BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA / Venezia Bayreuth (risultato finale 70-67) streaming video e tv: Decide Orelik con una prodezza

Diretta Venezia Bayreuth: streaming video e tv, orario, risultato live. La partita di Champions League di basket si gioca martedì 14 novembre 2017 alle ore 20.30

Diretta Venezia Bayreuth (LaPresse)Diretta Venezia Bayreuth (LaPresse)

DIRETTA VENEZIA BAYREUTH (70-67): DECIDE ORELIK CON UNA PRODEZZA


La Reyer Venezia vince anche contro il Bayreuth per 70-67 grazie ad una prodezza di Orelik che ha segnato il canestro decisivo da tre punti proprio sulla sirena, una vittoria tutto sommato meritata per gli uomini di De Raffaele che hanno sempre condotto l'incontro e che potevano probabilmente gestire l'ampio vantaggio nel secondo tempo quando i tanti errori hanno permesso agli ospiti anche di pareggiare il risultato proprio a cinque secondi dal termine quando il lituano ha segnato un canestro impossibile dall'arco dei tre punti anche se strettamente marcato da Brooks.Iniziano fortissimi i padroni di casa che riescono a firmare un devastante parziale di 12-0 grazie ai canestri di Peric, Watt e Jenkins; i ragazzi di De Raffaele non abbassano l'intesità ed anzi allungano ulteriormente sino al 18-2 trascinati dall'ottimo Orelik che entrato sul parquet ha avuto il solito eccellente approccio sul match. Gli ospiti trascinati dai positivi Seiferth e Amaize riescono ad accorciare sul 23-17 sul quale si è concluso il primo periodo. Il Bayreuth inizia decisamente meglio la seconda frazione trascinato anche dal temuto Linhart, rimasto in ombra finora, riuscendo a portarsi addirittura sul -3 sul 31-28. L'ingresso di Res e Cerella porta il giusto apporto di esperienza e qualità che hanno permesso ai lagunari di allungare nuovamente sul 41-30, punteggio definitivo dalla prima metà di gara. I tedeschi inziano meglio anche il terzo quarto quando grazie all'ottimo Amaize e Brooks riescono a ridurre lo svantaggio a cinque lunghezze sul 47-42, uno gap che non varierà fino alla conclusione del periodo che è stato contraddistinto dai tanti errori commessi da entrambe le formazioni e così si è arrivati sul 56-51 al decisivo ed ultimo quarto. La frazione decisiva inizia con l'ottimo apporto di Biligha che consente ai ragazzi di De Raffaele di allungare fino al 64-57 ma una brutta palla persa da Jenkins ed i canestri dello scatenato Amaize di accorciare fino al 64-61. La tripla di Jonhson che ha fatto esplodere il palasport aveva illuso che fosse finita sul 67-61 ma due canestri consecuutivi di Seiferth hanno fissato il punteggio sul 67-67, poi ci ha pensato il fenomale Orelik a regalare questa fondamentale vittoria alla Reyer.Per quanto riguarda i singoli protagonisti miglior marcatore dell'incontro è stato Amaize con 22 punti, mentre per i padroni di casa è stato il decisivo Orelik con 12; per quanto riguarda i rimbalzi è stato il tedesco Seiferth a conquistarne di più con 10, per la Reyer è stato Peric con 8.

 

I TEDESCHI RIESCONO AD ACCORCIARE

Si è concluso da pochissimi minuti il terzo periodo della sfida tra Reyer Venezia e Bayreuth sul punteggio di . Nonostante l'ottimo avvio dello sgusciante Amaize, ci hanno pensato Hayne e Johnson a permettere ai padroni di casa di portarsi sul 47-33, ma i tedeschi non si arrendono e grazie ai canestri firmati da Brooks e sono riusciti ad accorciare fino al 47-42 grazie alla bomba da tre di Cox. Nonostante le difficoltà dimostrate dagli ospiti nell'affrontare la difesa a zona impostata alla perfezione da De Raffaele, la Reyer non riesce ad allungare e deve ringraziare Biligha autore di una spettacolare stoppata su Amaize proprio sulla sirena che ha permesso di chiudere sul punteggio di 56-51, un vantaggio molto risicato che lascia aperta ogni soluzione in questo decisivo periodo che sta per iniziare.

