BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA / Torino Lietuvos Rytas (risultato finale 83-77) info streaming video tv:Importante successo di Torino

Diretta Torino Lietuvos Rytas: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita che si gioca al PalaRuffini ed è valida per la terza giornata nel girone F di basket Eurocup

Diretta Torino Lietuvos Rytas, basket Eurocup (Foto LaPresse)Diretta Torino Lietuvos Rytas, basket Eurocup (Foto LaPresse)

DIRETTA TORINO LIETUVOS RYTAS (83-77): VITTORIA ALL'ESORDIO PER RECALCATI


E' terminato da pochissimi minuti l'incontro tra Torino e Lieutos Rytas col risultato di 83-77, una vittoria importantissima per la Fiat che ha permesso così a coach Recalcati chiamato solamente due giorni fa sulla panchina dopo le dimissioni di Banchi di esordire con un successo di fondamentale importanza visto anche il successo del Bayern sullo Zenit che permette ai tedeschi di rimanere in scia in classifica, molto si deciderà nella prossima gara che si disputerà proprio in Lituania. Dopo un'ottima prima parte di gara conclusa con un vantaggio di 18 lunghezze, i piemontesi hanno subito la rimonta degli ospiti che aprofittando del blocco dei padroni di casa sono riusciti ad arrivare all'ultimo quarto con uno svantaggio di soli 6 punti. Nell'ultimo periodo però ci ha pensato Garrett a spianare la strada che lo trascinatore Vujacic ha poi concluso permettendo a Torino di far suo questo delicato match. Dopo un avvio equilibrato, sono subito i padroni di casa a metter la freccia e ad allungare fino al 16-6 grazie ai pregevoli canestri realizzati da Washington e Vujacic, un piccolo parziale di 4 punti costringe il nuovo allenatore Recalcati a chiamare il primo time-out che consente alla Fiat almeno di chiudere il primo parziale sul 18-14. Il secondo quarto inizia con la squadra di casa letteralmente scatenata e trascinata da Patterson, Jones e Iannuzzi riesce a firmare un primo importante allungo fino al 30-20 che costringe il coach ospite a chiamare un time-out. La sosta non ha gli effetti sperati perchè il solito scatenato Patterson e Garretti firmano con due triple consecutive lo score sul 36-20 e così le due squadre rientrano negli spogliatoi sul 48-30, un vantaggio che sembrerebbe dar una certa tranquillità alla Auxilium che però rientra sul parquet completamente trasformata in negativo. Gli errori in attacco vengono regolarmente puniti dai lituani che con Giedraitis e Baron riescono a metter a segno tre impressionanti triple consecutive che fissano il punteggio sul 51-41, a questo punto sale in cattedra il trascinatore Vujacic che realizza da solo un parziale di 6 punti che sembra aver chiuso nuovamente la disputa. Il Lietuvos però non è d'accorso, ci pensa questa volta Mockevicius insieme a Peterson a segnare con una facilità disarmante nell'area sotto canestro riuscendo a riportare gli ospiti sul 59-53 che ha spaventato non poco il pubblico di casa. Garrett e Okeke riescono finalmente a sbloccare l'attacco consentendo così alla squadra di Recalcati di chiudere il quarto sul 65-59, un risultato che non soddisfa certamente i piemontesi ma che gli permette di affrontare l'ultimo quarto con un minimo vantaggio. Peterson segna il canestro del -2, sul 65-63 cambia nuovamente il match che sembrava ormai indirizzato verso una clamorosa rimonta ospite, sale in cattedra Garrett coadiuvato da Mazzola a metter a segno quello che diventerà l'allungo decisivo portano il risultato sul 71-63. Proprio Mazzola è stato poi costretto a rimanere in panchina dopo aver commesso il quinto fallo ma ormai Torino gioca sulle ali dell'entusiasmo trascinato dai propri tifosi che si esaltano quando Vujacic segna il canestro dell'80-67 reclamando ancora più calore dai propri sostenitori. Il match si è così concluso sull'83-77, con una vittoria fondamentale per i padroni di casa che hanno fatto esordire nel migliore dei modi il nuovo allenatore che ora potrà preparare ancora meglio la delicata trasferta in Lituania che potrebbe consentire di mettere una serie ipoteca al passaggio del turno. 

 

RIMONTA DEI LITUANI

Si è appena concluso il terzo periodo del match tra Torino e Lieutos Rytas sul punteggio di 65-59. I padroni di casa iniziano bene trascinati dall'ottimo Iannuzzi che ha portato la Fiat sul 51-32 ma i lituani reagiscono grazie a Giedraitis e Baron che con tre triple consecutive, ci pensa allora Vujacic che prova anche a trascinare il pubblico di casa a firmare un piccolo parziale di 6-0 che porta il punteggio sul 57-41. Gli ospiti non si arrendono e provano ancora a reagire da Mockevicius riescono ad accorciare fino al 59-55, Torino è veramente sulle gambe ma per fortuna ci pensa Garrett con un bel canestro in penetrazione a riportare avanti i piemontesi sul 61-55. Un canestro di Okeke proprio sulla sirena chiude il parziale sul 65-59, un punteggio che lascia aperto ad ogni possibilità l'ultimo decisivo periodo. 

