BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

A.S. Roma

Probabili formazioni/ Atletico Madrid Roma: quote, novità live. Bruno Peres a destra (Champions League)

Probabili formazioni Atletico Madrid Roma: le quote e le ultime novità live sui possibili schieramenti in campo oggi per il 5^ turno del girone C di Champions League.

Probabili Formazioni Atletico Madrid Roma (LaPresse)Probabili Formazioni Atletico Madrid Roma (LaPresse)

Quali giocatori sono assenti dalle probabili formazioni di Atletico Madrid Roma? Eusebio Di Francesco deve nuovamente fare i conti con l’indisponibilità di Rick Karsdorp: l’olandese è stato sfortunatissimo, è rimasto ai box fino a metà ottobre e poi, dopo aver giocato finalmente la sua prima partita con la maglia giallorossa (la vittoria di campionato contro il Crotone) è uscito dallo stadio Olimpico zoppicando e il giorno seguente la diagnosi è stata la rottura del legamento crociato. Stagione finita o quasi per lui, colpito come tanti compagni di squadra - o ex giocatori della Roma - dalla maledizione del crociato; senza di lui Di Francesco perde un giocatore fondamentale per la corsia destra, dovendo utilizzare Bruno Peres vista l'assenza (a scopo precauzionale) di Alessandro Florenzi. L’Atletico Madrid deve invece rinunciare allo squalificato Stefan Savic: in Italia lo conosciamo bene perchè ha giocato con la maglia della Fiorentina. Il montenegrino quest’anno è stato sempre titolare nella Liga tranne che contro il Malaga e il Las Palmas (quando è entrato negli ultimi 20 minuti), mentre in Champions League ha giocato due delle quattro partite dell’Atletico Madrid. Con lui in campo l’Atletico non ha mai perso in stagione: era infatti in panchina nella sconfitta casalinga subita dal Chelsea, lo scorso 27 settembre nella seconda giornata del girone di Champions. (agg. di Claudio Franceschini)

I PROTAGONISTI

Nelle probabili formazioni di Atletico Madrid Roma andiamo a caccia dei potenziali protagonisti. Ne vedremo tanti ovviamente, ma nella squadra giallorossa dobbiamo necessariamente parlare di Diego Perotti: l’argentino è andato a segno anche nel derby di sabato sera, sbloccando la gara con un calcio di rigore perfetto. Perotti magari non segna tantissimo, ma è un giocatore fondamentale per gli equilibri della squadra di Eusebio Di Francesco: largo a sinistra, o a destra nell’occorrenza, è sempre in grado di saltare l’uomo creando superiorità numerica, di dialogare con i compagni e di essere comunque una presenza nell’area di rigore avversaria. Fondamentale per l’Atletico Madrid è Gabriel Fernandez Arenas, al secolo Gabi: capitano dei Colchoneros che non ha mai abbandonato se non per un paio di prestiti, da quando Diego Simeone si è seduto in panchina ne è diventato il braccio armato sul campo. Giocatore d’ordine e infaticabile: la regia la lascia ai compagni (soprattutto a Koke), lui però è il punto di riferimento per tutti. Perotti e Gabi: ruoli diversi e anche classe diversa, ma entrambi sono fondamentali nel dare equilibrio alla loro formazione e per questo, quando si va a capire quali elementi sono insostituibili in Atletico Madrid e Roma, si guarda soprattutto a loro due che anche questa sera, nel loro modo differente, potrebbero regalare grande spettacolo sul campo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO A SINISTRA

Uno dei duelli più interessanti che vedremo in Atletico Madrid Roma è sicuramente quello che si svilupperà sulla corsia sinistra giallorossa: Aleksandar Kolarov contro Saul Niguez. Il laterale serbo è la grande sorpresa della Roma: arrivato senza troppi squilli di tromba, si è rivelato un acquisto preziosissimo e oggi è uno dei giocatori con il rendimento migliore nella squadra di Eusebio Di Francesco. I tifosi ne sottolineavano il passato nella Lazio (da queste parti mai una cosa banale), adesso però ne celebrano le gesta sul campo: gol importanti e sgroppate su una fascia dalla quale non si è più tolto, anche considerando l’indisponibilità di Emerson Palmieri. Oggi Kolarov si ritroverà a sfidare Saul Niguez: un giocatore di grande versatilità come piacciono a Diego Simeone, che gli ha fatto compiere lo stesso percorso già avuto da Koke. Un centrocampista centrale spostato sull’esterno del campo: grande qualità e propensione al gol, tanto da averne già segnati 23 in tre stagioni e mezzo (nemmeno) con la maglia dell’Atletico Madrid. Protagonista assoluto nell’Europeo Under 21 della scorsa estate, Saul Niguez ha già 7 apparizioni con la nazionale maggiore della Spagna; con Kolarov potrebbe avere a che fare nel Mondiale di Russia visto che entrambi, salvo clamorose sorprese, faranno parte della spedizione della rispettiva nazionale. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DERBY DEL CHOLO