ORELIK E RES TRASCINANO LA REYER



Siamo giunti all'intervallo dell'incontro tra la Reyer Venezia e il Bayreuth sul punteggio di 41-30. Il secondo periodo è iniziato con i tedeschi che hanno impattato meglio riuscendo ad accorciare fino al -2 sul 23-21 grazie al mancino Seiferth, poi è salito in cattedra il solito Orelik che, con cinque punti consecutivi, ha permesso ai padroni di casa di allungare sino al 28-21. Ci ha poi pensato il temuto Linhart, in ombra fino a quel momento a portare gli ospiti fino al -3 sul 31-28, ma l'ottimo impatto di Res e Biligha, hanno riportato la Reyer sul 38-28 grazie al canestro in contropiede realizzato da Cerella. Dopo il canestro del solito Amaize, ci hanno poi pensato l'esperto Res e il positivo Orelik a chiudere all'intervallo sul punteggio di 41-30. Vedremo se nella ripresa il Bayreuth proverà nuovamente a ridurre le distanze dai padroni di casa che sembrano aver la possibilità di concludere vittoriosamente questa sfida.

OTTIMA PARTENZA DELLA REYER


Al Palasport Taliercio di Venezia-Mestre, i padroni di casa della Reyer stanno affrontando il Bayreuth nella sfida valida per la 6^ giornata della Basketball Champions League e, quando si è appena concluso il primo quarto di gioco, il punteggio è sul . Bella sfida tra la capolista che finora ha vinto tutte le partite disputate tranne una persa ai supplementari contro l'AEK Atene contro i tedeschi secondi in graduatoria che, dopo le tre vittorie consecutive conquistate in avvio della competizione, hanno perso le ultime due contro Banvit e Estudiantes. Primo canestro spettacolare di Watt che insacca con decisione una schiacciatona da sotto canestro dopo l'ottimo scarico di Peric, poi lo stesso croato ha insaccato anche il 4-0 a conclusione di una bella penetrazione; Haynes con una tripla dopo due errori e Jenkins firma l'impressionante parziale iniziale di 12-0 generato da una strepitosa difesa ma anche dai tanti errori degli ospiti. Alla prima palla toccata Orelik ha poi realizzato un'altra tripla che ha permesso alla Reyer di allungare sul 18-2; qualche errore di troppo e la buona vena di Amaize e Seiferth hanno permesso ai tedeschi di accorciare fino al 23-17, costringendo De Stefano a chiamare un time-out. 

 

 

PALLA A DUE!

Venezia Bayreuth sta per cominciare: fra pochi minuti infatti ci sarà la palla a due della partita al Palasport Taliercio per l’Umana Reyer padrona di casa contro questa formazione tedesca nella Champions League di basket, dove entrambe sono state inserite nel Gruppo C. Qualche cenno adesso sugli avversari della formazione lagunare campione d’Italia in carica. Il Bayreuth ha sede nella omonima città della Baviera, anzi dell’Alta Franconia per essere più precisi. La squadra di basket è la maggiore gloria sportiva della città: la storia del Bayreuth è piuttosto recente,. Dal momento che il sodalizio è stato fondato nel 1984, eppure proprio negli anni Ottanta sono arrivate le massime soddisfazioni per i bavaresi, che nel 1988 e 1989 hanno vinto due Coppe di Germania consecutive e nel 1989 fecero addirittura doppietta avendo vinto anche il campionato. Ormai diversi anni sono passati, ma attenzione alla squadra di oggi, che comunque è seconda nel girone: sarà dunque uno scontro al vertice. Adesso dunque la parola deve andare al campo, perché fra pochissimi minuti Venezia Bayreuth avrà inizio! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (CHAMPIONS LEAGUE)

La partita di Champions League fra Umana Reyer Venezia e Bayreuth non sarà visibile in diretta tv, ma sarà trasmessa in diretta streaming video da Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com. Aggiornamenti live saranno disponibili sul sito ufficiale http://www.championsleague.basketball/, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche.