PATTERSON TRASCINA TORINO

Siamo ormai giunti all'intervallo dell'incontro tra Torino e Lieutos Rytas ed il punteggio è di 48-30. Dopo un avvio piuttosto equlibrato di periodo, i padroni di casa trascinati da uno scatenato Patterson ed una pesante tripla di Jones allungano fino al 28-20, un errore di Giedratis ed un canestro del positivo Iannuzzi fissano il risultato sul 30-20 e costringono il coach ospite a chiamare un time-out. La sosta fa bene però alla Fiat ed in particolare al solito Patterson ma anche a Garrett che con due triple portano il vantaggio sul +16. Il fenomeno della Pennsylvania è immarcabile e un l'ennesimo gioco da tre punti aumenta ulteriormente il vantaggio portando il risultato sul 46-28, prima della sirena che ha mandato le squadre negli spogliatoi c'è ancora il tempo per l'ultimo canestro del numero 13 che ha concluso il parziale sul 48-30, un punteggio che concede una certa tranquillità alla squadra di Recalcati per la seconda parte.

INIZIO EQUILIBRATO

Al Palaruffini di Torino i padroni di casa della Fiat Auxilium stanno affrontando il Lieutos Rytas nella terza giornata del Gruppo F della Top 16 di Eurocup e, al termine del primo quarto il punteggio è di 18-14. Match delicatissimo per i padroni di casa che, dopo le dimissioni di coach Banchi, stasera sono guidati dal nuovo ma espertissimo allenatore Carlo Recalcati che dovrà cercare il successo per difendere il secondo posto dal Bayern che i piemontesi hanno sconfitto nella prima giornata. I lituani attualmente si trovano in ultima posizione dopo le sconfitte subite contro lo Zenit in casa e i tedeschi in trasferta. Dopo un avvio combattuto, i padroni di casa decidono di accelerare e con un parziale di 6-0 allungano grazie al positivo Washington fino all'11-5, poi ci pensa Vujacic a permettere un ulteriore accelerazione per i piemontesi che ritrovano sul 16-6. A questo punto le due squadre iniziano ad alzare l'asticella dell'intensità difensiva anche se sono i lituani a trovare due canestri consecutivi con Giedratis che costringono Recalcati a chiamare il suo primo time-out sulla nuova panchina. Lo stesso numero 31 ha poi chiuso la prima frazione di gioco con due liberi che hanno fissato il punteggio sul 18-14.

PALLA A DUE!

Torino Lietuvos Rytas prende il via: come abbiamo già ricordato, la Fiat è riuscita a qualificarsi per la Final Eight di Coppa Italia e questa sarà la prima partecipazione di sempre al torneo con la nuova formula. Bisogna tornare alla stagione 1994-1995 per trovare l’ultimo passaggio dell’Auxilium in Coppa Italia: allenatore Dido Guerrieri che quattro anni prima aveva portato i gialloblu al massimo campionato, in squadra Gordan Firic come unico straniero (Charles Muyago era originario del Rwanda ma italiano di passaporto), c’era anche Meo Sacchetti che aveva da poco terminato la carriera da giocatore e si era tuffato sulla panchina - faceva l’assistente. Torino fu decima nella regular season di Serie A2 ma eliminata al primo turno dei playoff da Cervia, in Coppa Italia invece erano ancora previste sfide ad eliminazione diretta e la Auxilium pescò la Reyer Venezia, perdendo malamente in casa (-20) e pareggiando la seconda partita, conoscendo dunque l’eliminazione. Ora invece ha ampie possibilità di arrivare in semifinale e magari anche in finale: staremo a vedere, ma intanto diamo la parola al campo perchè finalmente la palla a due di questa interessante Torino Lietuvos Rytas, al PalaRuffini, si sta per alzare! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Torino Lietuvos Rytas non sarà trasmessa in diretta tv, ma come sempre potrete assistere a questa partita di Champions League su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone: la diretta streaming video è garantita dalla piattaforma Eurosport Player, che trasmette le partite delle coppe europee di basket oltre a quelle di campionato. Servirà abbonarsi tramite una quota da versare; sul sito www.basketballcl.com troverete invece informazioni utili sulla partita, per esempio le statistiche dei giocatori in campo e il tabellino play-by-play.

