BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLIMPIADI LONDRA 2012/ De Luca (pentathlon): ho vinto gli Europei, a Londra punto il podio (esclusiva)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Riccardo De Luca vince gli Europei di pentathlon (fonte www.fipm.it)  Riccardo De Luca vince gli Europei di pentathlon (fonte www.fipm.it)

OLIMPIADI LONDRA 2012: PARLA IL CAMPIONE EUROPEO DI PENTATHLON MODERNO RICCARDO DE LUCA (ESCLUSIVA) – Sabato scorso a Sofia, capitale della Bulgaria, Riccardo De Luca ha vinto il Campionato Europeo di pentathlon moderno. Per l'Italia è il primo successo nel campionato continentale dello sport che ne riunisce altri cinque (scherma, nuoto, equitazione, tiro e corsa): il nostro Paese ha infatti una buona tradizione nello sport inventato da Pierre de Coubertin, ma purtroppo ormai risalente ad anni piuttosto lontani. L'epoca d'oro furono infatti gli anni '80, con campioni come Daniele Masala e Carlo Massullo, ma gli Europei sono nati soltanto nel 1987, quando quel ciclo stava volgendo al termine. Ora ci proverà proprio De Luca a rinverdire quella tradizione, in uno sport che ha vissuto negli anni molte evoluzioni: la più importante negli ultimi anni è stata l'unione delle prove di tiro e corsa in un solo “combined event”. Per conoscere meglio questo sport particolare, abbiamo intervistato il nuovo campione d'Europa, che milita nel CS Carabinieri e che alle ormai imminenti Olimpiadi di Londra potrà certamente puntare a salire sul podio. Intervista in esclusiva per IlSussidiario.net.

 

Puoi raccontarci come è andata la gara degli Europei?

La gara è iniziata giovedì con le qualificazioni, che ho passato abbastanza agevolmente. Sabato la finale è iniziata con la scherma, in cui ho fatto un'ottima prova che mi ha dato subito un buon vantaggio e mi ha fatto capire subito che avrei potuto vincere gli Europei. Poi nella gara di nuoto ho fatto il mio, in base alla forma che avevo. Nell'equitazione ho fatto percorso netto e grazie a questo sono risalito dal terzo al secondo posto. Infine nella combinata di tiro e corsa sono riuscito a sorpassare l'ungherese che era primo; d'altronde ci puntavo perchè ho il record del mondo nella specialità, e sono riuscito così a vincere la gara senza nemmeno soffrire troppo.

Cosa hai provato quando hai vinto?

Naturalmente è stata una soddisfazione enorme, un'emozione straordinaria anche perchè è stato il mio primo risultato di prestigio a livello assoluto.

Quindi ora con che obiettivi vai a Londra?

Innanzitutto, sarà la mia prima Olimpiade, quindi l'attendo con grande emozione e voglio fare la gara migliore possibile, dando il meglio di me sperando ovviamente che possa servire per fare un grande risultato. Una medaglia olimpica è il sogno di tutti: possibilità e mezzi li ho, spero soltanto di riuscire a combinare tutto nel migliore dei modi.

Il podio dunque è un obiettivo concreto?



  PAG. SUCC. >