BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Inter/ News, Murillo al Valencia: i nerazzurri incassano 13 milioni (Ultime notizie)

Calciomercato Inter news, ultime notizie, aggiornamenti, novità e indiscrezioni, su tutte le operazioni del club nerazzurro, seguile con noi live, in tempo reale

Calciomercato Inter, Josè Mourinho - LaPresse Calciomercato Inter, Josè Mourinho - LaPresse

Nuovo affare di calciomercato tra Inter e Valencia, dopo lo scambio di prestiti tra Kondogbia e Cancelo. E' di queste ultime ore, infatti, la notizia del trasferimento di Jeison Murillo in Spagna: il giocatore dell'Inter è atteso a Valencia per effettuare le visite mediche con la sua nuova società. Secondo la redazione de La Gazzetta dello Sport è già in programma la presentazione del difensore ai tifosi. Si tratta di un trasferimento a titolo definitivo. L'Inter incasserà circa 13 milioni di euro (agg.jacopo d'antuono)

TENTATIVO PER MUSTAFI

L'Inter ci riprova per Shkodran Mustafi. Dopo averlo corteggiato a lungo, la società nerazzurra ha deciso di insistere con una nuova offerta. Secondo le ultime indiscrezioni raccolte da Sky Sport, sembra che l'Arsenal abbia declinato una proposta di prestito da parte dei nerazzurri e che abbia alzato a trentacinque milioni di sterline il prezzo del cartellino del calciatore. Il tecnico interista, Luciano Spalletti, ha indicato nel centrale tedesco l'innesto giusto per rafforzare il reparto e l'entourage mercato meneghino è pronto a tornare alla carica, questa volta con una nuova offerta importante che possa soddisfare il club inglese. (agg.jacopo d'antuono)

LE ULTIME SU GABIGOL

Oltre ai nomi di Kondogbia e Murillo, c'è un altro calciatore dato secondo i rumors in procinto di lasciare l'Inter in queste ore di calciomercato. Stiamo parlando del giovane attaccante Gabriel Barbosa detto Gabigol, reduce da una stagione d'ambientamento con più luci che ombre non certo agevolato dai tanti cambi di allenatore in panchina. Dopo le voci poi smentite di un interesse da parte dei lusitani del Porto nei suoi confronti, su Gabigol sembra essere forte l'interesse da parte di un'altra squadra portoghese, ovvero lo Sporting di Lisbona. Stando però alle indiscrezioni di A Bola, la trattativa per portare il brasiliano allo Sporting sarebbe al momento frenata dall'importante ingaggio percepito a Milano. Difficilmente l'Inter accetterà di pagare lo stipendio del ventenne Gabigol visti i 2,5 milioni di euro attualmente percepiti non potendolo sfruttare per un anno intero ed i biancoverdi dovranno lavorare ulteriormente per riuscire ad aggiudicarselo.

L'ANALISI DI SCONCERTI

L'Inter in questo calciomercato estivo ha cercato di rinforzare il proprio organico in varie zone del campo e la campagna acquisti non sembra ancora finita. Intervenuto sul Corriere della Sera nel suo consueto editoriale, il giornalista Mario Sconcerti ha analizzato l'inizio del campionato che inizierà domani soffermandosi pure sulla situazione nerazzurra spiegando: "Il miglior acquisto dell’Inter è Vecino, aspettando Schick. Ma il problema dell’ Inter non è mai stata la qualità. Se Spalletti la farà vivere da squadra, l’Inter può fare tutto. Devono però lavorare anche i faraoni (Perisic, Candreva, lo stesso Borja Valero, Handanovic, Miranda, Brozovic). E Spalletti deve capire in fretta la differenza tra Milano e Roma. All’Inter mi sembra un po’ in versione western, molto molto sceriffo, mentre il meglio gli arriva sempre dalla sua fantasia tattica."

