BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINALE CHAMPIONS LEAGUE 2012/ Bayern Monaco-Chelsea, Ciaschini: Bayern favorito? Ecco perché non è vero... (esclusiva)

Pubblicazione:

Eccola: la 57esima coppa dalle grandi orecchie si assegna stasera (INFOPHOTO)  Eccola: la 57esima coppa dalle grandi orecchie si assegna stasera (INFOPHOTO)

FINALE CHAMPIONS LEAGUE, L'ANALISI DI CIASCHINI (ESCLUSIVA) - Ci siamo. Questa sera, all'Allianz Arena di Monaco di Baviera, si gioca Bayern Monaco-Chelsea, la finale della 57esima edizione della Coppa dei Campioni, la 20esima denominata Champions League. Di fronte il Bayern, padrone di casa in campo neutro, potremmo dire, e il Chelsea di Roberto Di Matteo, rivelazione delle fasi finali. Dopo l'1-3 subito a Napoli, nell'andata degli ottavi di finale, ben pochi avrebbero pronosticato l'approdo alla finale, per l'allora squadra di Andrè Villas Boas. Poi, il cambio: fuori il portoghese, dentro un italo-svizzero che da allenatore non era mai andato al di là di un West Bromwich Albion, nel biennio 2009-2011. Un pò per caso un pò per desiderio, Di Matteo ce l'ha fatta: ha vinto la FA Cup ai danni del Liverpool ed ora si appresta alla partita più importante della sua breve parentesi da head coach. Di contro, il Bayern Monaco di Jupp Heynckes ha i favori del pronostico, soprattutto perchè potrà giocare nel proprio stadio. Ma ci sono mote questioni in gioco, gli squalificati illustri ad esempio: Badstuber, Luis Gustavo e il giovane Alaba da una parte, Terry, Ivanovic, Meireles e Ramires dall'altra. Quanto influiranno queste assenze? Quanto inciderà il fattore campo? Chi saranno gli uomini chiave della finale? Per provare a leggere il match ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Giorgio Ciaschini, storico collaboratore di Carlo Ancelotti ai tempi di Milan e Chelsea, nonchè attuale assistente del tecnico di Reggiolo al Paris Saint Germain. Ciaschini ci ha accompagnato in tutto il cammino della Champions League, e sicuramente sa cosa significhi giocare una finale del genere, avendo vinto questa competizione per due volte assieme ad Ancelotti. Ecco le sue impressioni su Bayern Monaco-Chelsea di questa sera:

Assenze eccellenti per questa finale, partiamo dal Chelsea. Senza Terry ed Ivanovic, la coppia David Luiz-Cahill le sembra all'altezza dell'attacco del Bayern?

Sicuramente sì. David Luiz deve solo essere concentrato al massimo, e penso che stasera lo sarà. Se c'è con la testa è un giocatore di straordinarie potenzialità, tra i top difensori europei. Sia lui che Cahill saranno all'altezza, questo è sicuro. Il problema è un altro.

Quale?

L'assenza di Ramires. Diciamo che in questa finale il Chelsea dovrà fare ricorso a qualche seconda linea, ma non sarà un problema: sono comunque giocatori importanti.

Almeno sulla carta il Bayern Monaco è più forte del Chelsea, questo si può dire?



  PAG. SUCC. >