BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BASKET/ Final Eight Coppa Italia, Eleni: Milano si giocherà una fetta di reputazione (esclusiva)

Pubblicazione:

Sergio Scariolo, allenatore Milano (Infophoto)  Sergio Scariolo, allenatore Milano (Infophoto)

COPPA ITALIA BASKET: DA OGGI FINAL EIGHT A MILANO, PARLA OSCAR ELENI (ESCLUSIVA) - Le Final Eight di Coppa Italia ci regaleranno un lungo week-end di grande basket al Forum di Assago, cornice della competizione che coinvolge le prime 8 del girone d'andata. La Coppa Italia regala sempre grande spettacolo ed emozioni, perché ci si gioca tutto in tre partite ad eliminazione diretta in quattro giorni. Sbagli una partita e torni a casa, anche se negli ultimi anni le gerarchie sono sempre state rispettate: Siena ha vinto per quattro anni consecutivi. I riflettori sono tutti per il derby lombardo Varese-Milano, tra la Cimberio meritatamente prima e una Armani che ha rischiato di non qualificarsi nemmeno (ottava) ma ora è in crescita: certamente Varese non ha un abbinamento fortunato per essere la capolista, ma chi vincerà assumerà il ruolo di favorita. Oggi si gioca anche Cantù-Roma, e chissà se anche in semifinale ci sarà un derby lombardo. Nella parte bassa del calendario invece ci saranno Sassari-Brindisi e Siena-Reggio Emilia: sardi e toscani favoriti, ma grandi complimenti già fin d'ora vanno a pugliesi ed emiliani, giunti fin qui da neopromossi. Per presentare queste Final Eight abbiamo sentito Oscar Eleni, giornalista esperto di basket. Eccolo in questa intervista per IlSussidiario.net.

Qual è il valore della Coppa Italia? Direi alto, perché ci sono squadre con grandi ambizioni, che vogliono certamente vincerla, come Siena, Milano o Cantù. Il lotto delle partecipanti è veramente interessante e esprime la qualità migliore del basket italiano.

Le formazioni presenti quindi sono veramente quelle che meritano di essere qua? Direi di sì, perchè sono le migliori del nostro basket, con l'unica assenza di Venezia.

Quanto conta che sia una città importante come Milano a ospitare le Final Eight? E' una scelta importante, una prova del nove per l'Armani sia per quanto riguarda l'affluenza del pubblico, sia per i risultati che otterrà la squadra. Ci saranno tre squadre lombarde e una emiliana: credo che l'afflusso del pubblico sarà buono, ci potrebbero essere veramente tanti tifosi alle Final Eight.

Nel primo incontro Cantù contro Roma: brianzoli favoriti? Cantù parte con i favori del pronostico, ma Roma non ha niente da perdere. Potrà veramente dare tanti problemi alla squadra brianzola ed eventualmente batterla.

Nel derby Varese-Milano che partita si attende? Milano si giocherà in parte la sua reputazione. E' una squadra costruita per fare grandi cose e dopo la delusione dell'eliminazione in Eurolega dovrà cominciare a dimostrare tutto il suo valore. Varese nel primo incontro-verità della stagione con Siena ha mostrato i suoi limiti. Quindi vedo favorita Milano.

Quanto conterà il sostegno del pubblico per l'Armani? Finora negli incontri casalinghi è contato poco, ora vedremo se il clima è davvero cambiato: si respira una nuova aria, l'Armani ha assunto una nuova identità, una nuova fisionomia, quella per cui era stata costruita. Quindi aspettiamoci anche una risposta del pubblico.

Domani cosa si aspetta da Sassari-Brindisi e Siena contro Reggio Emilia?



  PAG. SUCC. >