BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EURO 2012/ Svezia-Francia (2-0): gol, sintesi e video highlights (gruppo D)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

VIDEO SVEZIA-FRANCIA (2-0): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI EURO 2012 (GRUPPO D) - La Svezia la spunta 2 a 0 contro la Francia, ma purtroppo per lei questa vittoria non basta a farle proseguire l’avventura. I francesi, invece, nonostante la sconfitta si qualificano come secondi e proseguono l’avventura, anche se il prossimo ostacolo sarà la Spagna, favorita numero 1 per la vittoria finale. Non sempre la squadra migliore vince, e questa ne è stata la prova. A dire il vero, però, stasera la vera sfida è stata cercare di capire quale fosse la peggiore, visto che le due squadre hanno offerto una prestazione desolante, soprattutto nel primo tempo. La ripresa, a tratti, ha offerto grande spettacolo, ma i pochi minuti offerti non sono bastati a riscattare un senso generale di noia, causata dall’incapacità della Francia di creare azioni pericolose ad un ritmo abbastanza alto, nonostante abbia avuto a disposizione più possesso palla (54% a 46%). La cosa che è mancata di più alla squadra di Blanc è stata la capacità di verticalizzare improvvisamente, scadendo quindi in un calcio piatto, orizzontale ed estremamente scontato. Di conseguenza, non deve impressionare il dato dei tiri in porta: ben 36 in tutto, 24 solo di parte bleus, ma dovuti per gran parte a inconcludenti tiri dalla lunga distanza. A fronte di una così grande mole di conclusioni, infatti, le occasioni pericolose sono state soltanto otto: ben 5 a favore della Svezia, tra cui i due gol, solo 3 quelle dei transalpini, tutte nel finale di gara a giochi quasi fatti. Inutili pertanto i 40 attacchi francesi, conditi da 8 calci d’angolo: è mancata l’incisività finale, quella che dovrà arrivare al più presto, visto che in 3 partite i gol segnati sono stati solo 3. Il gioco della Svezia era invece affidato alla difesa, che aveva il compito di reggere le ipotetiche offensive francesi, per poi far ripartire velocemente l’azione con lanci lunghi per Ibrahimovic e Toivonen: ecco spiegati i ben 8 fuorigioco della squadra scandinava. Partita nel complesso corretta, ma molto agonistica, con alcuni interventi decisamente sopra le righe: tuttavia nessun rosso, e solo 3 gialli, con il conto finale dei falli che, complessivamente, si attesta a quota 31.È dura scegliere gli uomini copertina. Per la Francia si tratta di scegliere i “meno peggio”: sicuramente Ribery e Nasri, anche se i 5 tiri in due fanno capire quale fosse il livello generale della formazione. Per la Svezia ne scegliamo uno per reparto. Nella difesa stoico Mellberg, con un tiro, più di 10km corsi e svariati tentativi avversari sventati; a centrocampo Wilhelmsson, grimaldello del match, che in soli 45 minuti ha corso quasi 6000 metri, subito 3 falli, centrato la porta in due occasioni e dato il “la” ad entrambi i gol; infine, ovviamente, in attacco Ibra, autore di un gol pazzesco, peraltro sull’unico tentativo di tiro in porta, e catalizzatore delle attenzioni della difesa avversaria.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI SVEZIA-FRANCIA (2-0): SINTESI GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI EURO 2012

I GOL

Il vantaggio della Svezia è uno dei gol che entreranno, di pieno diritto, nella top 5 dei gol più belli dell’Europeo, e a segnarlo non poteva che essere Zlatan Ibrahimovic. Al 53’, dopo un’insistita azione offensiva avviata dal tarantolato Wilhelmsson, la palla finisce sull’out di destra, dove Larsson, dopo aver dato uno sguardo al centro, decide di crossare pur se c’è il solo Ibrahimovic. E fa bene, perché lo svedese si avvita intorno al marcatore e, con un precario, ma solo per lui, equilibrio, colpisce in pieno la palla in semirovesciata, con un collo destro che sfonda l’incolpevole Lloris.Il raddoppio arriva al 90’, ed è frutto di un contropiede tutto cuore. Sulla destra, ancora lui, Wilhelmsson si beve chiunque gli si pari innanzi e, dopo essere penetrato in area e aver guadagnato il fondo, mette dentro una palla morbida sulla quale si avventa, sul secondo palo, il neoentrato Holmen, che però, colpendo sporco, centra la traversa dopo aver fatto rimbalzare la palla. Sulla respinta, però, il più lesto è Larsson, che a un metro spara una cannonata che, dritta per dritta, non può far altro che insaccarsi in una porta vuota per il precedente intervento di Lloris, che l’aveva mandato a terra.

LE DICHIARAZIONI

È amaro il commento di Kallstrom: "Andiamo a casa con più di qualche rimpianto. Se guardiamo alla qualità delle nostre partite avremmo sicuramente meritato qualcosa di più, non certo di tornare a casa. E' chiaro comunque che la cosa più importante sia il risultato. E' difficile potersi qualificare quando subisci cinque goal nelle prime due partite".Laconico Laurent Blanc: “ La Svezia ci è stata superiore in tutto. Se giochiamo così il nostro Europeo finirà presto”.

Giovanni GazzoliTwitter @giogazzoli

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI SVEZIA-FRANCIA (2-0): SINTESI GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI EURO 2012



  PAG. SUCC. >