BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Juventus/ News, Vicini alla chiusura per Szczesny e De Sciglio (Ultime notizie)

Calciomercato Juventus news, i bianconeri rischiano di perdere Patrick Schick con tre squadre che lo monitorano da vicino. Mattia Caldara invece rimarrà all'Atalanta. (Ultime notizie)

Calciomercato Juventus, Patrick Schick - La Presse Calciomercato Juventus, Patrick Schick - La Presse

La dirigenza della Juventus sta lavorando su più fronti per questa sessione di calciomercato estivo. Stando alle indiscrezioni più recenti, i bianconeri sono vicini a chiudere un doppio colpo in entrata con gli acquisti di Wojciech Szczesny dall'Arsenal e di Mattia De Sciglio dal Milan. Per quanto riguarda il primo, portiere polacco classe 1990 reduce dalla seconda annata in prestito alla Roma, l'operazione si protrae da alcune settimane con le parti che sembrano ora aver limato la distanza così che la Juventus si possa aggiudicare un estremo difensore valido per il futuro dopo il pensionamento di Buffon. Per il secondo, invece, inizialmente sembrava che il terzino classe 1992 potesse rientrare nell'affare che ha portato Bonucci a Milanello ma così non è stato. Il trasferimento di De Sciglio alla Juventus, a cui viene accostato fin dall'estate 2016, dovrebbe comunque concretizzarsi a breve per una cifra molto simile a quella per Szczesny, ovvero intorno ai 12 milioni di euro.

CALCIOMERCATO JUVENTUS NEWS, LE TRATTATIVE LIVE DELLA GIORNATA E LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI 17 LUGLIO -

Nonostante la cessione di Leonardo Bonucci al Milan, la Juventus sta concentrando i propri sforzi su altre zone del campo in questa fase di calciomercato. In particolare, i bianconeri sono sempre al lavoro per migliorare la qualità del proprio centrocampo ed uno dei profili più caldi resta quello di Emre Can, di proprietà del Liverpool. Stando alle indiscrezioni della stampa turca di Tribun Dergi, la Juventus starebbe addirittura preparando ben 40 milioni di euro per aggiudicarsi le prestazioni di Can, ma la trattativa appare tutt'altro che in discesa. I Reds del tecnico tedesco Jurgen Klopp, il quale vorrebbe il rinnovo del contratto del calciatore in scadenza nel giugno del 2018, non hanno intenzione di privarsi di Emre Can, ritenuto fondamentale per il progetto tanto da convincersi a perderlo a parametro zero tra un anno in caso di mancata intesa tra le parti.

La Juventus la scorsa settimana ha messo a segno il primo importante colpo di calciomercato della propria estate prelevando Douglas Costa dal Bayern Monaco per la somma complessiva di 46 milioni di euro. In parte offuscato dalla cessione di Leonardo Bonucci al Milan, questo pomeriggio il brasiliano Douglas Costa è stato presentato alla stampa, occasione per esprimere le sue prime sensazioni da bianconero e per parlare appunto della nuova avventura a Torino: "Sono molto emozionato per far parte di questa storia della Juventus, è un momento così bello della mia carriera e io devo continuare a salire, a crescere, sono molto convinto che mi siano state aperte le porte e farne parte. L'undici? E' un numero di cui io sono innamorato, sapere che Nedved l'ha indossato è una responsabilità molto grande, spero di ottenere le vittorie che ha ottenuto lui. Spero che questa stagione sia una stagione con molte vittorie per la Juventus."

Anche per questa sessione di calciomercato estivo la Juventus sta attuando la sua strategia della linea verde, acquistando con largo anticipo i giovani talenti rispetto alla concorrenza per poi girarli in prestito in altre squadre per monitorarne la crescita. L'ultimo a percorrere questa strada è stato Riccardo Orsolini, classe 1997 appena trasferitosi all'Atalanta dopo esser stato preso dai bianconeri a gennaio rimanendo però all'Ascoli fino alla fine del campionato. Intervistato in esclusiva da Tuttojuve.com, l'ex juventino Massimo Storgato, con un passato pure da responsabile del settore giovanile, ha detto la sua riguardo ad Orsolini spiegando: "E' un talento che è cresciuto in una squadra dilettantistica, si è confermato un ottimo giocatore in questi anni ad Ascoli. E' chiaro che il salto alla Juventus mi sembrava un po' eccessivo. Sicuramente giocare in Serie A con l'Atalanta gli servirà per maturare e potrà fargli solo bene. A Bergamo dovrà meritarsi il ritorno alla Juventus, significa fare due campionati di alto livello. E' un ragazzo che ha ottime doti ma deve cercare di trovare la continuità nelle gare."

La Juventus è in cerca di un ultimo importante elemento per il reparto offensivo in questo calciomercato. I bianconeri hanno messo nel mirino da diverse settimane Federico Bernardeschi, fantasista classe 1994 di proprietà della Fiorentina. La valutazione dei viola toscani si aggira intorno ai 40 milioni di euro e pur di aggiudicarselo sembrava che la Juventus fosse disposta a perdere un elemento come Stefano Sturaro. Lo stesso procuratore del centrocampista classe 1993 aveva speso delle belle parole riguardo all'interesse della Fiorentina ma il suo assistito sembra essersi ora convinto a rimanere a Vinovo con Massimiliano Allegri. Pur rischiando di non avere molto spazio da titolare, Sturaro preferisce dunque continuare a puntare ai traguardi più prestigiosi in un club come la Juventus, pronta a chiudere per Bernardeschi senza inserire contropartite tecniche.

