BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato

Calciomercato Inter/ News, Monitorato il giovane Rosales del Boca Juniors (Ultime notizie)

Calciomercato Inter, ultime notizie legate al club nerazzurro: il direttore sportivo Tare rivela che la Lazio è ormai molto vicina al rinnovo del contratto di Stefan De Vrij.

Calciomercato Inter, Antonin Barak - La PresseCalciomercato Inter, Antonin Barak - La Presse

Il tecnico Luciano Spalletti ha recentemente messo ben in chiaro quanto avrebbe bisogno di un centrale di difesa dal calciomercato per completare l'organico della sua Inter. In queste ore i nerazzurri sembrano aver definito l'acquisto del giovane Lisandro Lopez dai portoghesi del Benfica per puntellare il reparto ma il club cinomeneghino è stato a lungo accostato anche ad un altro elemento per quel ruolo, ovvero Stefan De Vrij. Venticinquenne olandese di proprietà della Lazio con il contratto in scadenza nel giugno di quest'anno, De Vrij sembrava essere conteso da Inter appunto e Juventus ma ora il discorso sembra essere cambiato. Stando a quanto rivelato dal direttore sportivo biancoceleste Tare nel corso di 4-4-2 su Sport Mediaset, De Vrij sarebbe vicino all'accordo per il rinnovo con la Lazio: "Siamo sulla buona strada, in questa settimana dovremo decidere insieme. Spero che possa continuare con noi, perché è anche il suo desiderio. Lui è molto legato alla piazza e alla società, è stato indeciso perchè ha molte richieste da squadre di altissimo livello, ma il suo cuore è biancoceleste, e mi auguro che possa restare con noi. Non so quando arriverà la firma, ma alla fine l’importante è che arrivi."

PIACE IL GIOVANE ROSALES DEL BOCA JUNIORS

Come dimostrato anche dalla vittoria della formazione Primavera nella Supercoppa Italiana, l'Inter vanta da sempre uno dei migliori settori giovanili del nostro Paese ed i suoi dirigenti sono molto attenti ai talenti del panorama internazionale durante il calciomercato. Stando a quanto riportato da Diario Popular, i nerazzurri avrebbero messo gli occhi su un promettente giovane di proprietà del Boca Juniors, ovvero Carlos Matias Rosales. Classe 1999, Rosales è cresciuto nel vivaio degli Xeneizes e viene definito in Argentina come l'erede di Juan Roman Riquelme a causa delle sue qualità mostrate sulla trequarti. L'Inter cercherà dunque di strapparlo alla concorrenza sperando di non replicare quanto accaduto invece un anno fa con un altro calciatore sudamericano, il brasiliano Gabigol, prelevato dal Santos.

IL COMMENTO DI TEDESCO E PAGANINI

L'Inter, almeno stando alle indiscrezioni finora, pare essere molto attiva sul calciomercato. I nerazzurri hanno bisogno di sistemare l'organico per riconfermarsi nelle prime posizioni anche nella seconda parte della stagione ed anche l'ex centrocampista Giovanni Tedesco, interpellato da Tuttomercatoweb.com, ha confermato questo pensiero: "Lotta a due Juventus-Napoli, hanno dimostrato più qualità e continuità rispetto alle altre. Roma, Inter e Lazio sono un po' discontinue. Mercato? Inter e Napoli devono puntellare il proprio organico, non perché abbiano difficoltà ma per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati. Se il Napoli vuole competere per la vittoria del campionato deve aggiungere qualche tassello. Così come l’Inter per arrivare tra le prime quattro." Più specifico invece il commento del giornalista Paolo Paganini, in particolar modo sottolineando l'operazione Ramires con il Jiangsu e i rumors riguardanti Icardi: L'Inter ha una certa potenza economica, anche se non l’abbiamo ancora vista. Tra l’altro è curioso il caso Ramires, che appartiene alla stessa proprietà ma non riesce ad arrivare a Milano. Per Icardi, però, sarebbe difficile dire no al Real."

CONTINUA LA TRATTATIVA PER RAFINHA

Per proseguire quanto di buono fatto nella prima parte della stagione, l'Inter è alla ricerca di nuovi elementi dal calciomercato in grado di ricoprire più posizioni del campo tra centrocampo ed attacco. Un profilo che farebbe comodo ai nerazzurri in questo senso è quello di Rafael Alcantara detto Rafinha, di proprietà del Barcellona. Il ventiquattrenne brasiliano è un nome che piace molto ai dirigenti milanesi sebbene proprio questi ultimi siano stati finora frenati dalla fragilità del calciatore, reduce dall'ennesimo brutto infortunio che lo ha sin qui tenuto fermo. La formula proposta dall'Inter sarebbe quella del prestito gratuito con diritto di riscatto intorno ai 25 milioni, soluzione questa completamente non gradita ai blaugrana. I catalani, secondo i rumors, vorrebbero un obbligo di riscatto, con eventuale ricompra, a cifre ben superiori, si parla di una distanza di 10 milioni di euro, ed il direttore sportivo Ausilio potrebbe a breve incontrare i dirigenti del Barcellona per cercare di trovare un punto d'incontro.