I VOLTI NOTI

Torino Lietuvos Rytas presenta al PalaRuffini una serie di giocatori che sono piuttosto conosciuti nel panorama del basket internazionale; ovviamente il più famoso di tutti è l’allenatore, quel Rimas Kurtinaitis che recentemente è stato a Cantù (record 2-7) sotto la nuova gestione Gerasimenko e che in passato con lo stesso Lietuvos aveva vinto due campionati lituani e proprio la Eurocup (nel 2009), messa in bacheca due volte con il Khimki dove ha trionfato anche nella VTB League (il torneo nazionale russo). Parlando dei giocatori, Loukas Mavrokefalidis è un 33enne che in gioventù è stato anche a Roma (stagione 2006-2007) e che poi è diventato grande protagonista nell’Olympiacos (vittoria di campionato e due Coppe di Grecia), passando al Panathinaikos (altre due coppe nazionali) e all’Aek Atene, per sette anni elemento fondante della nazionale greca. Poi c’è Jimmy Baron: anche lui Over 30 (per la precisione, compirà 32 anni a maggio) anche lui visto a Roma dove nella stagione 2013-2014 ha tenuto una media di 12 punti a partita. Esploso tardi - ha completato la carriera al college, giocando a Rhode Island - ha avuto un ottimo anche se breve passaggio a Fuenlabrada e ha vinto la Eurocup con il Lokomotiv Kuban; in Lituania gioca dallo scorso anno, ha infatti disputato una stagione con il Neptunas Klaipeda. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Torino Lietuvos Rytas, mercoledì 17 gennaio alle ore 20:30, si gioca per la terza giornata nel girone F di basket Eurocup 2017-2018: una partita importante per la Fiat che deve sfruttare l’onda lunga della vittoria di campionato - a Varese - e provare a salire 2-1 in classifica, approfittando anche dell’incrocio di calendario che oppone la capolista Zenit al Bayern Monaco. La squadra piemontese di fatto potrebbe chiudere questo terzo turno con il primo posto in classifica insieme alle due avversarie, staccando in maniera probabilmente definitiva il Lietuvos (attualmente 0-2); a dire il vero il risultato migliore per l’Auxilium sarebbe una vittoria esterna dei russi, perchè in quel caso il Bayern Monaco sarebbe tenuto alle spalle e arrivare almeno seconda nel girone sarebbe più semplice, considerando anche che la Fiat ha già battuto i tedeschi nella gara di andata. Per il Lietuvos invece nessun calcolo: i lituani devono vincere senza se e senza ma, perdendo sarebbero quasi tagliati fuori dalla possibilità di qualificarsi ai quarti.

QUI  TORINO

Clamoroso a Torino: lunedì pomeriggio, senza apparenti segnali precedenti, coach Luca Banchi ha rassegnato le dimissioni per divergenze di vedute con la società, e dunque ora si apre una sorta di incertezza sul futuro a breve termine. Intanto i 30 punti segnati da Lamar Patterson hanno contribuito alla vittoria del PalA2A: altra rimonta per Torino che, trovatasi sotto anche di 13 punti, ha sfruttato le attuali paure di Varese e ha degnamente concluso un ottimo pomeriggio nel quale Patterson ha anche smazzato 5 assist, gli stessi di Diante Garrett che ha portato alla causa 18 punti. Bene anche Aleksandar Vujacic con 14 punti anche se lo sloveno continua a litigare con le percentuali dall’arco (0/2); con questa vittoria in Lombardia la Fiat ha chiuso al quinto posto il girone di andata in Serie A1, il che significa che nei quarti di finale di Coppa Italia giocherà contro i campioni d’Italia di Varese e nell’eventuale semifinale si troverebbe davanti una tra Avellino e Cremona. Un altro obiettivo da provare a conquistare, ma adesso la concentrazione va sull’Eurocup: la scorsa settimana Torino ha perso clamorosamente una partita che stava conducendo senza patemi, arrivata ad avere 12 punti di vantaggio all’intervallo lungo ma poi crollata nettamente nel terzo periodo (-17 con appena 10 punti segnati). Come sempre Patterson è stato encomiabile (19 punti, 8 rimbalzi e 7 assist), ma le 5 palle perse e il 7/16 dal campo hanno leggermente peggiorato una prestazione importante.

QUI LIETUVOS RYTAS

La squadra lituana è capace di vincere in trasferta: lo ha fatto tre volte in Eurocup, tutte partite che risalgono al primo turno. L’ultima contro il Bayern Monaco non è stata buona, una sconfitta di 13 punti che comunque ci può stare se consideriamo il valore dell’avversario; l’occasione persa per i rossoneri è stata quella della prima giornata, quando sono partiti forte contro lo Zenit ma sono crollati nel secondo periodo (15-30), non riuscendo più a rialzare la testa. Anche così però i lituani ci hanno provato: finiti a -9 (77-86) con 4 minuti e mezzo da giocare, hanno aperto un incredibile parziale di 9-0 con il quale hanno impattato, a 46’’ dalla sirena sono andati in vantaggio con un canestro di Loukas Mavrokefalidis ma poi hanno perso il momento, avendo comunque il tiro per vincere con lo stesso greco che ha sbagliato la tripla dopo il doppio errore ai liberi di Evgeny Valiev. Avesse vinto quella partita, oggi il Lietuvos avrebbe gli stessi punti delle altre avversarie e il girone sarebbe incredibilmente equilibrato, invece il ko interno mette la squadra lituana in una brutta situazione perchè girare 0-3 al termine delle gare di andata significherebbe essere costretti (o quasi) a vincere le altre tre partite rimaste. Il vantaggio per i ragazzi di Rimas Kurtinaitis sarà quello di giocare due volte in casa, ma a quel punto potrebbe non bastare.

© Riproduzione Riservata.