MOURINHO PARLA DEL MERCATO

In casa Inter si è vissuto a lungo un tormentone di calciomercato relativo all'interesse del Manchester United nei confronti di Ivan Perisic. Alla fine però l'attaccante croato sembra destinato a restare nella Milano nerazzurra e del mercato dei Red Devils ha parlato lo stesso tecnico Josè Mourinho spiegando: "Non credo che siamo ancora sul mercato, a meno che non accada qualcosa che ci riporti sul mercato. Ho detto a mister Woodward che i miei obiettivi erano quattro, ma ho anche detto che non ci saranno pressioni da parte mia, farà quello che ritiene sia meglio per il club. Ci sarà un’altra finestra di trasferimento a gennaio e ancora la prossima estate, quindi non esiste alcuna pressione da parte mia, sono contento della nostra squadra, sono pronto a lavorare senza il quarto giocatore. Se per noi il mercato è chiuso mi va bene, sto bene. La mia opinione è che dobbiamo adattarci alla situazione, non importa quale essa sia. Come allenatore e come manager, proprio come tutti quelli che vogliono lavorare con la squadra e con i giocatori, preferirei che la finestra si chiudesse il più presto possibile, in modo che tutti conoscano i giocatori che hanno a disposizione e vorrei che le offerte di mercato venissero fatte prima. Ci sono giocatori che a volte giocano la prima partita con un club e la seconda con un altro. Il mio club, in quanto ad acquisti, ha fatto fondamentalmente bene. Avevo chiesto quattro acquisti, ne sono arrivati tre e tutti già a disposizione per la prima partita dell’anno. Per questo il mio club ha fatto per me un ottimo lavoro. Siamo in una situazione stabile."

MURILLO E L'AGENTE DI KONDOGBIA A VALENCIA

Dopo le cessioni dello scorso giugno con cui l'Inter è rientrata nei parametri imposti dal Financial Fair Play dell'Uefa, la dirigenza è al lavoro per completare un altro paio di movimenti in uscita in fase di calciomercato. Stando alle indiscrezioni più recenti infatti il centrale colombiano Jeison Murillo è stato avvistato in Spagna dove tornerà trasferendosi al Valencia. Il club iberico non è però interessato al solo Murillo: Inter e Valencia sono infatti al lavoro per definire uno scambio di prestiti annuali tra il centrocampista francese Geoffrey Kondogbia ed il terzino portoghese Joao Cancelo. Con il transalpino in Spagna ed il lusitano a Milano si concretizzerebbe dunque un'importante mossa per completare l'organico ed infatti pure l'agente di Kondogbia, il fratello Evans, avrebbe raggiunto Valencia insieme con Murillo proprio in queste ore.

CONCORRENZA DELLA ROMA PER DRAGOVIC

L'Inter appare decisamente corta per quanto riguarda il reparto arretrato soprattutto a causa dell'imminente cessione di Jeison Murillo al Valencia in questo calciomercato. Tra i nomi emersi in queste ultime settimane in orbita nerazzurra per rimpolpare quella zona del campo c'è anche il profilo di Aleksandar Dragovic, difensore austriaco di origine serba di proprietà del Bayer Leverkusen. Interpellato dalla redazione di LaRoma24 però, l'agente del ventiseienne, il procuratore Thomas Kroth ha spiegato: "Confermo che abbiamo avuto dei contatti, ma non posso dire altro in questo momento sul giocatore." Per il classe 1991 Dragovic si segnala dunque la concorrenza della Roma, fatto questo che potrebbe spingere l'Inter a battere altre piste come quella che porta ad Ezequiel Garay proprio del Valencia o alternative più giovani come Issa Diop del Tolosa.