CANDREVA SEGUITO DA UNITED E CHELSEA

Le voci riguardanti l'interesse del Real Madrid per il capitano Mauro Icardi non sono le uniche a preoccupare i tifosi dell'Inter in fase di calciomercato. Stiamo infatti parlando di Antonio Candreva ed i rumors che lo vorrebbero prossimo al trasferimento in Premier League, dove piace a due club inglesi in particolare: Chelsea e Manchester United. Per quanto riguarda i Blues si tratta di un ritorno di fiamma visto che il tecnico Antonio Conte lo stima da sempre ed ha già provato a strapparlo all'Inter in un paio di occasioni. Da non sottovalutare poi anche l'inserimento dei Red Devils dell'ex interista Mourinho, desideroso di rimpolpare un reparto offensivo incapace di fornire certezze nella prima parte della stagione. Dopo lo scontro mediatico quindi si profila pure un duello di mercato tra Conte e Mourinho, sebbene l'ultima parola, almeno riguardo a Candreva, spetterà all'Inter.

MOURINHO PARLA DI MKHITARYAN

Dall'arrivo di Suning alla guida della proprietà non sono certo mancati i nomi importanti accostati all'Inter durante il calciomercato. Tra i profili più interessanti rimane quello dell'armeno Henrikh Mkhitaryan, di proprietà del Manchester United allenato da un grandissimo ex interista, il tecnico Josè Mourinho. Durante la conferenza stampa in vista della giornata di Premier League, lo stesso Mourinho ha parlato così del suo calciatore: "Il mio approccio è che ogni giocatore abbia un prezzo. E non sono un tecnico cieco. Cieco nel senso che non sono uno che pensa che ci sia un giocatore intoccabile, qualcuno che non possa mai essere ceduto. Ogni giocatore ha un prezzo per cui, quando la finestra di mercato è aperta, è aperta anche per tutti i club interessati ai nostri giocatori. Poi sta a noi decidere se sì o no, sta a noi stabilire il giusto prezzo. Mkhitaryan ha giocato contro il Derby e probabilmente giocherà contro lo Stoke. E' un nostro giocatore ed è molto forte." Porta aperta dunque per Mkhitaryan, che però i rumors vorrebbero inserito in una trattativa per arrivare ad Alexis Sanchez dell'Arsenal.

PROSEGUONO GLI SFORZI PER RAMIRES

In questa sessione di calciomercato invernale l'Inter è al lavoro per migliorare ulteriormente l'organico a disposizione del tecnico Luciano Spalletti. Le indiscrezioni delle ultime settimane parlando con insistenza dell'interesse nerazzurro nei confronti di Ramires, centrocampista brasiliano ex Chelsea oggi al Jiangsu, altra squadra di Suning. Secondo i rumors l'affare è sempre più vicino all'andare in porto a causa della volontà dello stesso trentenne di trasferirsi a Milano ma il problema principale, pur accettando la formula del prestito oneroso, è rappresentato dall'ingaggio: al momento Ramires percepisce addirittura 10 milioni di euro a stagione, cifra più che proibitiva per l'Inter a causa delle regole imposte dal Fair Play Finanziario, malleabile solamente grazie ad uno sforzo condiviso dello stesso Jiangsu e dopo aver trovato il sostituto ideale per la formazione cinese.

PARLA L'AGENTE DI BARAK

Antonin Barak è la vera sorpresa della prima parte della stagione. Il calciatore dell'Udinese è uno degli obiettivi di calciomercato di diversi importanti club già per la sessione di gennaio. Tra questi c'è anche l'Inter che da tempo cerca un centrocampista centrale con capacità offensive e la possibilità di giocare anche da trequartista. L'agente del calciatore ha parlato ai microfoni di FcInterNews.it sottolineando anche la grande crescita del suo assistito: "E' stata un'enorme sorpresa per noi, ma Antonin Barak darà sempre il meglio. Si allena duramente e merita come ricompensa quella di veder ripagati i suoi sforzi con queste prestazioni in Serie A. Penso che in questa sessione rimarrà all'Udinese, ma è anche vero che nel calcio tutto può accadere. Poi a Udine potrà migliorare. Si tratta di una squadra ottima per i calciatori giovani. Attualmente non ci sono offerte ufficiali e noi non abbiamo preferenze. Secondo me Barak è pronto per lo step successivo, ma dovrà dimostrare le proprie qualità anche nella seconda parte della stagione". Centrocampista dai piedi buoni può giocare in diversi ruoli nel campo e questo gli permette quindi di essere duttile e utile ad ogni tipo di modulo.

TANTE OFFERTE PER SANTON, MA I NERAZZURRI...

Davide Santon è tornato alla ribalta con Luciano Spalletti che gli ha dato grandi possibilità di giocare anche da titolare a sinistra nella difesa a quattro. E' così che molte squadre, anche importanti, si sono interessate a lui. E' noto il fatto che il Napoli stia valutando lui per la corsia sinistra, ma secondo FcInterNews pare che su di lui ci siano soprattutto il Betis dalla Spagna e il Galatasaray dalla Turchia. L'Inter però al momento non sembra intenzionata a una cessione del calciatore, anzi sta lavorando per rinnovare il suo contratto fino al 2021. Il contratto di Davide Santon scade nel giugno del 2018 e il ragazzo potrebbe accordarsi a partire da febbraio per partire gratuitamente alla fine della stagione. Giocatore duttile e dotato di grande rapidità, può giocare praticamente in ogni ruolo della difesa. Luciano Spalletti però non ci vuole rinunciare e vuole provare a blindarlo.

© Riproduzione Riservata.