BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

Diretta / Sassari Hapoel Holon (98-84) streaming video e tv, risultato finale. E' finita! (basket)

Diretta Sassari Hapoel Holon: streaming video e tv, orario, risultato live. La partita di Champions League di basket si gioca mercoledì 15 novembre 2017 alle ore 20.30

Diretta Sassari-Hapoel Holon (LAPRESSE)Diretta Sassari-Hapoel Holon (LAPRESSE)

DIRETTA SASSARI HAPOEL HOLON (98-84): FINE ULTIMO QUARTO

Sassari prosegue la sua marcia verso la vittoria tenendo a distanza di sicurezza gli avversari: 78-68. Pierre continua a segnare aumentando le sue statistiche individuali. Blatt è invece l'unico dell'Holon a crederci ancora. Pierre subito risponde trovando il quinto e il sesto punto consecutivo. I sardi trovano con Planinic dinamismo e imprevedibilità in attacco trovando addirittura i 90 punti a 3 minuti dallo scadere. La Dinamo prova a gestire il vantaggio e conservare le energie mentre dall'altra parte il classe '91 Rice conferma le ottime impressioni destate in precedenza: ancora una tripla a segno. Si va sul 93-79. Nel finale l'obiettivo dei biancoverdi diventa arrivare a quota 100. Pierre spreca non servendo Jones tutto libero in area. Vittoria comunque sicura di Sassari: 98-84.

FINE TERZO QUARTO

La Dinamo inizia il secondo tempo con gli stessi 5 che avevano aperto il match. I primi due punti del terzo periodo per la Dinamo arrivano grazie a Jones. Alexander non lo contiene e lo statunitense insacca. I sardi riescono a respingere i tentativi di recupero degli israeliti. Sassari scappa sul +7. Thomas intanto commette il terzo fallo e se ne va in panchina. Planinic dalla lunetta non sbaglia mai: 100% di realizzazione. La Holon riesce a trovare le giuste misure agli avversari riportandosi in gara soprattutto grazie a Rice. Si va sul 66-61. Sassari opta per una tattica attendista mentre Polonara torna a segnare da fuori area. L'Holon non riesce più a pungere. Walden commette l'ennesimo fallo e viene sostituito. Nel finale di terzo quarto i sardi compiono i passi decisivi per far maturare la vittoria. Risultato parziale a fine periodo: 75-65.

FINE SECONDO QUARTO

Come nella prima ripresa la Dinamo parte forte riuscendo ad avvolgere la squadra avversaria. I sardi trovano il massimo vantaggio. Si va sul 34-21. La Unet Holon invece insiste nel voler trovare un tiro nei primi 5 secondi di azione: la maggior parte delle volte questa tattica si rivela fallimentare. Gli israeliti mostrano poco affiatamento palla in mano. Thomas prova a tenere su la baracca. Sassari intanto raccoglie gli applausi del palazzetto. Ottima circolazione di palla e precisione molto elevata da fuori area: 41-26. L'Holon prova a recuperare ma Sassari non si fa sorprendere. L'ingresso di Colman rivitalizza la manovra dei giallo-viola ma non basta. Sassari va a segno dalla lunetta con estrema precisione. Intanto Alexander è il secondo giocatore ad andare in doppia cifra per gli ospiti, dopo Thomas. Nel finale la Dinamo si rilassa troppo perdendo un pò di vantaggio. Risultato a fine quarto 51-44.

FINE PRIMO QUARTO

Il quintetto di partenza della Dinamo Sassari è formato da Hatcher, Bamforth, Pierre, Polonara e Jones. Partenza decisa e convinta dei padroni di casa. Polonara conclude con precisione e dopo un paio di minuti il parziale è di 8-2. I sardi mantengono alta la concentrazione, decisi a cancellare le recenti debacle. Hatcher in avanti guida bene la manovra mentre Jones prova a inserirsi in velocità in area avversaria. La Unet Holon sbaglia invece molto in questa primissima fase: 15-8. E Polonara? Dopo 5 minuti e mezzo di gioco ha già realizzato 9 punti con ben 3 triple. Entra intanto Spissu. Sassari continua a premere trovando tante voragini in attacco. Difesa Unet Holon imbarazzante. Alexander, tra le fila ospiti, è l'unico a provarci. Entra pure Randolph ma si fa notare solo per qualche fallo. Il primo quarto termina 26-14.

PRE-PARTITA

Sassari Hapoel Holon sta per cominciare: fra pochi minuti infatti ci sarà la palla a due della partita al PalaSerradimigni per il Banco di Sardegna padrone di casa contro questa formazione israeliana nella Champions League di basket, dove entrambe sono state inserite nel Gruppo A. Qualche cenno adesso sugli avversari del team sardo. L’Hapoel Holon ha sede naturalmente ad Holon, città che sorge sulla fascia costiera di Israele a sud della più nota Tel Aviv. La squadra è stata fondata nel 1947 e gioca nella Ligat ha'Al, massima serie del campionato israeliano. L’albo d’oro è scarno, perché in patria domina il Macabro Tel Aviv, ma non mancano due enormi soddisfazioni, anche piuttosto recenti: l’Hapoel Holon ha infatti vinto il campionato israeliano nel 2008 e la Coppa di Israele l’anno successivo. La situazione attuale è difficile per entrambe, dunque sia Sassari sia gli israeliani sanno che dovranno vincere a ogni costo. Adesso dunque la parola deve andare al campo, perché fra pochissimi minuti Sassari Hapoel Holon avrà inizio! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (CHAMPIONS LEAGUE)

