BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Torino Napoli: Mazzarri perde Iago Falque, quote e ultime novità live (Serie A)

Probabili formazioni Torino Napoli: quote, le ultime novità live sugli schieramenti con moduli e titolari per l’attesa partita di Serie A (5^ giornata)

Probabili formazioni Torino Napoli (Foto LaPresse)Probabili formazioni Torino Napoli (Foto LaPresse)

Analizzando le probabili formazioni di Torino Napoli, diamo notizia dei calciatori assenti che non potranno prendere parte a questa partita: Walter Mazzarri ancora una volta deve fare a meno di tre elementi. Sempre ai box Lyanco, per una distorsione alla caviglia che potrebbe permettergli comunque di tornare dopo il turno infrasettimanale (dunque per la settima giornata di Serie A) e Cristian Ansaldi, distorsione al ginocchio e almeno un altro mese e mezzo da passare in infermeria. In più il Torino ha perso Iago Falque, infortunatosi a Udine: l’attaccante spagnolo, salvo complicazioni, salterà solo questa partita. Nel Napoli, Carlo Ancelotti attende ancora Amin Younes: l’ex dell’Ajax sta recuperando dalla rottura del tendine d’Achille avvenuta lo scorso anno e prima di febbraio i partenopei non potranno utilizzarlo. Potrebbe rientrare qualche settimana prima Vlad Chiriches, che giorni fa si è rotto il crociato anteriore: un problema che a Napoli hanno già avuto Arkadiusz Milik (due volte) e Faouzi Ghoulam, che in seguito ha subito anche la frattura della rotula in allenamento, mentre si preparava per tornare in campo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Andiamo ad analizzare un potenziale duello nelle probabili formazioni di Torino Napoli: lo troviamo sulla corsia destra dell’attacco partenopeo, dove agisce José Callejon. Il quale con l’addio di Maurizio Sarri deve “imparare” un nuovo modo di essere utile: il suo straordinario e fondamentale lavoro di collante viene meno con la nuova disposizione tattica di Carlo Ancelotti, e questo forse è anche il motivo per il quale lo spagnolo non sia ancora riuscito a segnare un gol in questa stagione. Oggi il compito per lui non sarà semplice: sulla corsia di competenza incrocia Ola Aina che, per i problemi fisici di Ansaldi e una maggiore propensione difensiva rispetto a Berenguer, è riuscito in poco tempo a prendere il posto da titolare. Nigeriano di quasi 22 anni, il Torino lo ha pescato dal Chelsea: nei Blues però questo esterno ha giocato appena sei partite sotto la guida di Antonio Conte, poi è andato in prestito all’Hull City dove ha fatto benissimo nel Championship, ed è qui che la società granata gli ha messo gli occhi addosso. Nel 3-5-2 di Walter Mazzarri Aina si trova a proprio agio, e lo ha dimostrato con le prime prestazioni in Serie A; oggi contro un avversario scomodo va a caccia di conferme. (agg. di Claudio Franceschini)

I PROTAGONISTI

Volendo individuare un potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Torino Napoli, il nome che facciamo è quello di Piotr Zielinski: il polacco quest’anno è riuscito a ritagliarsi uno spazio da titolare dopo l’alternanza tra campo e panchina con Maurizio Sarri. Carlo Ancelotti gli ha dato la maglia di mezzala sinistra e lui ha esordito alla grande, timbrando una doppietta contro il Milan. Adesso Zielinski è chiamato al salto di qualità: deve dimostrare di poter essere un leader e non “solo” un ottimo giocatore, il Napoli ha bisogno di elementi che sappiano prendere per mano la squadra nei momenti difficili e condurla verso la vittoria. A Torino un altro banco di prova per il centrocampista polacco: Ancelotti gli chiede non solo i gol - per quelli ci sono altri compagni di squadra - ma soprattutto una presenza costante nel vivo della manovra, perchè la tecnica e le qualità di questo ragazzo sono sotto gli occhi di tutti e ora serve la definitiva maturazione, secondo quanto Maurizio Sarri aveva dichiarato lo scorso anno prima della sfida contro il Manchester City, ovvero come Zielinski potesse essere il De Bruyne del Napoli. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E PROBABILI FORMAZIONI

