BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Basket

DIRETTA / Reggio Emilia Torino(risultato finale 89-82)streaming video tv:Reynolds trascina Reggio al successo

Diretta Reggio Emilia Torino streaming video e tv: orario, risultato live della partita di basket Serie A 27^ giornata. Ultimo treno playoff al PalaBigi

Diretta Reggio Emilia Torino (LaPresse)Diretta Reggio Emilia Torino (LaPresse)

DIRETTA REGGIO EMILIA TORINO (89-82): REYNOLD E MARKOSHVILI TRASCINANO GLI EMILIANI AL SUCCESSO



E' terminato da pochissimi minuti l'incontro tra la Grissin Bon Reggio Emilia e la Fiat Auxilium Torino sul punteggio di . Gli emiliani riescono a vincere dopo aver sofferto tremendamente fino alla metà del terzo periodo quando, sotto di sette punti e con un Della Valle in serata no, si sono aggrappati alla strepitosa prestazione di Reynolds e Markoishvili che hanno letteralmente trascinati con 29 e 24 punti ciascuno i padroni di casa che con questi due soffertissimi punti tengono aperte le residue di raggiungere i playoff. I piemontesi invece, nonostante la positiva prova di Mbakwe e Garrett, sono stati letteralmente travolti dai due protagonisti della serata dopo aver sprecato molte occasioni di chiudere un match che sembrava in controllo della squadra di coach Galbiati che ha evidenziato le solite lacune soprattutto a livello mentale di gestione del match. L'ultimo periodo si è subito aperto con una tripla di White che ha allungato sul 68-62, poi sulle ali dell'entusiasmo è stato prima un'infallibile Markoshvili dalla distanza ad insaccare la settima tripla consecutiva che ha fissato lo score sull'80-70. Dopo lo show del georgiano, è stato l'altro protagonista Reynolds a riprendersi la scena con due canestri consecutivi che hanno difatto chiuso l'incontro sul punteggio conclusivo di 89-82 che lascia aperta ancora una piccolissima speranza ai padroni di casa di lottare fino all'ultimo per conquistarsi i playoff.

 

REYNOLDS TRASCINA GLI EMILIANI IN RIMONTA

Si è appena concluso il terzo periodo del match tra la Grissin Bon Reggio Emilia e la Fiat Auxilium Torino sul punteggio di 65-60. Ripartono subito fortissimo gli ospiti che grazie ad un efficace Garrett dalla linea dei tre punti e ad un dominante Washington sotto canestro riescono ad allungare fino al 42-53 che costringe coach Menetti ad affidarsi ad un time out. Dopo la sosta gli emiliani riprendono a segnare con una certa regolarità fino a quando Washington ha commesso un fallo antisportivo su Reynolds che, con due canestri consecutivi, è riuscito a portare sotto gli emiliani sul 48-55; il neo-entrato Vico con due tiri liberi realizzati ha poi fisatto il punteggio sul 55-58 che sembrava preludere la parità che però non è arrivata per i due canestri consecutivi segnati da Jones che ha portato lo score sul 55-60 e qui è salito in cattedra De Vico che ha riportato avanti Reggio Emilia fino al 62-60. Il periodo si è poi concluso con una strepitosa schiacciata di Reynolds che ha fissato il punteggio di 65-60.

REGNA ANCORA L'EQUILIBRIO AL PALABIGI

Siamo giunti all'intervallo del match tra la Grissin Bon Reggio Emilia e la Fiat Auxilium Torino sul punteggio di 4042. Il secondo quarto inizia subito con un fallo tecnico fischiato dalla terna per le eccessive proteste di coach Menetti per un fallo fischiato a Della Valle e molto contestato dalla panchina di casa. Pelle con due grandi schiacciate consecutive ha così allungato per gli ospiti fino al 20-29, a questo punto visto dopo l'uscita di scena di Della Valle, è stato Markoishvili a prender per mano la Grissin Bon e con due triple consecutive prima del canestro di White ha portato il punteggio sul 34-36, costringendo così coach Galbiati è stato costretto ad affidarsi ad un time-out. Nonostante la sosta è ancora l'immarcabile georgiano di casa a riportare avanti i suoi con la quinta tripla che ha fissato lo score sul 37-36; ci pensa poi Garrett a riportare avanti gli ospiti con due canestri consecutivi che porta il risultato fino al 37-42. le due squadre sono rientrate negli spogliatoi sul 40-42 col canestro realizzato proprio sulla sirena da Wright.

