BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TENNIS/ Cincinnati: avanti Federer e Djokovic, cade Serena Williams

Pubblicazione:

Roger Federer (Infophoto)  Roger Federer (Infophoto)

TENNIS, TORNEO MASTERS 1000 DI CINCINNATI (USA) – Nessuna sorpresa tra gli uomini, con Roger Federer e Novak Djokovic che accedono alle semifinali, due notizie dal torneo femminile, a causa delle eliminazioni di Serena Williams e Agnieszka Radwanska. Questi sono stati gli esiti dei quarti di finale del torneo Masters 1000 di Cincinnati, ultimo grande evento del tennis prima degli Us Open. Venerdì molto interessante quindi: cominciamo a vedere cosa è successo nel torneo maschile.

Roger Federer si garantisce l'accesso alle semifinali di Cincinnati – e quindi quasi certamente la garanzia di rimanere numero 1 almeno fino a Flushing Meadows – con la vittoria ottenuta sullo statunitense Mardy Fish in due set, 6-3 7-6. Bastano due dati ad indicare la superiorità di Federer: il numero uno del mondo ha vinto l'88% dei punti con la prima e non ha mai subito palle break. Fish ha ceduto abbastanza rapidamente nel primo parziale, grazie ai due break conquistati da Roger, mentre più incerto è stato il secondo set. Entrambi hanno sempre conservato il servizio, e così si è giunti al tie-break, vinto dallo svizzero per 7-4. “Il pubblico - ha dichiarato Federer a fine match - è stato fantastico, c'è stata una splendida atmosfera, davvero eccitante”. Per lo svizzero è la semifinale numero 12 raggiunta negli ultimi tredici tornei disputati: una continuità davvero notevole. In semifinale ci sarà un derby elvetico, visto che Roger Federer dovrà affrontare Stanislas Wawrinka. Ieri il portabandiera olimpico rossocrociato (che sostituì nel ruolo proprio Federer) ha battuto in un match appassionante il canadese Milos Ronic con il punteggio di 2-6 7-6 6-4. Wawrinka ha recuperato da 2-4 a 7-5 il tie break del secondo set, che ha dato la svolta alla partita. Per il numero 2 svizzero è la prima semifinale in un Masters 1000 dai tempi di Montecarlo 2009. Tuttavia, la semifinale più affascinante sarà quella tra Novak Djokovic e Juan Martin Del Potro. Nole ha travolto per 6-3 6-2 Marin Cilic, in un 'derby' slavo che non ha avuto storia, mostrando una grande condizione fisica. Del Potro, invece, ha superato in appena 76 minuti il lucky loser francese Jeremy Chardy, capace di estromettere dal torneo prima Roddick e poi Murray. Al terzo ostacolo però si è fermato, anche a causa degli otto ace dell'argentino. Ora ci sarà la rivincita della finale per il terzo posto olimpico, vinta da Del Potro.



  PAG. SUCC. >