BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA / Brindisi Cantù (risultato finale 86-88) info streaming video e tv (basket Serie A1)

Diretta Brindisi Cantù, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita del PalaPentassuglia. Ottimo momento per la Happy Casa che si è rimessa in corsa per la salvezza

Diretta Brindisi Cantù, basket Serie A1 (Foto LaPresse)Diretta Brindisi Cantù, basket Serie A1 (Foto LaPresse)

DIRETTA BRINDISI CANTU' (RISULTATO FINALE 86-88)

Brindisi Cantù 86-88: partita equilibrata fra Happy Casa e Red October, che ci hanno regalato dunque tante emozioni nella 15^ giornata della Serie A di basket e un finale di quelli incandescenti, pieni di timeout e tiri liberi in un ultimo minuto che non finiva mai. La partita era decisiva per Cantù, che solamente con una vittoria avrebbe ottenuto la qualificazione per le Final Eight di Coppa Italia: traguardo centrato con il fiatone e il batticuore per una squadra che fuori dal campo sta vivendo gravi difficoltà societarie, il traguardo proprio sul filo di lana. A livello individuale, dobbiamo osservare che ci sono stati cinque giocatori in doppia cifra sia per Brindisi sia per Cantù; in particolare evidenza Lalanne per i padroni di casa e Burns per i brianzoli, migliori marcatori delle due squadre rispettivamente con 22 e 24 punti, anche se in copertina va la decisiva tripla di Thomas. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA BRINDISI CANTU' (39-41 al 20')

Brindisi Cantù 39-41: primo tempo decisamente equilibrato in questa partita che ci dirà se la Red October riuscirà a qualificarsi per le Final Eight di Coppa Italia (serve solo la vittoria ai brianzoli), ma che mette in palio punti molto pesanti pure per la Happy Casa, perché i pugliesi sono una delle squadre in piena bagarre per non retrocedere e al termine del campionato ogni punto per Brindisi potrebbe rivelarsi fondamentale. Per ora comunque ride Cantù, anche se due soli punti di differenza all’intervallo lungo significano ben poco, con 20 minuti ancora da giocare. Per Brindisi a livello individuale spiccano Lalanne e Tepic, autori di 10 punti a testa, mentre per Cantù il migliore finora è stato l’azzurro Burns, che con 12 punti è il miglior realizzatore della partita in corso di svolgimento a Brindisi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA BRINDISI CANTU'

Sta finalmente per alzarsi la palla a due di Brindisi Cantù: dopo la netta vittoria contro Capo d’Orlando è arrivata la notizia dell’inibizione ai danni di Irina Gerasimenko, amministratore unico della società brianzola, per tre mesi: il provvedimento applicato dal Tribunale Federale avrà valenza fino al prossimo 8 aprile; non solo cattive notizie in seno alla Red October, che sta vivendo tanti problemi societari ma, come detto, si sta riscattando sul campo. Martedì infatti si è aperta la campagna abbonamenti per il girone di ritorno, il testimonial scelto per lanciare la vendita delle tessere è Marco Sodini, identificato evidentemente come il vero artefice del 50% di vittorie che mantiene la Red October ancora in corsa per un posto nella Final Eight di Coppa Italia. La campagna abbonamenti punta anche e soprattutto sul fatto che nel girone di ritorno Cantù ospiterà al PalaDesio Varese e Milano, rispettivamente il 5 febbraio e il 15 aprile: dunque due rivali storiche che passeranno per la Brianza e che ovviamente infiammeranno la seconda parte di stagione, soprattutto la Openjobmetis che all’andata ha inflitto un -31 alla Red October. Ora però Cantù deve concentrarsi sull’ultima giornata di questo girone di andata, e su Brindisi: diamo subito la parola al campo, finalmente si comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Brindisi Cantù non verrà trasmessa in diretta tv, ma potrete comunque seguirla sulla piattaforma Eurosport Player: le immagini in diretta streaming video, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, saranno garantite con il pagamento di una quota per abbonarsi al servizio. Ricordiamo anche che sul sito del campionato, all’indirizzo www.legapallacanestro.com, troverete informazioni utili su questa partita come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

