BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Inter/ News, Ag.Jovetic: "C'era il Villareal, ora abbiamo una proposta..." (Ultime notizie)

Calciomercato Inter news, Piero Ausilio prima di Inter-Fiorentina ha confermato l'interesse per Patrik Schick della Sampdoria anche se ha posto delle condizioni. (Ultime notizie)

Calciomercato Inter, Patrik Schick - La Presse Calciomercato Inter, Patrik Schick - La Presse

Era nell'aria da diversi giorni ma è arrivato il comunicato ufficiale per un'altra cessione da parte dell'Inter in questa sessione di calciomercato. Il centrocampista francese Geoffrey Kondogbia si è infatti trasferito al Valencia come si legge sul sito del club spagnolo: "Il Valencia Cf ha raggiunto questo lunedì un accordo con l'FC Internazionale Milano per la cessione in questa stagione, fino al 30 giugno 2018, con un'opzione d'acquisto, del centrocampista Geoffrey Kondogbia." Il mediano transalpino raggiunge così Jeison Murillo, già presentato dagli iberici, mentre l'Inter nelle prossime ore ufficializzerà l'acquisto in prestito del terzino portoghese Joao Cancelo, in arrivo proprio dal Valencia, il quale ha effettuato oggi le visite mediche di rito. CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO SUL SITO DEL VALENCIA

L'AGENTE DI JOJO PARLA DI UNA NUOVA OFFERTA

Dopo le cessioni dello scorso fine giugno improntate al rientro nei parametri imposti dall'Uefa riguardo al Financial Fair Play, l'Inter è alle prese con le partenze di altri giocatori in esubero per questo calciomercato. In questa lista figura sempre il nome di Stevan Jovetic, attaccante montenegrino rientrato a Milano dopo il prestito dello scorso anno al Siviglia. Interpellato da ABCdeSevilla, il suo procuratore Fali Ramadani ha spiegato come il ritorno in Spagna sarebbe l'ideale per l'assistito per il quale si segnala anche la presenza di un altro club: "A Stevan piacerebbe molto tornare al Siviglia, e prova ne siano le numerose offerte che il ragazzo ha rifiutato in questi mesi pur di rispondere alla chiamata degli andalusi, tra le quali c'è stata anche una proposta del Villarreal. Tuttavia, non possiamo aspettare per sempre. Sono iniziati tutti i maggiori campionati europei, l'opzione Siviglia non dipende più da noi e abbiamo in mano una proposta valida che può concretizzarsi nelle prossime ore."

L'ANALISI DI NEBULONI

Il successo di ieri sera contro la Fiorentina ha regalato diversi spunti positivi all'Inter provenienti anche dai calciatori arrivati con il calciomercato. Intervenuto per Sky Sport, il giornalista Massimiliano Nebuloni ha sottolineato il lavoro del nuovo tecnico Luciano Spalletti ed il neo arrivato Borja Valero proprio dai viola toscani: "Era importante psicologicamente partire bene in campionato, nella settimana che porta all’impegno contro la Roma che sarà un primo esame per i nerazzurri. Un po’ perché Spalletti torna nella città che l’ha visto protagonista nell’ultima stagione e mezza. Poi perché la Roma nelle ultime stagioni essendo arrivata sempre davanti all’Inter, rappresenta un ostacolo attendibile. Più della Fiorentina vista ieri che è ancora un cantiere. Era importante ripartire da alcuni punti fermi: trattenere Perisic è stato un grande colpo di mercato, Icardi è sempre una garanzia per l’Inter. In mezzo al campo avere un accentratore di gioco come Borja Valero è stato un bel colpo di mercato, prezioso il suo lavoro e la sua intelligenza davanti la difesa. Il fatto di essere sul 2-0 dopo soltanto un quarto d’ora può avere inconsciamente rilassato la squadra anche se certi cali di tensione non sono tollerati da Spalletti. Questa mattina l’Inter è tornata subito a lavoro."

