BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato

GHEZZAL ALLA ROMA? / Calciomercato news: ci prova anche il Milan, giallorossi in netto vantaggio

Rachid Ghezzal è l'ultima idea di calciomercato in casa Roma: l'esterno algerino, in scadenza di contratto con il Lione, è il primo nome sulla lista per sostituire il partente Salah

Rachid Ghezzal, obiettivo di calciomercato della Roma (Foto LaPresse)Rachid Ghezzal, obiettivo di calciomercato della Roma (Foto LaPresse)

È in uscita dal Lione e, come riportano le indiscrezioni di calciomercato, si appresta a diventare un nuovo calciatore della Roma. In scadenza di contratto, rappresenta un colpo appetibile per Monchi che non a caso sta provando a chiudere subito, trattando con l’entourage del calciatore (del quale fa parte anche il fratello Abdelkader, che a lungo abbiamo visto in Italia) per strappare un accordo economico utile a portarlo a Trigoria. Affermatosi come esterno d’attacco, Rachid Ghezzal può giocare anche come trequartista, vale a dire il suo ruolo originario; un ruolo che non è contemplato nel 4-3-3 di Eusebio Di Francesco, ma che potrebbe tornare utile a partita in corso - è stato lo stesso allenatore del Sassuolo a parlare della possibilità di aprire al 4-2-3-1 in certe situazioni. Al momento il borsino vede la Roma in netto vantaggio; il Milan nei giorni scorsi ha mostrato un certo interesse per il franco-algerino, ma i giallorossi sembrano avere il giocatore in mano e potrebbero riuscire a chiudere, una volta ufficializzato il colpo Rick Karsdorp. (agg. di Claudio Franceschini)

Potrebbe arrivare alla Roma in questa sessione di calciomercato: come abbiamo già detto si tratterebbe di un affare a parametro zero, a meno che il Lione non decida di farlo rinnovare per poi monetizzare da una sua cessione (cosa che potrebbe succedere). In questo senso però l’operazione legata al franco-algerino del Lione potrebbe non essere in contrasto con le altre trattative che la Roma sta portando avanti: per esempio quella legata a Domenico Berardi, che è il primo nome sulla lista di Eusebio Di Francesco. Avendolo allenato a lungo nel Sassuolo, il nuovo allenatore della Roma conosce molto bene l’attaccante esterno calabrese; la società neroverde chiede però 40 milioni di euro, un prezzo al quale i giallorossi non sono disposti ad arrivare se non eventualmente attraverso qualche contropartita tecnica (i nomi caldi sono quelli di Riccardo Marchizza e soprattutto di Lorenzo Pellegrini, attualmente del Sassuolo ma sul quale la Roma può esercitare il diritto di ricompra). Ghezzal è in ogni caso una trattativa pronta a chiudersi nei prossimi giorni: a quel punto Di Francesco otterrebbe subito un giocatore che, almeno numericamente, andrebbe a coprire la partenza di Mohamed Salah (sempre più vicino al Liverpool) e la società potrebbe poi concentrarsi sugli altri obiettivi per il reparto offensivo, avendo più chiaro il quadro della situazione. (agg. di Claudio Franceschini)

Arrivano conferme circa il possibile approdo di Rachid Ghezzal alla Roma nel corso di questa sessione di calciomercato. Lo riporta il Messaggero: l’esterno offensivo franco-algerino si prepara a lasciare il Lione e approdare a Trigoria nei prossimi giorni. Monchi starebbe lavorando a fari spenti sul suo acquisto: il direttore sportivo della Roma tiene aperte altre piste, su tutte quella che porta a Domenico Berardi (attualmente impegnato negli Europei Under 21) che però il Sassuolo non ha intenzione di cedere (nonostante negli ultimi anni sia stato accostato a diverse squadre, su tutte l’Inter). Eusebio Di Francesco avrebbe chiesto anche Davide Zappacosta, che in ogni caso sarebbe maggiormente utile come terzino destro nella linea a quattro piuttosto che come laterale alto nel tridente; Ghezzal dunque rimane la prima alternativa e l’idea di Monchi è quella di chiudere senza clamore, evitando di scatenare il concreto interesse di altre società. Ricordiamo che il cartellino del giocatore scade tra una decina di giorni; poi Ghezzal sarà libero di firmare dove preferisce, e la Roma sta lavorando alacremente perchè il franco-algerino scelga il giallorosso per la sua prossima stagione. Staremo a vedere, ma potremmo aspettarci qualche novità nei prossimi giorni. (agg. di Claudio Franceschini)

Potrebbe diventare presto un calciatore della Roma. L’ipotesi di calciomercato della società giallorossa riguarda molto da vicino questo esterno offensivo che gioca nel Lione, che è in scadenza di contratto e potrebbe dunque arrivare a parametro zero a Trigoria; stando alle ultime indiscrezioni la Roma ha intenzione di accelerare e chiudere l’affare, perchè Ghezzal piace molto al nuovo direttore sportivo Monchi ed è stato individuato come il rinforzo giusto per il reparto avanzato della squadra. Tuttavia, al momento questa trattativa è secondaria alla cessione di Mohamed Salah; non tanto a livello economico (come detto Ghezzal si può liberare a zero), quanto come numero di giocatori da inserire nella rosa, perchè al momento la Roma deve pensare alle cessioni prima di chiudere i colpi in entrata. Siccome da Liverpool le sensazioni sono quelle di un Salah a breve giocatore dei Reds - la società inglese starebbe per alzare l’offerta per il giocatore - anche l’affare Ghezzal potrebbe presto andare in porto (anche perchè bisogna vincere la concorrenza di alcuni club della Premier League che hanno mostrato interesse per il calciatore); il franco-algerino sarebbe dunque il nuovo esterno nel tridente di Eusebio Di Francesco, o comunque si giocherebbe il posto con Diego Perotti e Stephan El Shaarawy che al momento partono favoriti per affiancare Edin Dzeko nel nuovo modulo dell’ex allenatore del Sassuolo.

Rachid Ghezzal arriva da una stagione tutto sommato positiva con la maglia del Lione: la squadra francese ha raggiunto i quarti di finale di Europa League dopo il terzo posto nel girone di Champions, ha messo in difficoltà la Juventus ed eliminato la Roma e Ghezzal è stato un giocatore importante in questa cavalcata, giocando sei delle otto sfide di Europa League. Un esterno che spesso e volentieri è partito dalla panchina: nelle 28 partite di Ligue 1 nelle quali è stato convocato soltanto in 15 occasioni ha fatto parte della formazione titolare, mentre quattro volte nell’annata è rimasto in panchina. Ha chiuso con 3 gol: due in campionato e uno in Europa League, 7 invece gli assist che ha distribuito. Un giocatore che non ha tantissimi gol nei piedi: la sua miglior stagione con la maglia del Lione (dove ha sempre giocato, fin dall’inizio della carriera) è stata quella 2015-2016, con 10 reti totali (8 in Ligue 1) e anche in nazionale (ha scelto l’Algeria dopo aver giocato nelle giovanili della Francia) ha segnato una sola volta. Resta però un giocatore di qualità, capace di saltare l’uomo e creare superiorità numerica; all’occorrenza può giocare anche come seconda punta o attaccante centrale di movimento. Lo scorso gennaio ha preso parte alla Coppa d’Africa: ha giocato da titolare soltanto contro la Tunisia (venendo sostituito al 69’), nelle altre due partite (Zimbabwe e Senegal) ha messo insieme un totale di 19 minuti.

© Riproduzione Riservata.