AVVIO EQUILIBRATO AL PALABIGI

Al PalaBigi di Reggio Emilia i padroni di casa della Grissin Bon stanno affrontando il Torino nella sfida valevole per la 27^ giornata di Serie A ed il primo quarto si è appena concluso sul punteggio di 18-20. Sfida molto attesa tra due deluse del campionato visto che per entrambe le formazioni le speranze di raggiungere i playoff sono ormai ridotissime: gli emiliani hanno 22 punti e, dopo sei sconfitte consecutive, sono riusciti a ritrovare vittoria nell'ultima in casa contro Cremona; i piemontesi invece hanno 24 punti a causa delle sei sconfitte consecutive subite dopo l'ultimo successo conquistato a Marzo contro Venezia. Partono meglio gli ospiti che riescono subito ad allungare fino al 4-9 con due tiri liberi realizzati da Vujacic dopo aver subito fallo da Della Valle; gli emiliani però non mollano e grazie anche ad un antisportivo fischiato ai danni di Vujacic, che Wright ha sfruttato portandoli avanti sul 12-11. Dopo il sorpasso, la squadra di Menetti ha iniziato a sbagliare molto permettendo cosi ai piemontesi grazie anche allo strapotere sotto il tabellone di Mbakwe che ha fissato con un canestro il 16-20; il primo periodo si è poi concluso con tre errori consecutivi che hanno concluso il periodo sul 18-20.

 

PALLA A DUE SI COMINCIA!

 

Pochi minuti alla palla a due di Reggio Emilia Torino, un crocevia molto delicato per due squadre che vedono entrambe seriamente a rischio la partecipazione ai playoff. Di conseguenza, la stagione della Grissin Bon potrebbe già essere agli sgoccioli e la società emiliana giustamente sta già pensando alla prossima: l’intenzione della dirigenza è certamente quella di proseguire il rapporto con il coach Massimiliano Menetti. L’anno scorso il tecnico reggiano firmò un contratto biennale con la possibilità d’uscita dopo il primo anno, a favore della società della presidentessa Ferrarini. La Reggiana però sembra intenzionata a non cambiare: l’artefice di tante ottime stagioni della Grissin Bon dovrebbe dunque continuare a lavorare al PalaBigi. Adesso però è il momento di tornare all’attualità, anche perché questa sera potrebbe passare l’ultimo tremo per i playoff: Reggio Emilia Torino sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI BASKET (LEGA A)

Reggio Emilia Torino sarà trasmessa in diretta tv su Eurosport 2, canale tematico che è visibile sia sulla piattaforma satellitare Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium, inoltre la partita di basket sarà comunque visibile in diretta streaming video su Eurosport Player, il servizio a pagamento raggiungibile dal portale it.eurosport.com e da quest’anno vera casa del basket italiano ed europeo, con una eccellente copertura di tutte le competizioni. Due gli abbonamenti disponibili: giornaliero oppure annuale. Aggiornamenti saranno comunque disponibili per tutti sul sito internet ufficiale web.legabasket.it, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.

