BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato

MAURIZIO SARRI AL CHELSEA, È FATTA/ Eden Hazard approva, Gonzalo Higuain verso Londra

Maurizio Sarri al Chelsea, è fatta: il sogno è Gonzalo Higuain, 10 milioni di euro di buonuscita ad Antonio Conte. Mancano solamente gli ultimi dettagli, ma l’ex Napoli è ormai londinese

Sarri al Chelsea - La PresseSarri al Chelsea - La Presse

Murizio Sarri sarà quasi sicuramente il prossimo allenatore del Chelsea. Manca ancora qualche incastro, a cominciare dalla famosa clausola rescissoria da 8 milioni di euro, nonché la buonuscita per Antonio Conte, ma l’ex tecnico del Napoli ha ormai pronto il biglietto di sola andata per lo Stamford Bridge. Una scelta approvata anche da Eden Hazard, una delle stelle dei Blues, che come riportato dai tabloid britannici questa mattina, avrebbe già dato il suo consenso circa lo sbarco di Sarri all’ovest di Londra. La stella della nazionale belga ha già parlato con il suo connazionale Dries Mertens, che gli avrebbe appunto confermato le qualità sul campo di Sarri, nonché negli spogliatoi. Insomma, sembrerebbe tutto apparecchiato affinché arrivi la fatidica fumata bianca, e nel frattempo già si sprecano i rumors di calciomercato sul possibile Chelsea 2018-2019. Oltre a Gonzalo Higuain, di cui ve ne parliamo più in basso, si fanno anche i nomi di Koulibaly, Zielinski, Hysaj, Albiol, tutti fedelissimi di Sarri, ma che forse Ancelotti non è intenzionato a perdere… (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

SARRI SI PORTA HIGUAIN A LONDRA?

Ancora qualche dettaglio da limare poi Maurizio Sarri potrà dirsi il nuovo allenatore del Chelsea. Tutte le indiscrezioni delle ultime ore sembrano spingere verso tale direzione, con il tecnico ex Napoli, trovatosi appiedato dopo l’arrivo a sorpresa di Ancelotti, che ha subito individuato una nuova sistemazione. Mancherebbe l’ultimo scoglio, il pagamento della famosa clausola rescissoria di 8 milioni di euro, ma l’allenatore toscano può dirsi già virtualmente l’erede di Conte. Già, e Antonio? Stando alle ultime, dovrebbe ricevere una ricca buonuscita da 10 milioni di euro, in pratica, l’ultimo anno di ingaggio che gli mancava, e tanti e saluti e baci. E i giornali questa mattina si stanno già scatenando circa i possibili acquisti estivi del nuovo Chelsea di Sarri. Stando a Tuttosport non è da escludere che i Blues possano puntare su Gonzalo Higuain, pupillo proprio dell’ex allenatore del Napoli, e in probabile uscita dalla Juventus visto il possibile ritorno di Morata. Non è da escludere che si possa realizzare proprio uno scambio fra i due bomber, con conguaglio ovviamente in favore dei londinesi. Attenzione anche ad un altro nome caldo, quello di Mertens, che più volte ha strizzato l’occhio alla Premier League in passato, e che è uno dei fedelissimi di Sarri, Ancelotti permettendo… (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ACCORDO TROVATO

Se c'è l'accordo tra Maurizio Sarri e il Chelsea come mai non è ancora arrivata l'ufficialità? Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport pare che l'ultimo ostacolo arrivi proprio dal Napoli. Il tecnico campano classe 1959 infatti ha un accordo con la squadra partenopea fino al giugno 2020 e per liberarlo servirà pagare la clausola rescissoria da otto milioni di euro che mette il destino del tecnico al momento nelle mani di Aurelio De Laurentiis. Non è da escludere che Sarri, proprio per l'ufficialità dell'arrivo di Carlo Ancelotti, trovi l'accordo per la rescissione consensuale con il club che ha portato a vivere una grandissima stagione anche se non coronata dalla vittoria dello Scudetto finito per la settima volta di fila nelle bacheche della Juventus. Il Chelsea domani comunque contatterà il Napoli per capire se c'è margine per riuscire ad evitare di pagare gli otto milioni di euro in questione.

SETTE ORE DI VERTICE

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Chelsea, manca di fatto solo l'ufficialità e poi prenderà il posto di Antonio Conte che verrà esonerato. Secondo quanto raccontato da La Gazzetta dello Sport, sulla sua versione online, sarebbe stato raggiunto l'accordo tra le parti dopo una riunione durata addirittura sette ore. A questa non c'era il tecnico stesso ma una poule di intermediari che si sono accomodati ai tavoli delle trattative con i dirigenti proprio del Chelsea. Si parla di un ingaggio attorno ai sei milioni di euro, circa quattro volte quanto il tecnico guadagnava a Napoli. Non c'è ufficialità dell'esonero di Antonio Conte che nonostante la mancata qualificazione alla prossima Champions League ha vinto la FA Cup. Il tecnico ex Juventus ed ex ct dell'Italia ha infatti un accordo fino al giugno del 2019 e quindi per affidare la panchina a Maurizio Sarri servirà di fatto l'esonero.

© Riproduzione Riservata.