BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BASKET NBA/ Tremenda gomitata di Metta World Peace a James Harden. Poi i Lakers vincono (video)

Pubblicazione:

In canotta bianca Metta World Peace, ala piccola dei Los Angeles Lakers (Infophoto)  In canotta bianca Metta World Peace, ala piccola dei Los Angeles Lakers (Infophoto)

BASKET NBA, IL VIDEO DELLA GOMITATA DI WORLD PEACE A HARDEN - Staples Center di Los Angeles, Lakers contro Oklahoma City Thunder, ultime battute di regular season. Con un minuto e quaranta secondi da giocare nel secondo quarto e i Thunder avanti di tre punti, Metta World Peace (non è un errore, non è un soprannome: si chiama così all'anagrafe, ci torneremo) parte in contropiede, elude il ritorno di Kevin Durant e schiaccia nonostante l'opposizione di Serge Ibaka, uno che la stoppata è il suo pane quotidiano (più di 3 di media in stagione). Poi, il fattaccio: mentre Durant si appresta a rimettere in campo, World Peace, esaltato per il canestro, mima il gorilla e... assesta una gomitata pazzesca sul collo di James Harden che passava di lì. Il "Barba", e non c'è bisogno di spiegare perchè lo chiamino così, stramazza al suolo. Metta viene espulso, i Lakers sprofondano a meno 18. Intanto, lo staff di Oklahoma City decide di tenere fuori Harden, a riposo precauzionale. La partita, lo diciamo per completezza di informazioni, la vince Los Angeles: nell'ultimo periodo Bryant, disastroso fino a lì, entra in partita, demolisce Thabo Sefolosha e manda la partita in overtime. Ci vuole però il secondo extra-time per decretare il +8 Lakers, favorito da un quintetto inedito proposto da coach Brown, che si appoggia su Jordan Hill e Devin Ebanks, solitamente ai margini delle rotazioni e invece ieri sera decisivi con 22 punti, 20 rimbalzi, 3 stoppate e 3 recuperi combinati. Oklahoma City perde il primo posto ad Ovest a favore di San Antonio, i Lakers sono vicini alla terza piazza, la possibilità è che si ritrovino in semifinale di conference (secondo turno). Ma l'episodio disdicevole di Metta World Peace rischia di essere pesante nel cammino dei Lakers. Che già non partono con i favori del pronostico, figuratevi se dovessero giocare senza il loro "cagnaccio" difensivo. Purtroppo, a cotanto talento nella propria metacampo non fa seguito un carattere d'oro: Ron Artest, così si chiamava prima del cambio ufficiale di nome (e questo già dovrebbe dirvi tanto), non è certo famoso per gli atteggiamenti da boyscout, anzi. Il 19 novembre 2004, allora giocava con la canotta degli Indiana Pacers, fu coinvolto in una rissa pazzesca tra compagni, giocatori dei Pistons e il pubblico del Palace di Auburn Hills di Detroit. Artest si arrampicò addirittura sugli spalti per andare a cercare un tifoso che secondo lui gli aveva lanciato un bicchiere (di plastica) addosso. Inutile dire che se la prese con l'uomo sbagliato, e che si beccò 73 giornate di squalifica, ovvero il resto della stagione NBA. Adesso, pare, ci è ricascato, anche se lui giura di non aver visto il povero James Harden; a riguardare le immagini, onestamente si fa una tremenda fatica a credergli. Ora rischia una lunga squalifica, che sarebbe anche sacrosanta: e i Lakers tremano, perchè un conto è una partita senza di lui, un conto è una serie playoff sulle sette partite senza il tuo miglior difensore, probabilmente il numero uno nell'intera Lega per difesa uno contro uno sugli esterni. Ecco intanto il video degli highlights della partita con la gomitata di World Peace a Harden.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER GLI HIGHLIGHTS DI LOS ANGELES LAKERS-OKLAHOMA CITY THUNDER CON LA GOMITATA DI METTA WORLD PEACE A JAMES HARDEN



  PAG. SUCC. >