BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA / Pesaro Avellino (risultato finale 78-83): alla Vuelle non riesce la grande rimonta (Serie A1)

Diretta Pesaro Avellino: risultato finale 78-83. Non riesce alla Vuelle la grande rimonta, sotto di 21 al termine del primo quarto i marchigiani arrivano punto a punto ma perdono

Diretta Pesaro Avellino (Foto LaPresse)Diretta Pesaro Avellino (Foto LaPresse)

DIRETTA PESARO AVELLINO (RISULTATO FINALE 78-83)

Pesaro Avellino 78-83: sembrava un dominio Scandone, è diventato un volatone quello dell’Adriatic Arena, undicesima giornata del campionato di basket Serie A1. Vince la Sidigas che si prende così 2 punti importanti per continuare a inseguire il primo posto, ma Pesaro esce a testa altissima - dovendo comunque riflettere sul pessimo primo quarto. Quando Dallas Moore ha iniziato a produrre punti, la Vuelle ha capito di potercela fare nonostante la Sidigas avesse ancora provato un allungo all’inizio del quarto periodo, con un Jason Rich assolutamente dominante e gli altri a fare da “comprimari” se così si può dire, a cominciare da Thomas Scrubb e Ariel Filloy. Ad Avellino sono mancati i guizzi dei suoi giocatori di sistema: Maarten Leunen per esempio le cifre le ha anche messe, ma non ha recuperato palloni e tirato male dall’arco. In più Rich entrando nell’ultimo minuto ha commesso due falli in pochi secondi (entrambi su Pablo Bertone) dimostrando stanchezza; dalla lunetta però il playmaker di Pesaro ha clamorosamente fatto 0/2 (era il suo primo viaggio ai liberi), e lì si è aperto un momento davvero concitato nel quale nessuna delle due squadre è riuscita a fare canestro (eravamo sul 77-78 per Avellino). Filloy ha fatto 1/2: timeout Pesaro che si è trovata sotto di 2 punti. La partita è finita con la stoppata subita da Dallas Moore: Leunen finalmente ha fatto la giocata decisiva e ha concesso a Scrubb il pallone del +4, una sentenza o quasi sulle speranze di Pesaro. Chiude con 16 punti e 5 rimbalzi Scrubb; ci sono invece 25 punti per Rich (anche 4 palle perse) mentre dall’altra parte Eric Mika registra 16 punti e 15 rimbalzi mentre Rihard Kuksiks segna 18 punti, gli stessi di un Dallas Moore esploso però troppo tardi per i padroni di casa. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA PESARO AVELLINO (60-63): 4^ QUARTO

Pesaro Avellino 60-63: adesso all’Adriatic Arena la partita è splendida. Eric Mika e Rihard Kuksiks la riaprono con un parziale di 5-0 nel finale, colpendo al fianco una Scandone che ha concesso 52 punti negli ultimi due quarti. Il pubblico diventa un fattore, la coppia di cui sopra anche: 14 punti a testa con il lettone che ha 4/5 dall’arco e l’americano che ci mette 8 rimbalzi. Avellino riprende con i canestri di Jason Rich e trova anche la doppia cifra di Ariel Filloy e Kyrylo Fesenko, ma non ha più la fluidità del primo tempo: Pablo Bertone lo capisce e aumenta il ritmo dell’azione pesarese, riuscendo a mangiare punto dopo punto alla squadra ospite. Così ora il quarto periodo diventa un punto a punto: la Vuelle è lì e sogna la grande vittoria in rimonta, per la Scandone sarebbe un colpo durissimo un ko arrivato dopo i 21 punti di vantaggio nel primo periodo. In ogni caso, tra pochissimo scopriremo come andranno le cose e quale sarà la squadra che si prenderà la vittoria all’Adriatic Arena. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (LEGA A)

Pesaro Avellino non sarà trasmessa in diretta tv, tuttavia la partita di basket sarà comunque visibile in diretta streaming video su Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com e da quest’anno vera casa del basket italiano ed europeo. Due gli abbonamenti disponibili: giornaliero al costo di 6,99 euro ed annuale al prezzo di 49,99. Aggiornamenti saranno comunque disponibili per tutti sul sito internet ufficiale web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