PARLA DE RAFFAELE

Venezia Bayreuth si avvicina, ma nell’attesa della partita di Champions League facciamo un passo indietro all’ultima uscita della Umana Reyer, sabato sera in campionato a Desio contro Cantù, battuta ma di una sola lunghezza e dopo un tempo supplementare (92-93, 84-84 dopo i tempi regolamentari). Una durissima battaglia di 45 minuti dunque, che il coach dei campioni d’Italia in carica Walter De Raffaele ha commentato così al termine della partita in terra brianzola: “Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile. Faccio i complimenti a Cantù perché ci ha messo in seria difficoltà e ci ha sempre creduto. Vittoria fondamentale per noi”. Sugli scudi in particolare Orelik, Haynes e Bramos, autori di 55 punti in tre e di conseguenza fondamentali per il successo esterno di Venezia, anche se una situazione è doverosa pure per i 10 assist di Johnson, visto che non si leggono spesso doppie cifre in questa voce statistica. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Venezia Bayreuth si gioca questa sera, martedì 14 novembre 2017: palla a due in programma alle ore 20.30 presso il Palasport Taliercio, impianto che ospita le partite casalinghe della formazione veneta. La partita è valida per la sesta giornata della Basketball Champions League. Prima di questo turno la classifica del Gruppo C parla molto chiaro in favore della Umana Reyer campione d’Italia: infatti proprio Venezia guida da sola con ben quattro vittorie a fronte di una sola sconfitta. Attenzione però ai tedeschi, perché il Bayreuth è nel quartetto di squadre con un bilancio di 3-2: le distanze dunque sono ancora molto corte, serve una vittoria per consolidare la posizione fin qui ottima di Venezia. Ricordiamo infatti che il regolamento della Champions League prevede che, al termine di questa prima fase a gironi, le prime quattro squadre di ogni gruppo accederanno alle Last 32, mentre quinte e seste scivoleranno in Europe Cup, settima e ottava invece vedranno finire la loro stagione internazionale.

LA SITUAZIONE

Di Venezia fino ad oggi si può solamente parlare bene: i campioni d’Italia in carica stanno onorando nel migliore dei modi lo scudetto che indossano sul petto sia in campionato sia in Champions League. Cominciamo dalla competizione che oggi ci interessa maggiormente: la marcia di Venezia in Europa è più che positiva, avendo conosciuto una sola sconfitta, in casa contro l’Aek Atene. Perdere davanti al proprio pubblico non è mai piacevole, ma una battuta d’arresto può capitare a chiunque, soprattutto se compensata da due vittorie su altrettante partite disputate in trasferta (contro Rosa Radom e Olimpia Lubiana). Il cammino però è ancora lungo, guai a distrarsi perché la classifica è corta e non si può rovinare quanto di buono fatto vedere finora. In campionato il bilancio è ancora più positivo: 12 punti dopo le prime sette giornate grazie a sei vittorie e una sola sconfitta, incassata contro Torino che fa parte del terzetto di squadre all’inseguimento della capolista Brescia, insieme a Milano e alla stessa Umana Reyer. Nell’ultimo turno di campionato per Venezia è arrivata la combattuta vittoria ai supplementari sul parquet di Cantù (92-93): tanta fatica, ma anche una importante soddisfazione e un segnale forte di una squadra che vuole sempre vincere.

© Riproduzione Riservata.