BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Fortitudo Bologna Treviso (79-81) info streaming video e tv: risultato finale (basket A2)

Diretta Fortitudo Bologna-Treviso: info streaming video e tv, risultato live. Basket A2: gara-3 dei quarti playoff si gioca sabato 20 aprile 2017 al PalaDozza, palla a due ore 19:00

Playoff basket A2 2017: diretta Fortitudo Bologna-Treviso, gara-3 (LAPRESSE) Playoff basket A2 2017: diretta Fortitudo Bologna-Treviso, gara-3 (LAPRESSE)

La Fortitudo Bologna scivola in gara 3 di Basket contro il Treviso, al termine di un incontro combattuto e intenso. Il risultato premia la formazione veneta che vince ottantuno a settantanove: i bolognesi devono incassare una sconfitta che lascia l'amaro in bocca ma potranno rifarsi direttamente lunedì prossimo in gara 4. La Fortitudo ha sempre rincorso in questa gara: i biancoblu sono sempre andati sotto ma nell'ultimo quarto hanno sfiorato un'incredibile rimonta. Vittoria tutto sommato meritata per il Treviso, che ha comunque dimostrato di saper soffrire.

Finale avvincente per Fortitudo Bologna-Treviso: siamo solamente ai quarti dei playoff della Serie A2, ma si tratta di una sfida fra le più affascinanti del nostro basket. Intanto stiamo vivendo una partita palpitante: dopo avere vissuto un primo tempo nettamente favorevole a Treviso che, come vi avevamo già detto, era arrivata all’intervallo lungo con il vantaggio in doppia cifra, la ripresa sembra sorridere decisamente alla Fortitudo. Già nel terzo quarto i padroni di casa avevano accorciato le distanze, con un parziale di 19-5 che aveva portato il risultato al 30’ sul 52-58, adesso la formazione felisinea sembra proseguire sull’onda di questo momento favorevole anche in un terzo quarto che ha visto il sorpasso, ma una situazione ancora tutta da definire. Si giocherà punto a punto, per un match Fortitudo Bologna-Treviso che potrebbe decidersi solo sul filo della sirena! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Primo tempo nettamente di marca Treviso, che è in vantaggio per 33-43 sul campo di una Fortitudo Bologna che per il momento non riesce a convincere, quasi come se in questa serie dei quarti dei playoff della Serie A2 di basket il fattore campo sia una maledizione. Quando siamo giunti all’intervallo lungo, dunque, Treviso è avanti esattamente di dieci lunghezze: i veneti erano avanti già dopo i primi 10 minuti per 17-20, margine minimo che però la De’ Longhi ha saputo allungare nel secondo quarto, che gli ospiti hanno chiuso con il parziale di 16-23, per portare appunto il vantaggio in doppia cifra. Ricordiamo che la Fortitudo ha vinto le prime due partite della serie, disputate a Treviso; oggi i veneti rimarranno in vita vincendo a Bologna? La risposta arriverà dal secondo tempo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Situazione delicata per Treviso, che dovrà vincere entrambe le sfide sul campo della Fortitudo Bologna per rimanere in vita. Nella conferenza stampa alla vigilia di gara-3, che sta per avere inizio proprio in questi minuti, l’allenatore della De’Longhi Stefano Pillastrini ha espresso il suo rammarico per aver perso le prime due sfide con scarti ridotti al minimo, 1 punti in gara-1 e 3 in gara-2. Ciononostante, il coach non ha perso la fiducia nei suoi giocatori: “Possiamo fare meglio, sono convinto che non sia ancora finita, la squadra ha dimostrato di potersela giocare e poter vincere. Adesso siamo all'ultima spiaggia, ma non voglio nemmeno pensare di poter uscire 3-0 in questa serie. Ora dobbiamo guardare una partita alla volta, sono convinto che possiamo andare a Bologna a vincere gara 3 domani sera (oggi, ndr), ne abbiamo le possibilità”. Secondo Pillastrini, Treviso dovrà sfoderare la miglior prestazione stagionale per uscire dal PalaDozza con la vittoria in tasca: “La squadra nonostante tanti acciacchi darà il massimo e ci saranno tutti, l'obiettivo è prolungare questa serie”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

