BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA/ Varese Sassari (risultato finale 61-82) streaming video e tv: fine gara! (Lega A1)

Diretta Varese Sassari: streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca domenica al PalA2A ed è valida per l'ottava giornata del campionato di basket Serie A

Diretta Varese Sassari, basket Serie A (Foto LaPresse)Diretta Varese Sassari, basket Serie A (Foto LaPresse)

DIRETTA VARESE SASSARI (61-82) FINE ULTIMO QUARTO

E' il canestro di Natali ad aprire l'ultimo quarto di gioco. Nei minuti successivi la gara rimane bloccata con entrambi i reparti offensivi poco precisi nel giropalla. Ferrero intanto realizza altri due punti per la Openjobmetis. La partita ha ormai ben poco da regalare. Varese non sembra crederci troppo pensando solo a ridurre lo svantaggio. Sassari prova a gestire mentre in tanti entrano dalla panchina per far rifiatare i big. Risultato di 52-66 a metà quarto. Gli ospiti approfittano dei dubbi sorti tra gli avversari e ritornano ad aumentare il vantaggio. Hatcher e Jones vanno a segno. Risultato finale 61-82.

FINE TERZO QUARTO

Il terzo quarto ha inizialmente come protagoniste le due difese. I reparti offensivi non riescono a trovare sbocchi in area e i tiri dalla distanza rimbalzano spesso sul ferro non entrano in canestro. Pierre aumenta il vantaggio di Sassari trovando un paio di punti dal cuore dell'area. Polonara da fuori area rincara la dose: altra tripla e il Banco di Sardegna va a +11. Natali intanto cede il posto a Okoye tra le fila di Varese. Il trend non cambia: Sassari rimane padrona del campo riuscendo ad aumentare ancora il vantaggio. A segno vanno pure Waller e Spissu. Nel finale Bamforth torna a farsi notare realizzando diversi punti. Il terzo quarto si chiude sul parziale di 46-62.

FINE SECONDO QUARTO

Okoye prova a ridurre le distanze trovando un canestro in velocità. Iniziano le sostituzioni: C. Wells esce per Tambone, Pelle rileva Cain mentre Polonara cede il posto a Pierre. Varese intanto continua a diminuire il proprio svantaggio. Okoye conquista e realizza due tiri liberi e poco dopo Ferrero punisce in ripartenza: 21-27. Sassari reagisce bene trovando subito 5 punti grazie alla tripla di Polonara e ai due tiri liberi realizzati da Pierre. Wells prova a non far scappare i sardi presentandosi pronto al canestro in area. Si mette in mostra intanto Pelle. Varese c'è ma il distacco resta superiore ai 5 punti. Bamforth ci riprova dalla distanza ma questa volta senza fortuna. Nel finale Sassari sembra accusare un pò di stanchezza. Cain e Avramovic ne approfittano portandosi a -4. Time-out chiesto dai sardi. Nel finale Sassari ritorna a segnare. Il primo tempo si chiude 38-44.

FINE PRIMO QUARTO

Openjobmetis in campo con Seck, Cain, Natali, Hollis e Wells. Banco di Sardegna con Bamforth, Pierre, Jones, Hatcher e Polonara. Apre le danze Sassari con la tripla di Pierre. Bamforth rincara la dose e gli ospiti vanno sullo 0-5. Partenza negativa per Varese che non riesce a mantenere il ritmo imposto dagli avversari. Wells prova a rimettere in pista i padroni di casa. Bamforth continua a segnare: 6-15. Tra le fila dei locali il migliore è Cain, sempre dinamico e pericoloso in zona offensiva. In fase di possesso però Sassari riesce ad arrivare al tiro in meno tempo e con maggior precisione. Avramovic e Pierre chiudono a segno rapide azioni avvolgenti. I canestri di Randolph e Okoye chiudono il primo quarto. Risultata parziale 16-26.

PALLA A DUE!

In attesa dell’ormai imminente palla a due di Varese Sassari, interessante partita della ottava giornata della Serie A di basket fra due squadre che potrebbero lottare per gli stessi obiettivi (qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia e poi ingresso nella zona playoff a fine campionato), andiamo a leggere alcune statistiche individuali dei giocatori appunto di Varese e Sassari. Per la Openjobmetis i migliori realizzatori sono Antabia Waller e Stanley Okoyer con numeri identici dal momento che entrambi hanno segnato 92 punti in sette presenze e viaggiano dunque con 13,1 punti di media a partita, mentre Sassari fa meglio con Scott Bamforth (14,3 punti di media a partita), ma poi deve scendere fino agli 11,3 punti di media per partita di Shawn Jones. I sardi sono grandi protagonisti nella classifica degli assist, visto che lo stesso Bamforth e Rok Stipcevic sono rispettivamente quarto e quinto con 5,3 e 4,6 assist di media per partita, Varese invece mette in luce Tyler Cain, sesto fra i rimbalzasti con una media di 9,3 per partita. Vedremo quali di questi numeri lasceranno maggiormente il segno sulla partita: avremo le risposte alle nostre domande fra pochi minuti, infatti Varese Sassari sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Varese Sassari non viene trasmessa in diretta tv ma con Eurosport Player, la novità della stagione di basket, sarà possibile seguirla in diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. La piattaforma propone infatti tutte le partite del massimo campionato della pallacanestro italiana (e non solo), per accedere alle immagini è necessario abbonarsi versando una quota. Ricordiamo inoltre le informazioni utili, come play-by-play e statistiche dei giocatori, attraverso il sito ufficiale www.legabasket.it.

