BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

VIDEO/ Inter-Fiorentina (2-1): highlights e gol. D'Ambrosio: rete pesantissima (Serie A 6^ giornata)

Video Inter Fiorentina (risultato finale 2-1): gli highlights e i gol della partita che si è giocata a San Siro e che ha visto i nerazzurri vincere grazie ai gol di Icardi e D'Ambrosio.

Video Inter Fiorentina, Serie A 6^ giornata (Foto LaPresse)Video Inter Fiorentina, Serie A 6^ giornata (Foto LaPresse)

A decidere il match della sesta giornata della Serie A tra Inter e Fiorentina è stata la rete di D’Ambrosio: il difensore nerazzurro ha infatti violato lo specchio dei gigliati al 77’, regalando alla formazione di Spalletti tre punti utilissimi. Al termine del match lo stesso giocatore dell’inter ha poi dichiarato ai microfoni di Sky Sport: “E’ stato un gol pesante, voluto: oltre al gol poi era la vittoria che volevano, come la volevamo nella partita precedente. Insomma volevamo dare continuità di risultati e prestazioni. Sapevamo che la Fiorentina quest’oggi veniva qua non da spettatrice: nel primo tempo ci ha attaccato molto bene e in qualche occasione ci ha messo in difficoltà, ma siamo stati bravi a mantener la calma e a trovare il gol del 2-1". (agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI D'AMBROSIO (da video sky)

LA PARTITA

Con la vittoria sulla Fiorentina, l'Inter diventa la quinta squadra ad andare in doppia cifra, niente male per la formazione di Spalletti reduce da una sola vittoria nelle prime quattro giornate di campionato, una partenza falsa che ha contribuito a creare un gap di 8 punti nei confronti della Juventus che non ha concesso nessun punto alle avversarie che finora ha incontrato. L'incredibile vittoria in Champions contro il Tottenham ha dato ai nerazzurri quella marcia in più e quella fiducia nei propri mezzi che gli ha poi consentito di avere la meglio nelle sfide successive con i blucerchiati e i viola, che molto probabilmente vedremo costantemente nella parte sinistra della graduatoria. Sabato 29 settembre, alle ore 20.30, la Beneamata ospiterà un Cagliari sulla carta abbordabile e che non dovrebbe opporre particolare resistenza, l'Inter avrà così la possibilità di consolidare ulteriormente la propria posizione nella parte alta della classifica e magari sperare che bianconeri e partenopei si ostacolino a vicenda nel big match in programma nel tardo pomeriggio. La Fiorentina gioca che è un piacere, Stefano Pioli sta svolgendo un ottimo lavoro nel capoluogo toscano, dimostrandosi un ottimo allenatore quando si tratta di allenare realtà che non hanno grandi pretese, composte da giovani che hanno però tantissima voglia di emergere. Come Federico Chiesa, che ha fatto venire l'emicrania ai difensori dell'Inter e che cresce di gara in gara: ai tifosi viola consigliamo di goderselo finché possono, perché ormai è solo questione di tempo prima che il figlio d'arte approdi in un top club. A meno che non decida di legarsi a vita al club che lo ha lanciato tra i grandi, ma al giorno d'oggi di bandiere non se ne vedono più, soprattutto dopo l'addio di Totti che in tal senso ha chiuso un'era che sembra appartenere al passato.

LE DICHIARAZIONI

A fine gara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport Mauro Icardi: "Dovremo continuare a impegnarci perché non siamo ancora perfetti, anche oggi abbiamo lasciato troppo campo agli avversari che hanno rischiato di farci male nelle ripartenze. Per fortuna abbiamo i giocatori per fare la differenza in attacco e per vincere partite delicate come questa. Siamo ancora agli inizi e i margini di miglioramento sono ampi. La pressione del gol? Io ero tranquillo, semmai è sui social che ha gente ha cominciato a fare casino. Novità sul contratto? Ogni anno si rinnova questa telenovela, è una questione di cui si occuperanno mia moglie e la società".

Le parole di Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina: "Non posso che essere soddisfatto della prestazione anche se abbiamo pagato a caro prezzo la svista sull'1-2, un contrasto perso su una rimessa laterale ci è stato fatale. La deviazione di Vitor Hugo? Ridicola, non posso dire ai miei difensori di legarsi le braccia alla schiena, lui non fa niente per cercare il pallone. Inoltre manca il secondo giallo per Asamoah. Dispiace perché abbiamo giocato una grande partita ma le decisioni dell'arbitro hanno vanificato i nostri sforzi. Siamo stati bravi a reagire sullo 0-1 e a rimanere sempre sul pezzo, con la consapevolezza di poter dire la nostra e fare risultato".

Il commento di Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter: "Sotto l'aspetto della convinzione, del carattere e della condizione atletica, la squadra ha dimostrato di aver compiuto grandi passi in avanti. I risultati recenti contribuiscono a sistemare una classifica che non era affatto positiva per noi dopo le prime giornate. Nel finale i ragazzi non ce la facevano più a portare palla in avanti, volevo che Politano e Keita che dessero una mano al reparto difensivo, ecco perché li ho rimproverati ma non ce l'ho con loro, semplicemente è normale alzare la voce durante la partita, quando hai l'adrenalina a mille. Negli spogliatoi arriviamo anche a morderci ma ci può stare tra uomini di calcio, poi passa tutto".

IL TABELLINO

INTER-FIORENTINA 2-1 (1-0)

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino (68' Keita Balde), Brozovic; Candreva (58' Politano), Nainggolan, Perisic (87' Gagliardini); Icardi. All. Luciano Spalletti.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (84' Vlahovic), Veretout, Edimilson Fernandes (64' Gerson); Chiesa, Simeone (55' Pjaca), Mirallas. All. Stefano Pioli.

ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni.

AMMONITI: Chiesa (F), Edimilson Fernandes (F), Asamoah (I), Mirallas (F).

RECUPERO: 2' pt e 5' st.

MARCATORI: 45' rig. Icardi (I), 53' Chiesa (F), 78' D'Ambrosio (I).

© Riproduzione Riservata.