DIRETTA PESARO AVELLINO (33-43): 3^ QUARTO

Pesaro Avellino 33-43: tutta un’altra partita nel secondo quarto all’Adriatic Arena, nel senso che adesso una partita ce l’abbiamo. Quando Kyrylo Fesenko commette un fallo tecnico, la Vuelle ne approfitta con un 3-0 ai liberi che sancisce il clamoroso -8: il parziale nel secondo periodo in quel momento diventa di 25-12. A quel punto però Jason Rich, che non aveva ancora segnato dai 13 punti del primo quarto, decide di tornare a fare la differenza e ristabilisce la doppia cifra di vantaggio per la Scandone; gli ospiti però hanno abbassato la guardia oltre misura e adesso Pesaro è tornata a sperare nella vittoria. Una Pesaro che ha 6 punti di Kuksiks, Mika e Ceron; ancora 0 da un Manuel Omogbo che non si è preso tiri dal campo in 13 minuti e ha contribuito con appena 2 rimbalzi. Se la Vuelle dovesse ritrovare il suo centro, la partita potrebbe cambiare ancora una volta; per Avellino Ariel Filloy ha 8 punti ma nessun assist smazzato, sono 3 quelli di un Fesenko che ha anche 6 punti senza errori dal campo e 4 rimbalzi. Ci attende un secondo tempo davvero emozionante: una breve pausa, poi andremo a vedere come procederanno le cose all’Adriatic Arena. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA PESARO AVELLINO (8-29): 2^ QUARTO

Pesaro Avellino 8-29: devastante primo quarto della Scandone all’Adriatic Arena. Non sono tanto i 29 punti segnati, con 13 di questi firmati da un Jason Rich che ha 5/5 dal campo (3/3 dall’arco) quanto gli 8 concessi ai padroni di casa, che hanno tirato con un totale di 3/17 e catturato appena 6 rimbalzi. Ci sono 3 punti a testa per Rihard Kuksiks e Dallas Moore, 2 per Marco Ceron e per il resto nessun altro ha mai visto il canestro: partita dunque sostanzialmente compromessa, a meno che Avellino non abbia un crollo clamoroso negli altri tre quarti e si faccia rimontare. Certo giocando così Pesaro avrà ben poche occasioni per riprendere la sfida; se la Vuelle vuole rimontare dovrà iniziare a produrre un basket del tutto diverso fin dalle prime battute del secondo periodo, in questo momento è molto più concreta l’ipotesi che la Sidigas allunghi il suo divario. In ogni caso, non ci resta che stare a vedere come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA PESARO AVELLINO (0-0): PALLA A DUE!

Pochi minuti alla palla a due di Pesaro Avellino, inganniamo l’ormai breve attesa della partita valida per l’undicesima giornata del massimo campionato di basket leggendo, dopo le parole di Leka, anche le dichiarazioni di Stefano Sacripanti di settimana scorsa, quando la Sidigas aveva perso sul campo di Cremona e il coach della Sidigas aveva commentato così questo rovescio: “Noi abbiamo preso tanti tiri aperti, ma purtroppo li abbiamo sbagliati, inoltre abbiamo concesso troppi rimbalzi in attacco. La percentuale sui secondi tiri concessi è stata la chiave della partita. C’è da dire che sono 10 giorni che non ci alleniamo e quindi, come diretta conseguenza, abbiamo giocato male. Dovremmo tirare fuori più energia ed essere più scaltri e più cinici su certi aspetti, ma fondamentalmente siamo una squadra che migliora col lavoro e con il tempo trascorso insieme in palestra. È un periodo brutto e quando ci sono questi momenti si va avanti e si fa il possibile per superarli: Fesenko domani ha una visita medica importante, Leunen non avrebbe neanche dovuto giocare, Wells non ha potuto essere della partita. È necessario fare il possibile per trovare soluzioni a questi problemi”. Adesso però torniamo all’attualità, perché Pesaro Avellino sta ormai per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI LEKA