NOVITA' A MASNAGO

In avvicinamento a Varese Sassari, ricordiamo che la partita di questa sera della Openjobmetis contro il Banco di Sardegna sarà l’ultima a Masnago prima di importanti lavori al palazzetto che inizieranno domani per montare la grande novità extracestistica dell’anno, il cosiddetto “cubo”, grande tabellone multiuso sospeso al di sopra del parquet del PALA2A. Una novità attesa da tempo che finalmente si concretizzerà e metterà il vecchio palazzetto intitolato alla memoria di Lino Oldrini in linea con impianti ben più moderni. Il posizionamento del cubo porterà con sé una serie di modifiche a tutto l’impianto luci-audio di Masnago, e per questo motivo i lavori si protrarranno per alcuni giorni, ampiamente in tempo comunque per la successiva partita interna di campionato che Varese giocherà domenica 10 dicembre contro Capo d’Orlando, quando tutti gli appassionati varesini di basket potranno cominciare ad apprezzare le novità apportate alla storica casa della Pallacanestro Varese. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Varese Sassari si gioca alle ore 18:15 di domenica 19 novembre: diretta dalla terna arbitrale Sahin-Sardella-Bongiorni, rientra nel programma dell’ottava giornata della Serie A 2017-2018 di basket. Cercasi riscatto per entrambe: in generale Openjobmetis e Dinamo non stanno facendo male (entrambe hanno tre vittorie e quattro sconfitte) ma hanno perso la scorsa domenica. Varese è caduta ad Avellino, solo per dettagli e con una vittoria che sembrava essere a portata di mano; mezzo passo indietro anche per Sassari, che ha perso in casa contro Capo d’Orlando. Dunque le due squadre si presentano all’appuntamento odierno con tanta voglia di risalire subito la corrente e migliorare la loro classifica.

QUI VARESE

Il dato confortante per Attilio Caja è che la sua squadra non è mai davvero affondata quest’anno: lo ha fatto solo all’esordio contro i campioni d’Italia di Venezia, ma per il resto ha tenuto botta anche nelle sconfitte, andando davvero ad un passo dal battere non solo Avellino ma anche Milano e Brescia. Al PalA2A sono arrivate tutte le vittorie stagionali, con grandi prestazioni contro Cantù (+31) e Trento (+27); in generale dunque le prestazioni sono buone, ma lo 0-3 esterno deve far riflettere perchè a suon di sconfitte sul filo di lana non si arriverà certo agli obiettivi (salvezza in primis, ma si pensa ai playoff). Al PalaDelMauro Varese ha condotto per tutto il primo tempo, ha subito il parziale decisivo nel terzo periodo ma ancora nel quarto quarto era a contatto ed era riuscita a operare il sorpasso, facendosi però scavalcare e perdendo. Se Norvel Pelle ha mostrato gli artigli (10 punti e 8 rimbalzi con una stoppata), ancora una volta c’è stata la prestazione negativa di Cameron Wells, che ha chiuso con 4 punti e un pessimo 1/10 dal campo, appena un assist in 31 minuti e un’involuzione rispetto alle uscite precedenti che invece erano state confortanti. Il roster di Caja non è lunghissimo, dunque bisognerà provare a mettere in ritmo anche i giocatori della panchina.

QUI SASSARI

Finora il campionato della Dinamo è stato piuttosto ondivago: lontana dal PalaSerradimigni la squadra sarda non è mai riuscita a vincere, perdendo contro Torino, Bologna e Cremona e riuscendo soltanto contro la Fiat a rimanere a contatto per tutta la partita. Per contro però, prima del ko contro Capo d’Orlando, il Banco di Sardegna aveva dominato Cantù, Reggio Emilia e soprattutto Milano, costringendo l’Olimpia a un -21 poco edificante. La squadra di Federico Pasquini è impegnata anche in Europa, e questo ovviamente incide sulla freschezza del roster; più in generale la società sta cercando di mantenere un alto profilo dopo i fasti della gestione Sacchetti, vale a dire garantendo la partecipazione ai playoff e una competitività che faccia pensare almeno alle semifinali. La scorsa domenica però Sassari ha funzionato poco: sotto di 15 a un quarto dal termine non è riuscita a rimontare, con alcuni giocatori che hanno sistemato le statistiche in una sorta di garbage time. Prestazione sontuosa di Scott Bamforth che ha avuto 26 punti e 8 assist tirando 9/16 (5/9 dall’arco), altri quattro giocatori sono andati in doppia cifra per punti segnati ma per contro alcuni hanno steccato, per esempio Darko Planinic che in 14 minuti ha tirato una volta, non ha segnato e ha catturato 2 rimbalzi. 

GLI STARTING FIVE

Attilio Caja ha operato un cambio nel quintetto la scorsa domenica: per la prima volta in stagione Norvel Pelle è stato il centro titolare prendendo il posto di Tyler Cain. Per il resto le scelte del coach di Varese sono sempre le stesse: Cameron Wells è il playmaker con Antabia Waller che gioca da guardia, le due ali (sostanzialmente intercambiabili per posizioni e compiti) sono Stanley Okoye e Giancarlo Ferrero. Sassari parte con William Hatcher e Scott Bamforth nel backcourt, Levi Randolph in posizione di ala piccola e la coppia formata da Achille Polonara e Darko Planinic che si occupa di controllare il pitturato (ma Polonara ha anche una dimensione piuttosto perimetrale).

© Riproduzione Riservata.