BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato

CALCIOMERCATO MILAN/ News, All'estero piacciono Leno e Diego Alves (Ultime notizie)

Calciomercato Milan News, per la porta all'estero si guarda a Leno del Bayer e Diego Alves del Valencia. Tommasi difende Gianluigi Donnarumma. 18 giugno 2017

Bernd Leno (Lapresse)Bernd Leno (Lapresse)

La situazione legata al nuovo portiere su cui puntare nei prossimi anni continua a tener banco in casa Milan per questa prima parte del calciomercato estivo. Detto di Neto della Juventus e Perin del Genoa, per sostituire Gianluigi Donnarumma i rossoneri stanno pure monitorando due profili all'estero, ovvero quelli di Bernd Leno del Bayer Leverkusen e di Diego Alves del Valencia. Per quanto riguarda il primo, tedesco classe 1992, nelle ultime stagioni con la maglia delle Aspirine ha dimostrato di essere cresciuto molto ma, per aggiudicarselo, bisognerà anche battere la concorrenza del Napoli. Per il secondo, invece, trentunenne brasiliano con passaporto italiano, si tratta di un vero e proprio ritorno di fiamma dato che Diego Alves era stato accostato al Milan qualche anno fa.

La vicenda relativa al mancato rinnovo di Gianluigi Donnarumma sta facendo molto discutere intorno al Milan in questa fase iniziale del calciomercato. Intervenuto a Tmw Radio, l'ex romanista Damiano Tommasi ha però difeso il giocatore cercando di gettare acqua sul fuoco: "Credo sia facile parlare dall'esterno, meno gestire le cose dall'interno. Spero che Gigio sia concentrato sull'Europeo Under-21, la Nazionale ha bisogno di lui. È un portiere di grande livello, tante squadre erano interessate a lui da diversi mesi e sono cose che accadono nel calcio professionistico. Quello sulle bandiere è un discorso diverso: ho sentito addirittura che Donnarumma avrebbe dovuto rinnovare per far guadagnare più soldi al Milan. Quando si parla di calcio e di soldi si rischia di essere impopolari, a prescindere è difficile ragionare a mente fredda. Non è detto, poi, che il discorso con i rossoneri sia chiuso: c'è ancora un anno di contratto e può succedere di tutto."

© Riproduzione Riservata.