L’ultimo precedente in casa della Fortitudo Bologna non è benaugurante per Treviso, che il 29 gennaio ha perso nettamente la sfida di stagione regolare. Questi i quintetti base del match: per i bolognesi Candi, Montano, Legion, Gandini e Knox, la De’Longhi rispondeva con Fantinelli, Moretti, La Torre, Perry e Ancellotti. Primo quarto favorevole alla Fortitudo che concluse avanti di 5 punti, sul 19-14; all’intervallo lungo la dote di vantaggio della Kontatto aumentò a 9 lunghezze (40-31), ma fu nel terzo periodo che la squadra di Matteo Boniciolli prese definitivamente il largo, con un break di 22 punti a 9 che spezzò definitivamente la resistenza trevigiana. Negli ultimi 10’ Mancinelli e compagni arrotondarono ulteriormente il loro bottino, sino a toccare il +30 conclusivo sull’83-53. Top scorer dell’incontro l’ala bolognese Alex Legion con 21 punti, seguito dal compagno Matteo Montano a quota 20; dall’altra parte 11 punti a testa per Jesse Peyy ed Andrea Saccaggi. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Alla vigilia di gara-3 tra Fortitudo Bologna e Treviso, l’allenatore degli emiliani Matteo Boniciolli ha cercato di non volare troppo con la fantasia. Anzi, a suo dire le basi per un terzo successo appoggiano sulla consapevolezza di poter perdere, contro una squadra come la De’Longhi che il coach ha definito ‘allenata in modo eccellente’. Questo il parere di Boniciolli: “Siamo consapevoli di aver fatto molto, ma c’è un virus pericolosissimo, notato incontrando tanta gente, ovvero pensare che la vittoria sia scontata. La nostra migliore pallacanestro in due anni e mezzo ci ha fatto vincere una partita di 1 e una di 3, e in quella vinta di 3 ci sono stati i loro errori al tiro che avrebbero potuto cambiare le cose”. Secondo l’allenatore fortitudino, Treviso potrebbe presentarsi al PalaDozza con una maggiore leggerezza, anche se una gara da dentro o fuori può produrre anche l’effetto opposto su chi non può più perdere: “Bisogna stare pronti, migliorare certe situazioni migliorabili grazie allo scouting di Pampani e Lopez, e solo così potremo assestarci ad alto livello: poco più di un anno fa eravamo neopromossi, ora se riuscissimo ad essere di nuovo tra le prime 4 di un campionato dove ne sale solo una sarebbe un ottimo risultato”. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Tra Fortitudo Bologna e Treviso sarà diretta dagli arbitri Ursi, Brindisi e Gagliardi. Per la Kontatto allenata da Matteo Boniciolli si tratta del match point, mentre la De’Longhi di coach Stefano Pilastrini si trova con le spalle al muro e deve assolutamente vincere, per non abbandonare definitivamente le speranze di promozione in Lega A. Queste le premesse per gara-3 tra Fortitudo Bologna e Treviso, in programma sabato 20 maggio 2017 al PalaDozza con palla a due alle ore 19:00.

Gli emiliani hanno a disposizione due partite casalinghe per chiudere il conto: anche l’eventuale gara-4 infatti si giocherebbe a Bologna lunedì sera (22 maggio, ore 20:30), mentre per l’eventuale gara-5 si farebbe ritorno in Veneto giovedì 25 (ore stessa ora). Questo perché Treviso si è guadagnata il fattore campo, dopo aver concluso la stagione regolare con il primo posto nel girone Est (42 punti e classifica avulsa a favore contro Virtus Bologna e Trieste); ma nelle prime due sfide dei quarti la Fortitudo, quinta nello stesso raggruppamento con 6 punti in meno, ha saputo espugnare per due volte il PalaVerde dimostrando un alto livello di competitività.

Già in gara-1 il successo è stato risicato (77-78), mentre nella gara-2 di mercoledì Bologna ha costruito l’impresa nei due quarti centrali, in cui ha scavato un solco di 11 lunghezze grazie ad un break da 39 punti a 26. Nei 10’ finali Treviso ha recuperato procurandosi per due volte l’opportunità dell'aggancio, vanificata prima dall’1/2 ai liberi di Tommaso Rinaldi e poi dall’errore di Matteo Fantinelli da oltre l’arco; sospironi di sollievo per la Fortitudo uscita dal PalaVerde con il punto dello 0-2 in tasca (70-73 il punteggio finale).

Tra i singoli altra grande prova per Stefano Mancinelli, che in questi playoff sta trascinando la Fortitudo da vero capitano: per lui 18 punti con 6/8 al tiro dal campo e 4 assist, notevole anche il contribuito dalla panchina di Matteo Montano, che in 18 minuti sul parquet ha cavato ben 16 punti; alla De’Longhi non è bastato un Jesse Perry ad un rimbalzo dalla doppia doppia (17+9, ma anche 4/10 dalla lunetta) né l’ottimo aiuto di Rinaldi, che prima di mancare i liberi del sorpasso ha messo a referto 13 punti e 7 rimbalzi.

Più latitante Davide Moretti, fresco di premio come miglior Under 22 del campionato ma impreciso al tiro in gara-2 (5/15). Ora Treviso dovrà vincere in casa della Kontatto per rimanere in corsa: missione non semplice anche considerando il passato recente, che ha visto i veneti perdere negli ultimi 6 precedenti sul parquet fortitudino (ultimo successo il 25 aprile 2007 in Lega A, 66-81).

Roster al completo per gara-3: probabile quindi che i due allenatori ripropongano i quintetti base di mercoledì. Per la Fortitudo Bologna prevista il playmaker Michele Ruzzier, la guardia Davide Raucci, le ali Alex Legion e Mancinelli e il pivot Justin Knox. Il ballottaggio riguarda il ruolo di shooting guard, con Raucci in vantaggio su Luca Campogrande che era partito dall’inizio in gara-1. Treviso risponderà con Fantinelli e Moretti come guardie, l’ungherese Zoltan Perl da numero 3, Jesse Perry in ala forte e Andrea Ancellotti sotto canestro.

Gara-3 tra Fortitudo Bologna e Treviso sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sport 3 HD, il numero 203: prepartita dalle ore 18:45 e telecronaca dalle 19:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone. Aggiornamenti sul risultato e l’andamento del match sul sito web www.legapallacanestro.com, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

© Riproduzione Riservata.