RITORNO DI FIAMMA PER KEITA

E' risaputo che l'Inter si sia messa da lungo tempo sulle tracce di Patrik Schick della Sampdoria ma l'asta di calciomercato che sta per scatenarsi per il ceco potrebbe spingere i nerazzurri su alri obiettivi. Stando ari rumors più recenti infatti, l'Inter avrebbe mantenuto i contatti con l'agente Calenda per trattare il senegalese Keita Balde Diao, intenzionato a lasciare la Lazio solo per la Juventus. Al momento, però, i bianconeri non sembrano intenzionati a pareggiare la richiesta biancoceleste convinti nel proporrre non più di 15 milioni di euro per un calciatore in scadenza di contratto. Visti dunque i dubbi della Juventus, l'Inter potrebbe approfittarne nel caso in cui Schick decidesse di cambiare idea preferendo ai nerazzurri altre formazioni quali Roma, la stessa Juventus o il Paris Saint-Germain.

ICARDI SU CANDREVA E PERISIC

L'Inter ha esordito in campionato con una bella vittoria sulla Fiorentina per 3 a 0 ma sul calciomercato potrebbero avvenire ancora dei cambiamenti. Intervistato nel post partita, il capitano Mauro Icardi ha parlato del nuovo allenatore e delle voci riguardanti i compagni Perisic e Candreva spiegando: "Spalletti è stato decisivo perché è stato il primo che ha cercato di cambiare tante cose col suo carisma e la sua personalità. Noi facciamo in campo quello che ci dice e cerchiamo di portarlo in campo per il bene dell'Inter. Siamo alla prima di campionato, stiamo lavorando insieme da un mese e i meccanismi miglioreranno col tempo. La palla gira più veloce e questo è positivo. Molto dipende da noi, siamo noi che andiamo in campo. Il mister ci da qualche consiglio, ma poi giochiamo noi. Non deve andare come l'anno scorso e le cose stanno cambiando, anche se dobbiamo avere continuità. Se sono preoccupato delle partenze? No, Perisic sta bene qui e si è visto anche oggi, ci aiuta e sono sicuro che rimarrà qua. Candreva è sereno ed è un giocatore importante, ha la testa qua e per questo campionato."

SI LAVORA PER MANGALA

Come spiegato anche dallo stesso allenatore dell'Inter Luciano Spalletti, i nerazzurri devono ancora completare il proprio reparto arretrato in questo calciomercato. Il nome caldo accostato alla formazione milanese è quello di Eliaquim Mangala, ventiseienne francese di proprietà del Manchester City distintosi lo scorso anno con la maglia del Valencia realizzando pure 2 reti in 33 apparizioni complessive. Con il contratto in scadenza tra due anni nel giugno del 2019, Mangala secondo i rumors sarebbe propenso ad accettare la corte dell'Inter ed il trasferimento in Italia, preferendo appunto la formazione di Spalletti ad altre squadre come gli inglesi dello Stoke City. Al momento, però, resta da definire l'operazione con il Manchester City titolare del cartellino e club che non avrebbe ancora dato il via libera per la trattativa.

NIENTE PRESTITO PER PAVOLETTI

L'Inter in questa finestra di calciomercato ha dovuto fare i conti con l'assalto del Manchester United nei confronti di Ivan Perisic ma l'attaccante croato non è l'unico giocatore ambito dagli altri club. Sorvolando sul possibile nuovo assalto per Antonio Candreva, chi sembra invece destinato a rimanere in nerazzurro almeno per un altro anno è il portoghese Joao Mario, dato nel mirino del Paris Saint-Germain nelle passate settimane. Il centrocampista lusitano è entrato molto bene nel secondo tempo della sfida vinta dall'Inter sulla Fiorentina per 3 a 0 all'esordio in campionato ed al canale ufficiale Inter Channel Joao Mario è sembrato concentrato esclusivamente sui nerazzurri spiegando: "Abbiamo iniziato molto bene, una squadra con identità e che vuole giocare. Abbiamo messo in campo quello che abbiamo provato in settimana. Sono entrato per aiutare la squadra e sono soddisfatto. Voglio imparare ancora di più ed eseguire gli ordini del mister. Rispetto allo scorso anno ci conosciamo meglio e si vede. Vogliamo arrivare tra i primi 4: è dura, ma ce la giocheremo fino alla fine."