La partita di Champions League fra Banco di Sardegna Sassari e Hapoel Holon sarà visibile in diretta tvsu Rai Sport + HD in chiaro per tutti (canale 57) e di conseguenza anche in diretta streaming video sul sito della Rai all’indirizzo www.raiplay.it; la partita sarà trasmessa comunque pure da Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com. Aggiornamenti live saranno disponibili sul sito ufficiale http://www.championsleague.basketball/, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche.

DIMISSIONI RESPINTE

Sassari Hapoel Holon sarà una partita da vincere per la Dinamo in un momento molto delicato della stagione dei sardi. Domenica contro Capo d’Orlando in campionato è arrivata una sconfitta casalinga che ha portato il coach Federico Pasquini a rassegnare le proprie dimissioni da allenatore, respinte però dalla società. Il presidente Stefano Sardara si è presentato in sala stampa nel post partita per spiegare la situazione: “Al termine del match coach Federico Pasquini ha rassegnato le dimissioni perché riteneva che, sia per l’economia sia per il bene del club, fosse giusto dare una smossa alla squadra. Il compito del presidente è quello di verificare tutte le soluzioni e vi dico onestamente che io non avrei mai pensato di cambiare il coach, perché quando si inizia un percorso bisogna portarlo avanti con convinzione e l’abbiamo fatto nei momenti passati, lo rifarei oggi e anche domani. Quindi ho parlato con la squadra spiegando in maniera trasparente le intenzioni dell’allenatore e aggiungendo che da parte mia non c’era nessun tipo di problema: se avessero voluto seguire questa strada li avrei seguiti ma con un punto fermo e cioè che da domattina avremmo dovuto cambiare atteggiamento, perché con questo timore non si va nessuna parte. Hanno parlato tra loro e dopo un lungo faccia a faccia mi hanno comunicato che la squadra è una, la barca è la stessa e si va avanti tutti insieme. Quindi ho respinto le dimissioni di Federico Pasquini, si procede in questa direzione tutti insieme e si troveranno le soluzioni adatte”, sono le dichiarazioni riportate dal sito Internet della Dinamo. In chiusura, parole importanti in favore di Pasquini: “Voglio ringraziare doppiamente Federico per la scelta che ha fatto perché lui non pensava di essere il problema ma voleva provare a essere la soluzione: ci vuole grande coraggio a fare un gesto del genere che dimostra un grande affetto per il club, e lui ne ha da vendere”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sassari Hapoel Holon si gioca questa sera, mercoledì 15 novembre 2017: palla a due in programma alle ore 20.30 presso il PalaSerradimigni, impianto che ospita le partite casalinghe della formazione sarda. La partita è valida per la sesta giornata della Basketball Champions League. Prima di questo turno la classifica del Gruppo A parla molto chiaro per il Banco di Sardegna e per i suoi avversari israeliani: infatti proprio Sassari e l’Hapoel Holon condividono l’ultimo posto con una sola vittoria a fronte di ben quattro sconfitte, di conseguenza questa è per la Dinamo una partita da vincere a tutti i costi per continuare a sperare nella qualificazione. Ricordiamo infatti che il regolamento della Champions League prevede che, al termine di questa prima fase a gironi, le prime quattro squadre di ogni gruppo accederanno alle Last 32, mentre quinte e seste scivoleranno in Europe Cup, settima e ottava invece vedranno finire la loro stagione internazionale. Il passaggio in Europe Cup non è di certo un’ipotesi affascinante, bisognerà tentare di inseguire il quarto posto e di conseguenza vincere oggi sarà a dir poco fondamentale per sperare ancora.

LA SITUAZIONE

In Champions League, come abbiamo già accennato, le cose stanno andando decisamente male per Sassari, con una sola vittoria nelle prime cinque giornate. Pesa soprattutto l’avere perso tre partite su tre in casa: il PalaSerradimigni sembra essere maledetto in questa Champions League, l’unica vittoria è arrivata sul parquet degli spagnoli del Murcia. Contro la squadra che con la Dinamo condivide l’ultimo posto, ci si attende naturalmente una inversione di tendenza. Anche in campionato il bilancio di Sassari non è sicuramente dei migliori finora: 6 punti in classifica, frutto di tre vittorie e quattro sconfitte, anche qui siamo sotto il 50% anche se il rendimento è ben diverso tra casa e trasferta, perché in Serie A le vittorie sono arrivate tutte in casa, anche se brucia la sconfitta casalinga di questa domenica contro Capo d’Orlando (il primo k.o. in Sardegna), mentre in trasferta la squadra allenata dal coach Federico Pasquini ha raccolto solamente sconfitte in campionato. Quello di stasera non sarà un big-match ma vincere è obbligatorio, perché perdere avrebbe conseguenze pesanti anche dal punto di vista psicologico.

© Riproduzione Riservata.