Pesaro Avellino si avvicina, ma per ingannare l’attesa facciamo adesso un passo indietro andando a rileggere le parole dell’allenatore di Pesaro Spiro Leka al termine della precedente partita dei marchigiani, chiusa con una sconfitta di appena tre punti sul parquet di Pistoia: “Abbiamo fatto una grande gara, secondo il piano che avevamo preparato e siamo per questo molto rammaricati per la sconfitta e mi dispiace per la gente che ci ha seguito. Abbiamo sbagliato troppe cose banali quando la partita si è accesa e brucia molto uscire dopo aver dominato quasi tutta la partita. Ai ragazzi non posso dir nulla. Hanno dato tutto, in attacco hanno fatto molto bene forse con qualche amnesia in difesa. Usciamo a testa alta e siamo competitivi con tutti. Ma il campionato è lungo e c’è molto da fare ancora”. La prima occasione per il riscatto arriverà oggi, Pesaro riuscirà a battere una big come la Sidigas? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Pesaro Avellino sarà diretta dagli arbitri Massimiliano Filippini, Michele Rossi e Christian Borgo. Appuntamento per questa partita valida per la undicesima giornata della Serie A 2017-2018 di basket alla Adriatic Arena di Pesaro, impianto che ospita le partite casalinghe della storica Victoria Libertas, stasera contrapposta alla Sidigas Avellino: si gioca dunque oggi,  domenica 17 dicembre 2017 alle ore 18.15, quando sarà in programma la palla a due. Nella classifica della Lega A Pesaro e Avellino hanno posizioni decisamente diverse. Onore agli irpini, che hanno ben 14 punti frutto di sette vittorie e tre pareggi, sono dunque solidamente in zona playoff e possono anzi puntare alle posizioni più prestigiose in classifica, che naturalmente saranno importanti alla fine del girone d’andata per determinare il tabellone di Coppa Italia e poi al termine della stagione regolare per definire il cammino nei playoff. Pesaro invece ha appena 6 punti con tre vittorie e sette sconfitte, dunque ha un solo pensiero: tenere lontano l’ultimo posto che a fine anno vorrebbe dire retrocessione. Contro Avellino non sarà una partita semplice, ma i marchigiani hanno il dovere di provarci.

LA SITUAZIONE

Per Pesaro finora questa è stata una stagione decisamente complicata, con sole tre vittorie. Non funziona molto bene neppure il fattore campo per la Victoria Libertas, che alla Adriatic Arena finora ha battuto solamente Brindisi e Varese, anche se la buona notizia per i marchigiani è che questi successi sono arrivati nelle ultime due uscite casalinghe, dunque possiamo segnalare dei miglioramenti. In precedenza c’era stata la fantastica vittoria a Reggio Emilia con un pirotecnico 95-102 alla seconda giornata, che però è rimasta l’unica vittoria in trasferta per la squadra allenata dal coach Spiro Leka. Come già detto, Avellino sarà un avversario difficile, ma una vittoria avrebbe grande valore e potrebbe anche segnare un avvicinamento alla zona playoff, che tutto sommato non è ancora lontana per Pesaro anche se la priorità resta la salvezza.

La musica è evidentemente diversa per Avellino, nonostante la frenata di domenica scorsa a Cremona, giunta però dopo avere battuto Milano e Venezia nelle due precedenti giornate, cioè la più autorevole candidata per lo scudetto e i campioni d’Italia in carica. La stagione della Sidigas di coach Stefano Sacripanti è dunque eccellente fino a questo momento: in casa solo vittorie, qualche difficoltà solamente in trasferta dove sono arrivate le tre sconfitte, a Brescia e Brindisi prima di Cremona. L’unico reale rimpianto è forse per il rovescio in Puglia contro l’ultima in classifica, ma la marcia di Avellino resta eccellente e l’impegno a Pesaro sulla carta potrebbe essere ideale per migliorare i numeri in trasferta. I valori delle due squadre danno il favore del pronostico ad Avellino, poi naturalmente sarà il campo ad emettere il verdetto…

© Riproduzione Riservata.