e l'Atalanta daranno senza dubbio vita ad un derby lombardo intrigante, di cui proviamo ad anticipare l’andamento scrutando alcuni numeri statistici dei rossoneri e dei nerazzurri, relativi naturalmente alle prime partite giocate nel campionato di Serie A. I padroni di casa in queste prime battute della nuova stagione hanno realizzato 5 reti ed incassate altrettante ma hanno mostrato un possesso palla molto robusto prossimo ai 33 minuti che però ha consentito di creare soltanto 144 azioni offensive portando al tiro i propri giocatori in 39 occasioni con 21 volte nello specchio. Gli ospiti non sono partiti benissimo in questo inizio di stagione con 7 gol all’attivo a fronte di 6 incassati. Il gioco della formazione bergamasca è imperniato sul possesso palla di poco superiore a 27 minuti con ben 231 occasioni d'attacco che hanno consentito 54 conclusioni del 29 all'interno dello specchio di porta.

L'ARBITRO

L'incontro dello stadio Giuseppe Meazza di San Siro tra Milan e Atalanta, bel derby lombardo valido per la quinta giornata del massimo campionato, sarà una partita diretta dal signor Daniele Doveri della sezione arbitrale di Volterra, il quale sarà coadiuvato in questo compito dagli assistenti di linea Ranghetti e Marrazzo, dal quarto uomo Manganiello mentre il signor Orsato si andrà ad occupa del Var e il signor Peretti dell’Avar. Daniele Doveri, nato nel 1977 e giunto ai massimi livelli del 2010, in queste prime battute della nuova stagione calcistica è stato chiamato in causa per dirigere due partite valide per le qualificazioni di Europa League e un match inserito nella terza giornata del campionato di Serie A, ossia Parma Juventus terminato con la vittoria dei bianconeri per 2 a 1 allo stadio Tardini, partita nella quale si contarono anche quattro cartellini gialli estratti dall’arbitro.

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Milan-Atalanta, diretta dal signor Doveri di Roma, domenica 23 agosto 2018 alle ore 18.00, sarà una delle sfide del programma della quinta giornata d'andata del campionato di Serie A. Il Milan proverà a proseguire nel suo progetto di graduale crescita stagionale contro un'Atalanta che sta affrontando probabilmente il secondo vero momento di difficoltà dell'era-Gasperini. Il primo c'era stato due anni fa con le primissime partite dell'ex tecnico del Genoa sulla panchina dei bergamaschi: un avvio stentato che portò il tecnico a mettere da parte la vecchia guardia e lanciare un gruppo di giovani che permise alla Dea di tornare a giocare in Europa a 26 anni di distanza dall'ultima volta. Stavolta però la crisi è partita proprio a causa dall'escusione dall'Europa, avvenuta ai calci di rigore contro il Copenaghen. Un ko che è costato brillantezza ed entusiasmo all'Atalanta, che ha perso in casa contro il Cagliari ed è poi andata ko anche nel posticipo della quarta giornata in casa della Spal.

Da tempo i nerazzurri non vivevano un momento così buio, proveranno a scuotersi in casa di un Milan che va avanti con la politica dei piccoli passi tanto cara a Rino Gattuso. In campionato prima della sosta i rossoneri avevano beffato la Roma all'ultimo secondo grazie a un gol di Cutrone, e alla ripresa hanno visto sbloccarsi Higuain, autore del gol che ha permesso la rimonta sul campo del Cagliari per l'1-1 finale alla Sardegna Arena. Nell'esordio in Europa League contro i lussemburghesi del Dudelange, rivelatosi più difficile del previsto, è arrivato proprio il gol del Pipita a togliere le castagne dal fuoco a Gattuso. Dunque, un Milan che non incanta ma che sembra incarnare il pragmatismo tipico del suo allenatore. Battere anche l'Atalanta significherebbe compiere un passo avanti importante in un avvio di campionato fin qui estremamente livellato alle spalle della Juventus. Dall'altra parte bisogna considerare come un nuovo ko aprirebbe la crisi in casa atalantina, con la leadership di Gasperini che potrebbe trovarsi a vacillare come non faceva ormai da due anni.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ATALANTA

Le probabili formazioni che si confronteranno a San Siro: il Milan scenderà in campo con Gigio Donnarumma in porta, Calabria impiegato in posizione di terzino destro e lo svizzero Rodriguez impiegato in posizione di terzino sinistro, mentre Romagnoli e l'argentino Musacchio giocheranno come centrali della retroguardia. Confermato il centrocampo a tre con il regista argentino Lucas Biglia, l'ivoriano Kessie e Bonaventura titolari, mentre nel tridente offensivo con lo spagnolo Suso e il turco Calhanoglu ci sarà il Pipita Higuain. Risponderà l'Atalanta con Gollini tra i pali e il brasiliano Toloi, l'argentino Palomino e Masiello titolari nella difesa a tre. La fascia destra sarà affidata al belga Castagne e la fascia sinistra al tedesco Gosens, mentre l'olandese De Roon e lo svizzero Freuler si muoveranno per vie centrali sulla linea mediana. In attacco, spazio al Papu Gomez, al colombiano Duvan Zapata e al giovane centravanti gambiano Musa Barrow.

CHIAVE TATTICA E PRECEDENTI

Tatticamente, conferme per entrambe le squadre col Milan di Gattuso schierato col 4-3-3 e l'Atalanta di Gasperini con il 3-4-3. Nel match dello scorso campionato del 23 dicembre 2017 l'Atalanta ha espugnato San Siro con il punteggio di 2-0, con i gol di Cristante e Ilicic. Il Milan non batte i bergamaschi in casa dal 3-0 del 6 gennaio 2014, firmato dai gol di Kakà (doppietta) e proprio di Cristante, allora giovanissimo esordiente tra le fila rossonere. L'ultimo pareggio a Milano tra le due compagini è lo 0-0 del 17 dicembre 2016.

QUOTE E PRONOSTICI

Le quote delle agenzie di scommesse per il match vedono i rossoneri favoriti, ma con 'giudizio'. La vittoria in casa del Milan viene quotata 2.05 da Eurobet, l'eventuale pareggio viene proposto da Bwin ad una quota di 3.40, mentre William Hill quota 3.60 la possibile vittoria in trasferta dell'Atalanta. Per chi punterà sul numero di gol complessivamente realizzati, Bet 365 quota 1.95 l'over 2.5 e 1.85 l'under 2.5.

© Riproduzione Riservata.