Atletico Madrid Roma è una partita particolare per l’allenatore dei Colchoneros: Diego Simeone non solo ha un passato importante in Italia (vi ha giocato per otto stagioni complessive), è anche e soprattutto un ex giocatore della Lazio. Rapporto intenso quello tra l’argentino e i biancocelesti: Simeone era arrivato alla Lazio nel 1999, dopo un biennio con l’Inter i cui tifosi lo avevano eletto idolo. E’ però nella capitale che il centrocampista ha vissuto successi a livello personale: con la Lazio ha vinto lo scudetto con la grande rimonta sulla Juventus (suo il gol decisivo a Torino nella partita che ha avviato il ribaltone), la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, aprendo la sua esperienza con la Supercoppa Europea strappata al Manchester United. Dopo 136 partite e 18 gol, tra cui uno di quelli con cui ha negato il tricolore alla sua Inter nel famoso 5 maggio 2002, Simeone ha lasciato la Lazio per tornare in Spagna, in quell’Atletico Madrid nel quale era stato decisivo per centrare il Doblete nel 1996 e che oggi allena. Sono passati tanti anni, ma per il Cholo la partita contro la Roma non è uguale alle altre e per lui questa è ancora aria di derby personale. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Si accenderà questa sera la partita di Champions League tra Atletico Madrid e Roma: il fischio d’inizio è atteso per le ore 20.45 allo stadio Wanda Metropolitano, nella 5^ giornata del girone C. La sfida si annuncia caldissima e non solo per il grande valore delle due formazioni chiamate in campo: la compagine di Simeone infatti ha per forza bisogno di una vittoria per poter ancora sperare nella qualificazione agli ottavi, mentre ai capitolini oggi potrebbe bastare un pari oltre al successo per chiudere il discorso qualificazione. Matematica parte Di Francesco e i suoi giocatori senza dubbio non scenderanno in campo se non per trovare l’ennesimo trionfo, sull’onda dell’entusiasmo suscitato dalla vittoria in campionato nel Derby della Capitale contro la Lazio, ma di certo i Colchoneros non saranno da meno. Andiamo quindi ora a vedere, in attesa che le due squadre scendano in campo al Wanda, quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori per la partita, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Atletico Madrid-Roma, partita valida per la Champions League 2017-2018.

QUOTE E SCOMMESSE

Nel dare un occhio alle quote e le scommesse per la partita attesa a Wanda tra Atletico Madrid e Roma ci accorgiamo che il favore del pronostico stilato dal portale snai, va a favore dei biancorossi. La vittoria dei padroni di casa è stata quotata a 1.95, contro il 4.00 fissato per il successo corsaro dei giallorossi, con il pareggio infine valutato a 3.40. 

PROBABILI FORMAZIONI DI ATLETICO MADRID ROMA

GLI 11 DI SIMEONE

Per la sfida di fronte al pubblico del Wanda, Diego Simeone non ha particolari problemi di rosa, pur considerando l’assenza annunciata di Stefan Savic per squalifica: un ottima notizia per il club che abbisogna disperatamente di una sonora vittoria. Per il tecnico argentino pare confermato quindi il 4-4-2 farcito titolari e giocatori di grandissimo talento come Antoine Griezmann che con uno tra Correa e Gameiro agiranno sulle due punte. Procedendo  a ritroso troviamo altri personaggi di spicco: al centro della mediana ecco il capitano Gabi che farà coppia con Thomas, mentre Koke e Niguez si occuperanno delle fasce esterne, come già fatto brillantemente nella partita di andata  vista all’Olimpico. Data l’assenza di Savic però Simeone ha dovuto fare qualche aggiustamento nel settore difensivo: davanti al solito Oblak però non si è rinunciato al modulo a 4. Sulle fasce ecco confermati dal primo minuto Juanfran e Hernandez, mentre al centro oltre al punto fisso Godin dovrebbe ritornare Gimenez dal primo minuto.

LE SCELTE DI DI FRANCESCO

Dopo il clamoroso successo contro la Lazio in campionato, la Roma è pronta a dare di nuovo spettacolo in terra spagnola: su chi ricadranno le scelte di Eusebio Di Francesco? Per il tecnico del club capitolino si affacciano alcuni ballottaggi inevitabili anche per concedere un po’ di riposo ad alcuni giocatori, pur con la sicurezza che il turnover non diminuirà il valore della formazione messa in campo. Il primi dubbi arrivano dalla mediana, le chiavi della cabina di regia dovrebbero passare a Gonalons, con De Rossi in panchina dopo la bella prova nel derby. Con il francese però come al solito ci stanno tre giocatori per due maglie ovvero Pellegrini, Nainggolan e Strootman. L’ex Sassuolo dovrebbe in ogni caso trovare una maglia da titolare, per coprire chi tra il belga e l’olandese risulterà più acciaccato. Minori problemi per la difesa: di fronte ad Alisson nel solito schieramento a 4 ecco confermati Manolas al centro con Fazio e sulla sinistra Kolarov: a destra non convocato Florenzi (riposo programmato) e dunque spazio a Bruno Peres, unica alternativa visto l'infortunio di Karsdorp. Nessun dubbio in attacco con il modulo a tridente con Dzeko prima punta e El Shaarawy e Perotti a supporto: i tre stanno vivendo un vero momento di grazia e rinunciarvi pare follia. 

PROBABILI FORMAZIONI ATLETICO MADRID ROMA

ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 20 Juanfran, 24 J. Gimenez, 2 Godin, 3 Filipe Luis; 8 Saul Niguez, 14 Gabi, 5 Thomas, 6 Koke; 7 Griezmann, 11 Correa 

A disposizione: 1 Moyà, 16 Vrsaljko, 19 Lucas Hernandez, 22 Gaitan, 10 Ferreira Carrasco, 19 Fernando Torres, 21 Gameiro

Allenatore: Diego Simeone

Squalificati: Savic

 

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 25 Bruno Peres, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 4 Nainggolan, 21 Gonalons, 7 Lo. Pellegrini; 92 El Shaarawy, 9 Dzeko, 8 Perotti

A disposizione: 28 Skorupski, 5 Juan Jesus, 30 Gerson, 16 De Rossi, 6 Strootman, 17 Cengiz Under, 23 Defrel

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Indisponibili: Karsdorp, Florenzi, Schick

© Riproduzione Riservata.