LE PAROLE DI GALBIATI

Aspettando Reggio Emilia Torino, è doveroso citare alcune delle dichiarazioni rilasciate in settimana alla Gazzetta dello Sport da Paolo Galbiati, allenatore della Fiat Torino, che ha dovuto fare il punto sul crollo della propria squadra dopo la memorabile vittoria della Coppa Italia. Lo stesso Galbiati non si capacita del crollo verticale di Torino: “Non lo so cosa sia successo, me lo chiedo ogni notte e faccio fatica a trovare una risposta. Sono stati sicuramente fatti degli errori, ma non è ancora finita. Una piccola speranza playoff ce l’ho ancora”. La partenza di Lamar Patterson ha certamente avuto un peso, come ha ammesso lo stesso allenatore: “La sua assenza ci ha cambiato le carte in tavola. Certo che le sei sconfitte non possono essere solo colpa della sua assenza…” Vander Blue d’altronde non ha saputo sostituirlo e il rimpianto di Galbiati è molto forte: “Johnson Odom mi aveva detto a Firenze che avevamo preso un ottimo giocatore, che dovevo ritenermi fortunato. Ora è soltanto un mistero doloroso. È arrivato qui senza regole, non era abituato a nulla e non era nemmeno pronto a nulla di tutto ciò. L’ha presa troppo alla leggera. Dopo aver giocato male qualche partita, si è perso…” (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Reggio Emilia Torino sarà diretta dagli arbitri Dino Seghetti, Manuel Attard e Guido Giovannetti. Appuntamento per questa partita valida per la ventisettesima giornata della Serie A 2017-2018 di basket al PalaBigi, il palazzetto che ospita le partite casalinghe della Grissin Bon Reggio Emilia, contrapposta in questo turno alla Fiat Torino: si gioca dunque oggi, lunedì 23 aprile alle ore 20.45 il posticipo che chiuderà il quartultimo turno della stagione regolare. Nella classifica di Serie A la situazione delle due squadre è molto simile: Reggio Emilia ha 22 punti con undici vittorie e quindici sconfitte e deve provare una non facile rimonta verso la zona playoff; Torino è appena due gradini avanti a quota 24 punti, con dodici vittorie a fronte di quattordici sconfitte. Si tratta di una sorta di spareggio, delicato soprattutto per la Reggiana che è due punti dietro e non potrebbe permettersi di perdere altro terreno.

LA SITUAZIONE

Reggio Emilia sta vivendo una stagione difficile in campionato, pur ricordando naturalmente l’eccellente semifinale raggiunta in Eurocup. Dopo l’inizio con sei sconfitte consecutive che hanno messo la strada in salita fin da subito, ora la Reggiana di Massimiliano Menetti deve tentare di regalare un gran finale se vorrà provare a ritornare in corsa: la vittoria di mercoledì nel recupero contro Cremona ha tenuta accesa la fiammella della speranza che altrimenti si sarebbe spenta forse definitivamente, ma ora serve proseguire così, dunque è praticamente obbligatorio vincere ancora. Il giudizio complessivo sulla stagione naturalmente è migliore di quanto emergerebbe dal campionato proprio grazie al cammino in Eurocup della Grissin Bon, tuttavia è chiaro che i fasti del recente passato sembrano adesso lontani per Reggio Emilia, che dovrà cercare di dare fondo a tutte le proprie energie per inseguire i playoff.

La stagione di Torino invece è stata a dir poco pazza, in particolare nei mesi di gennaio e febbraio, con l’improvviso addio di Luca Banchi, il breve interregno di Carlo Recalcati fino alla promozione di Paolo Galbiati a primo allenatore. Il punto più alto naturalmente è stata la vittoria in Coppa Italia, ancora più bella proprio perché arrivata in quelle caotiche settimane; in positivo c’è anche il buon cammino in Eurocup, in campionato invece la situazione si è fatta più difficile proprio da metà stagione in poi. La conseguenza è che adesso la posizione in zona playoff appare fortemente a rischio, come d’altronde è pure giusto che sia per una formazione che ha vinto appena due delle undici partite finora disputate nel ritorno ed è reduce da sei sconfitte consecutive. Sabato scorso la Fiat se l’è giocata punto a punto con la Virtus Bologna, ma alla fine è arrivata l’ennesima sconfitta: adesso serve tornare subito alla vittoria per non scivolare troppo in basso.

© Riproduzione Riservata.