Al fine di riconfermarsi ad alti livelli anche nella prossima stagione, la dirigenza della Juventus è al lavoro sul calciomercato in cerca di rinforzi all'altezza. Per quanto riguarda il reparto avanzato, i bianconeri sembravano ormai aver messo le mani da alcune settimane su Patrick Schick, attaccante ceco classe 1996 di proprietà della Sampdoria. Tuttavia, al momento delle visite mediche è stato riscontrato un problema di natura cardiaca che potrebbe comprometterne il trasferimento alla Juventus per 30 milioni di euro. Come riportato dal Secolo XIX, il presidente blucerchiato Massimo Ferrero non è parso molto preoccupato al riguardo spiegando: "Schick non e` sano, e` sanissimo, quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore, se la Juve vuole tirarsi indietro lo vendiamo a 4 club che sono pronti a comprarlo... E' una farsa. Andra` alla Juve, altrimenti ce lo riprendiamo noi, e aggiungerei un bel “magari” visto che ora la clausola rescissoria e` decaduta e possiamo venderlo non a 30 ma anche a 40-50 milioni. Risarcimento dalla Juventus? Basta parlare del niente: i malati sono malati, i sani sono sani e Schick e` sanissimo, quindi il problema non esiste."

Da diverse finestre di calciomercato ormai la Juventus sta cercando di acquistare un nuovo importante centrocampista per migliorare la qualità del proprio centrocampo. Se l'obiettivo principale sembra esser stato individuato in Nemanija Matic del Chelsea, i bianconeri hanno pronta un'alternativa più che valida e presente nel mirino da lungo tempo. Stiamo parlando di Blaise Matuidi, mediano francese di proprietà del Paris Saint-Germain e con il contratto in scadenza nel giugno del 2018, ovvero tra appena un anno. I transalpini erano sempre sembrati restii a lasciar partire il proprio giocatore per una cifra inferiore ai 30 milioni di euro, dopo averne chiesti 40 lo scorso anno, ma, stando alle indiscrezioni, pare che la Juventus abbia già un accordo di massima con Matuidi, il cui procuratore è Mino Raiola, ed avrebbe pure convinto il Psg ad accettare 20 milioni di euro per il cartellino.

In questa sessione di calciomercato estivo la Juventus si ritrova a fare i conti con un caso riguardante il terzino destro. Partito Dani Alves tra le polemiche e con Stephan Lichtsteiner seguito da Nizza e Wolfsburg, i bianconeri hanno dunque bisogno di un nuovo elemento per quella zona del campo. Per ovviare a questa necessità, la Juventus sta lavorando sul ritorno alla base di Leonardo Spinazzola, ora in prestito all'Atalanta. Il suo agente Davide Lippi, intervistato in esclusiva da Goal.com, ha affermato: "E' partito in ritiro con i nerazzurri ma non è detto che rimanga. Bisogna capire quali sono le intenzioni della Juve." L'idea dell'Atalanta è sempre stata quella di far valere l'accordo per Spinazzola e trattenerlo ma il nuovo prestito in nerazzurro dell'attaccante Riccardo Orsolini, completato la scorsa settimana, potrebbe convincere i lombardi ad andare incontro alla richiesta della Juventus.

Oggi è la giornata decisiva per il passaggio ufficiale di Patrick Schick alla Juventus. Questa trattativa di calciomercato ha suscitato molto clamore all'improvviso con i bianconeri che avevano fatto svolgere parte delle visite mediche al calciatore già alla fine di giugno. Alla fine sono arrivate dei nuovi controlli per valutare l'entità del problema accusato dal calciatore in questione. Attenzione però perché ora la Juventus rischia davvero di perdere Patrick Schick. Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX pare che la situazione la stiano monitorando con attenzione Everton, Inter e Paris Saint German.

Sicuramente la Juventus è avanti alle altre società forte dell'accordo con la Sampdoria, ma tentennare non può essere una cosa positiva perché potrebbe portare proprio i blucerchiati a guardarsi intorno per un'eventuale cessione ad un altro club del calciatore in questione.

CALDARA NON ARRIVERA' SUBITO (ULTIME NOTIZIE) –

Con la cessione di Leonardo Bonucci il calciomercato della Juventus si infiamma anche per quanto riguarda la difesa. Sono stati fatti tanti nomi da Kostas Manolas ad Ezequiel Garay per arrivare a quella che potrebbe essere una soluzione interna e cioè l'arrivo anticipato di Mattia Caldara. Il difensore è già stato acquistato dall'Atalanta nel calciomercato di gennaio, ma c'è un accordo per un prestito fino al giugno del 2018.

Proprio in merito a queste voci ha parlato il Presidente del club bergamasco Antonio Percassi. Questi ha sottolineato: "Caldara resterà con noi fino al prossimo anno". Sicuramente è una scelta importante per la maturazione del ragazzo che se fosse arrivato a Torino sarebbe partito dietro nelle gerarchie a Giorgio Chiellini, Andrea Barzagli, Medhi Benatia, Daniele Rugani e agli eventuali nuovi acquisti in quel settore di campo. A Bergamo invece avrà la possibilità di continuare a giocare da titolare, per crescere ancora e arrivare alla Juventus dalla porta principale.

© Riproduzione Riservata.