L'AGENTE DI DRAXLER SMENTISCE E CHIUDE

Emergono nuovi aggiornameni in merito alle voci riguardanti l'interesse dell'Inter per il tedesco Julian Draxler del Paris Saint-Germain in questa sessione di calciomercato. Come riporta Footmercato.net, l'agente del ventitreenne, il procuratore Roger Wittman ha escluso ogni possibilità di un trasferimento da Parigi ribadendo quanto affermato una settimana fa: "Non diamo attenzione a cosa viene scritto dalla stampa, non c’è alcun cambiamento. Se qualcuno scrivesse ‘ho avuto questa informazione da Nasser Al Khelaifi’ allora potrei prenderla in considerazione e potrei avrei un colloquio con il presidente, mi interesserei della faccenda. Ma non è così e non c’è alcun problema. L’unica cosa che la dirigenza del Psg vuole da lui è che ritorni ad allenarsi con i compagni."

IDEA DRAXLER

L’Inter potrebbe sfruttare questi ultimi giorni del calciomercato estivo 2017, per innestare lo scacchiere con il centrocampista top ormai da mesi ricercato. Luciano Spalletti avrebbe infatti chiesto un nuovo sforzo alla propria dirigenza, assicurarsi quel giocatore in grado di rompere gli equilibri e di far fare alla squadra il salto di qualità. Perso Nainggolan e con l’idea Vidal sempre viva, attenzione a Draxler, esterno d’attacco della nazionale tedesca, di proprietà del Paris Saint Germain. Il prorompente sbarco al Parco dei Principi di Neymar, unito alla forte possibilità che anche Mbappé si trasferisca a breve all’ombra della Tour Eiffel, toglierebbe spazio vitale all’ex calciatore di Wolfsburg e Schalke 04. L’operazione non è però delle più semplici, sia perché lo stesso 23enne teutonico non sarebbe così propenso a lasciare il PSG, sia perché ha un ingaggio da 9 milioni di euro netti a stagione, attualmente al di fuori della portata delle casse interiste. (Agg di Davide Giancristofaro)

SALTA MANGALA, PIACE MUSTAFI

L'Inter ha bisogno di fare un colpo di calciomercato in entrata in difesa, con la voglia di completare un reparto che ha perso Gary Medel e presto lascerà partire anche Jeison Murillo verso Valencia. E' così che l'obiettivo numero uno nel pomeriggio di ieri era diventato Mangala del Manchester City. Si vociferava anche di un accordo trovato col calciatore francese tornato dal prestito proprio in Galizia, ma con il club allenato da Pep Guardiola pronto a fare ferma opposizione. E' così che in pochi minuti Piero Ausilio e compagni si sono mossi verso Shkodran Mustafi secondo quanto riportato da Sky Sport. Questa è una vecchia conoscenza del campionato italiano perché è stato lanciato nel calcio che conta dalla Sampdoria quando era ancora un ragazzino. Al momento gioca con l'Arsenal e i Gunners sarebbero anche disposti a lasciarlo partire ma di fronte ad un'offerta da quaranta milioni di euro.

IL GENOA INSISTE PER ANSALDI

L'Inter sta aspettando di formalizzare lo scambio tra Geoffrey Kondogbia e Joao Cancelo col Valencia per completare un altro colpo di calciomercato stavolta in uscita. Secondo quanto riporta Premium Sport è deciso il pressing del Genoa per Cristian Ansaldi che non viene considerato troppo da Luciano Spalletti. Il terzino argentino classe 1986 ha vestito già la maglia del Genoa nella stagione 2015/16 prima di passare proprio ai nerazzurri che lo acquistarono l'estate scorsa però dallo Zenit San Pietroburgo dal quale il Grifone l'aveva preso in prestito. Ansaldi è un terzino di buona rapidità che conosce molto bene il calcio europeo dove è arrivato nel 2008 quando aveva appena vent'anni acquistato dal Rubin Kazan che l'aveva pescato nella squadra dove questo era cresciuto e cioè il Newell's Old Boys. Per cederlo l'Inter però deve assicurarsi prima di aver trovato un sostituto. Il Genoa spinge anche per riportare a casa Stefano Sturaro ritenuto però incedibile dalla Juventus.

© Riproduzione Riservata.