SPALLETTI PARLA DELLA DIFESA

In questa sessione di calciomercato estivo l'Inter ha cercato rinforzi per varie zone del campo fino a questo momento. I nerazzurri potrebbero però non fermarsi qui ed a spiegarlo ci ha pensato pure il tecnico Luciano Spalletti a La Domenica Sportiva: "Abbiamo fatto bene nel precampionato, i giocatori hanno dimostrato di essere professionisti seri, hanno ascoltato, anche sbagliato ma è normale, ho detto che è stato un mercato normale perché se mi dite che l'Inter ha 200 mln da spendere, verranno Sanchez, Vidal, Nainggolan e poi non arrivano, diventa una cosa normale da come me l'avete presentata. Poi bisogna rendersi conto della situazione, se ne prende atto e si va avanti. Ho una buona squadra, una buona società e dei grandi tifosi. Se manca qualcosa? Sì. Soprattutto in difesa, lo sa la società e sta già lavorando. Due centrali sono pochi, poi Ranocchia andrà a giocare altrove con dispiacere ma ci sono situazioni che sono a termine corsa come la sua e quella dell'Inter."

IL DS.AUSILIO PARLA DI SCHICK

Tra i grandi obiettivi di fine calciomercato dell'Inter c'è anche Patrik Schick della Sampdoria. Il calciatore era stato acquistato dalla Juventus che ha rinunciato poi al ragazzo dopo le visite mediche che non avevano convinto del tutto. Ora su di lui si è scatenata un'asta tra l'Inter e la Roma. A confermarne l'interesse sono arrivate anche le parole di Piero Ausilio che ha parlato prima della sfida Inter-Fiorentina di ieri sera a Premium Sport, confermando l'interesse per il calciatore. Sottolinea: "Negare che ci piaccia sarebbe una bugia. E' un anno che ci stiamo lavorando. Però ci sono aspetti economici che non fanno andare le cose nella direzione giusta". Arriva poi anche la stoccatina tra le righe al Milan con Piero Ausilio che vuole sottolineare che alcuni magari non se ne rendono conto ma c'è sempre da rispettare il fair play finanziario. Le sue parole confermano quindi l'interesse anche se fanno capire che sarà molto difficile vedere Schick in nerazzurro.

COLIDIO ARRIVA SUBITO?

Tra i nomi più interessanti fatti nel calciomercato dell'Inter c'è anche quello del giovanissimo Facundo Colidio. Questi è un attaccante classe 2000 del Boca Juniors che l'Inter ha acquistato nel luglio scorso. Arrivano delle novità sul suo fronte con il calciatore che doveva arrivare l'anno prossimo a fronte del compimento del suo diciottesimo anno. Sembra però che il tesseramento possa essere anticipato come riporta Gianluca Di Marzio sul suo portale. L'esperto di calciomercato sottolinea come il calciatore sia in viaggio verso l'Italia, come tra l'altro mostrato sul profilo di Instagram del ragazzo, e che dovrà risolvere alcune pratiche burocratiche. Non si vorrebbe aspettare la prossima sessione per tesserarlo e quindi magari averlo già a disposizione da subito. Difficile capire poi quale sarà il destino di un attaccante talentuoso, ma anche molto giovane. Staremo a vedere quale sarà la scelta dell'Inter e di Colidio stesso.

© Riproduzione Riservata.