Torino Napoli vedrà le due formazioni scendere in campo alle ore 12.30 di oggi allo stadio Olimpico-Grande Torino per il cosiddetto lunch match della quinta giornata di Serie A, una sfida di grandissima tradizione per il nostro calcio. Il Napoli, dopo un inizio non esaltante in Champions League, si rituffa in campionato, dove la formazione di Carlo Ancelotti sembra già essere l’unica vera alternativa alla Juventus: la ricorsa al sogno scudetto non sarà facile nemmeno stavolta, ma il Napoli ci deve provare. Attenzione però al Torino di Walter Mazzarri, avversario scomodo per chiunque, a maggior ragione in casa, con l’obiettivo finale per i granata che si chiama qualificazione in Europa League. La sfida di conseguenza si annuncia interessante: andiamo allora a vedere le probabili formazioni di Torino Napoli.

PRONOSTICO E QUOTE

Torino Napoli vedrà favoriti i partenopei, nonostante il fattore campo sarebbe favorevole ai granata. Segnaliamo ad esempio che l’agenzia Snai propone il segno 2 per la vittoria del Napoli a quota 1,83; l’ipotesi di un pareggio è interessante, dal momento che il segno X per la divisione della posta all’Olimpico-Grande Torino vale 3,70, mentre una vittoria casalinga dei granata (segno 1) ripagherebbe 4,25 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO NAPOLI

LE MOSSE DI MAZZARRI

Le assenze di Ansaldi e Iago Falque limitano le scelte di Walter Mazzarri, che anche per questo motivo sembra avere le idee molto chiare sulla formazione titolare da schierare fra poche ore per il big-match contro il Napoli. Il modulo sarà il 3-5-2 e c’è grande attesa per il tandem d’attacco tutto italiano formato da Belotti e Zaza, che saranno seguiti con attenzione anche da Roberto Mancini in ottica Nazionale. A forti tinte azzurre anche la difesa, che sarà schierata a tre uomini: in porta certamente Sirigu, davanti a lui il terzetto con Izzo e Moretti oltre a Nkoulou, perno della difesa granata. A centrocampo il Torino si gode due acquisti finora azzeccati, cioè Aina come esterno destro e poi Meite nel terzetto in mediana insieme a Baselli e Rincon, che sarà il perno centrale della manovra; infine Berenguer, a cui sarà affidata la fascina di sinistra.

LE SCELTE DI ANCELOTTI

Per quanto riguarda il Napoli, Carlo Ancelotti dovrebbe insistere con il modulo 4-4-2, che a Belgrado ha permesso di avere una buona prestazione, rimasta però purtroppo sterile. Ancora una volta Milik e Mertens si giocano una maglia in attacco, al fianco di Insigne sicuramente titolare, così come Callejon che però scala di qualche metro sulla linea dei centrocampisti come esterno destro, al pari di Zielinski a sinistra. Nel cuore del centrocampo partenopeo resterà dunque la coppia formata da capitan Hamsik e Allan, favorito su Rog e Diawara, mentre in difesa ci saranno i consueti titolari, anche perché le potenziali alternative sono in gran parte infortunate. Ecco dunque Hysaj a destra, Albiol e Koulibaly centrali, Mario Rui a sinistra, mentre in porta il titolare dovrebbe essere ancora una volta Ospina.

IL TABELLINO

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Baselli, Rincon, Meite, Berenguer; Zaza, Belotti. All. Mazzarri.

A disposizione: Ichazo, Rosati, Djidji, Ferigra, De Silvestri, Bremer, Lukic, Parigini, Edera, Soriano, Damascan.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ansaldi, Iago Falque.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti.

A disposizione: Karnezis, D’Andrea, Malcuit, Maksimovic, Luperto, Rog, Diawara, F. Ruiz, Ounas, Mertens, Verdi.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Meret, Ghoulam, Younes, Chiriches.

© Riproduzione Riservata.