BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Roma-Austria Vienna (3-3): i voti della partita (Europa League 2016-2017, girone E)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(LAPRESSE)  (LAPRESSE)

LE PAGELLE DI ROMA-AUSTRIA VIENNA (3-3): I VOTI DELLA PARTITA (EUROPA LEAGUE 2016-2017, GIRONE E) - Puntuali come sempre, eccoci all’appuntamento con le pagelle finali di Roma-Austria Vienna: i voti a tutti i giocatori che sono scesi in campo allo stadio Olimpico per la partita del girone E di Europa League. La Roma cestina con 5 minuti di folle calo di concentrazione 3 punti fondamentali nelle dinamiche del girone E di Europa League, restando in vetta alla pari con l'Austria Vienna e rimandando al match di ritorno il probabile verdetto su chi sarà favorito per il primo posto. Finisce 3-3 all'Olimpico con gol iniziale di Holzhauser, rimontato dalla doppietta di El Shaarawy; poi Florenzi sembrava aver chiuso ogni discorso a metà ripresa, prima del finale da incubo – con sigilli di Prokop e Kayode tra l'82° e l'84° – che lascia l'amaro in bocca a Spalletti...

VOTO ROMA 5 – La prestazione è buona, per 80 minuti. Ma è inaccettabile, per una squadra che ambisce a vincere qualcosa, buttare via partite del genere CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA ROMA VOTO AUSTRIA VIENNA 6,5 – Trema, difensivamente è a tratti inguardabile ma quando c'è da credere nel miracolo – con il prezioso aiuto della Roma – esce a sorpresa dalla buca e agguanta il pari CLICCA QUI PER LE PAGELLE DELLA ROMA VOTO SIG. BEZBORODOV (ARBITRO) 6 – Nessuno nota la sua presenza ed è sempre un bene per il direttore di gara

LE PAGELLE DI ROMA-AUSTRIA VIENNA (EUROPA LEAGUE 2016-2017, GIRONE E): I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Ecco le pagelle di Roma-Austria Vienna: i voti ai migliori e ai peggiori del primo tempo di questa partita valida per la terza giornata del girone E di Europa League. Al termine di un primo tempo combattuto e divertente, la Roma conduce per 2-1 contro l'Austria Vienna grazie alla doppietta di El Shaarawy, all'Olimpico! Prima frazione piena di ribaltamenti di fronte, errori difensivi e individuali e occasioni da gol: ad azionare la giostra sono stati gli ospiti, rapidi e velenosi sugli esterni con Felipe Pires (voto 6) e soprattutto Venuto (voto 7), un vero incubo per Juan Jesus (voto 4,5), in consueta serata da mani nei capelli... Dopo una grande discesa del numero 11 brasiliano, chiusa da un destro sull'esterno della rete, ecco il gol: palla persa dall'ex difensore dell'Inter in modo inspiegabile, assist di Kayode (voto 6,5) per Holzhauser (voto 6,5) e sinistro al volo all'angolino più lontano, che non lascia scampo a Alisson (voto 6,5). Mezzo voto in più per il portiere, in ogni caso, per l'importante parata nel finale ancora su Venuto. A ribaltare tutto è stato invece El Shaarawy (voto 7,5) per la Roma! Assist di Gerson (voto 6,5) sul primo dei due gol, errore della difesa avversaria e pallonetto vincente del 'Faraone'; passaggio illuminante di Totti (voto 6,5), stesso movimento in profondità e gran destro all'incrocio dell'ex Milan, sul secondo. Da segnalare purtruppo anche il grave infortunio a Almer, portiere dell'Austria Vienna, uscito in barella e sostituito da Hadzikic.

VOTO ROMA 6,5 – Dietro si balla e non poco, davanti invece è un parco giochi. Per ora nell'equilibrio precario prevalgono i sorrisi... MIGLIORE ROMA EL SHAARAWY VOTO 7,5 – Corre tanto ed è anche lucido e freddo sotto porta. Insomma, quasi perfetto PEGGIORE ROMA JUAN JESUS VOTO 4,5 – Errori da calcio dilettantistico, sensazione costante di inadeguatezza e preoccupazione totale... per i suoi compagni, ogni volta che tocca palla

VOTO AUSTRIA VIENNA 6 – Gioca alla pari con la Roma e potrebbe segnare anche il secondo gol, rischiando però di subirne un terzo. Diciamo che non è molto solido difensivamente, come i giallorossi MIGLIORE AUSTRIA VIENNA VENUTO VOTO 7 – Spina nel fianco della difesa romanista, trova terreno di scorribande molto facile sfidando Juan Jesus e umiliandolo nel mismatch PEGGIORE AUSTRIA VIENNA STRYGER LARSEN VOTO 5 – Solo leggermente meglio di Juan Jesus, patisce le pene dell'inferno in marcatura su El Shaarawy, che lo semina spesso e volentieri (Luca Brivio)


  PAG. SUCC. >