PARLA VITUCCI

Brindisi Cantù arriva ad una settimana dalla prima vittoria esterna della Happy Casa: abbiamo già parlato del colpo che i pugliesi hanno centrato al PalaBigi battendo Reggio Emilia - seconda vittoria consecutiva - e ora è tempo di leggere con quali parole Frank Vitucci, che ha sostituito Sandro Dell’Agnello sulla panchina a stagione in corso, ha salutato questa impresa. In sala stampa il tecnico di Brindisi ha detto che la vittoria è frutto del lavoro svolto nel corso della settimana, e che i suoi giocatori sono stati determinati e concentrati fin dall’inizio; “abbiamo applicato bene il piano partita e finalmente siamo stati premiati”. Vitucci ha anche messo l’accento sulla sofferenza del terzo quarto per il rientro in partita della Grissin Bon, ma si è detto contento perchè al netto di qualche errore tecnico la sua squadra è rimasta sempre in partita “con durezza mentale, ed è per questo che è arrivata la vittoria si un campo sempre molto difficile”. Non solo: anche nel periodo migliore di Reggio Emilia in questa stagione, come il coach di Brindisi non ha mancato di far notare prima di dire un “bravi tutti, ce la siamo meritata!”. Ora lui stesso sa che questo è solo il primo passo: per salvarsi servirà ben altro, vale a dire la stessa intensità in più partite nel girone di ritorno, altrimenti aver espugnato il PalaBigi a maggio potrebbe essere servito a poco. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Brindisi Cantù al PalaPentassuglia si gioca alle ore 19:15 di domenica 14 gennaio e anche qui si conclude il girone di andata di basket Serie A1 2017-2018. La Happy Casa sta strenuamente lottando per la salvezza e arriva da due vittorie fondamentali, che le hanno fatto abbandonare l’ultimo posto in classifica e hanno migliorato una situazione che si stava facendo disperata. Ovviamente c’è ancora tanto tempo e bisogna stringere i denti e mantenere il livello, ma anche dal punto di vista mentale la squadra potrebbe essersi sbloccata. La Red October nonostante i tanti problemi societari sta dimostrando di essere un gruppo costruito con ambizione: al momento è in bilico tra la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia e l’esclusione, con una vittoria potrebbe riuscire a entrare nel tabellone ma, anche se non dovesse farcela, il suo girone di andata resterebbe di valore e la posizionerebbe in totale corsa per i playoff, che viste le premesse estive sarebbero visti come una sorta di capolavoro sportivo.

QUI BRINDISI

Brindisi aveva aperto la stagione con cinque sconfitte; ha vinto due delle prime 12 partite, poi ha ottenuto lo stesso numero di successi nelle ultime due gare giocate. Il colpo contro Varese è importantissimo perchè arrivato in overtime contro una diretta concorrente per la salvezza, e perchè la Happy Casa ha saputo allungare nel supplementare dopo aver subito una rimonta che avrebbe potuto metterla ko; la grande vittoria però è stata quella del PalaBigi, la prima ottenuta in trasferta in questo campionato. Contro una Reggio Emilia in ripresa e con molto più talento, Brindisi è andata a rimontare 10 punti di svantaggio nell’ultimo periodo: Donta Smith aveva già dominato contro Varese e si è ripetuto domenica, mettendo 15 punti e 5 rimbalzi senza errori dal campo e risultando perciò il giocatore che mancava a questa squadra per svoltare. Ovviamente ottime le prestazioni di Cady Lalanne (13 punti e 9 rimbalzi, pur se con 5 palle perse) e Nic Moore, 13 punti e 6 rimbalzi; ha leggermente steccato Scott Suggs che ha perso 4 palloni, ma alla fine ha portato a casa 16 punti tirando 7/11 dal campo e dunque anche lui ha contribuito alla vittoria. La parola d’ordine per i pugliesi adesso è: confermarsi. Vincere una o anche due partite contro squadre superiori può capitare nell’arco di una stagione, ma nel girone di ritorno la Happy Casa dovrà dimostrare di potersi ripetere e soprattutto dovrà vincere le sfide dirette, provando anche a girare la differenza canestri laddove serva (cioè sostanzialmente ovunque) e lasciandosi alle spalle una o due squadre per viaggiare con maggiore tranquillità. Difficile, ma oggi non impossibile.

QUI CANTU’

Record al 50% per i brianzoli, e come detto lo attendevano in pochi; l’ultima vittoria è quella roboante contro Capo d’Orlando, una partita nella quale la Red October è partita con un clamoroso 26-7 e poi si è permessa di gestire i momenti della partita, tornando ad allungare nel terzo periodo. I 96 punti segnati mettono in mostra la qualità della fase offensiva di questa squadra: basti pensare che Randy Culpepper, uno dei migliori marcatori del nostro campionato, si è fermato a 9 punti (3/10) giocando una delle peggiori partite della sua stagione (comunque 3 recuperi e 5 assist, 13 di valutazione) ma nonostante questo Cantù ha sfiorato quota 100, trovando i 18 punti di Jaime Smith, i 16 di Jeremy Chappell e i 15 di Charles Thomas. Una squadra che si avvale anche dell’intensità messa sul parquet da Christian Burns: 8 punti e 8 rimbalzi, e non è un caso che il lungo azzurro sia risultato come uno dei migliori nel dato del plus/minus (+13). Per Cantù giocare le Final Eight di Coppa Italia sarebbe importante per l’autostima, e potrebbe rappresentare un punto di svolta nella corsa ai playoff; chiaramente non era questo un obiettivo stagionale obbligatorio, ma il percorso di crescita può passare anche da qui. Per raggiungere la post season, nel lungo periodo è necessario che i brianzoli migliorino il loro rendimento esterno: fuori casa hanno vinto soltanto a Pistoia e Torino, perdendo invece le ultime due uscite contro Milano e Reggio Emilia. Se non altro la pratica salvezza dovrebbe essere chiusa, anche se in questo campionato non si può mai stare tranquilli nemmeno in questo senso.

© Riproduzione Riservata.