BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Formula 1, la gara del Gran Premio di Gran Bretagna (Silverstone): i voti, i promossi e i bocciati

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Mark Webber (Infophoto)  Mark Webber (Infophoto)

FORMULA 1: LE PAGELLE DI SILVERSTONE (GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA) - Dopo la pole position conquistata ieri, a Fernando Alonso non riesce il colpaccio di conquistare la terza vittoria dell’anno (la seconda consecutiva). Lo spagnolo della Ferrari deve accontentarsi del secondo posto alle spalle di Mark Webber, che porta così a due il numero di vittorie della stagione. Sul podio anche l’altra Red Bull di Sebastian Vettel. Quarto posto per Felipe Massa, che ottiene così il miglior piazzamento di questo mondiale. Nella classifica iridata, Fernando Alonso resta in prima posizione, ma Webber si avvicina. Vediamo le pagelle di questa avvincente gara.

Webber, 9,5 Parte e resta dietro ad Alonso. Perde terreno e aspetta. Dopo il primo pit stop è sempre lì a inseguire. Dopo la seconda sosta può contare su gomme più performanti di quelle dello spagnolo, rimonta il distacco, ma impiega diversi giri prima di balzare in testa. Insomma, vince ma non si può dire fosse il miglior pilota in pista oggi. E non merita il 10.

Vettel, 8,5 Finisce sul podio, ma al via si fa persino superare da Massa. Come il compagno di squadra non sembra grintoso, tanto che il suo terzo posto lo deve al fatto di aver anticipato la prima sosta, mica a chissà quale sorpasso. E pensare che due settimane fa a Valencia aveva fatto il vuoto alle sue spalle prima che la sua Red Bull lo tradisse.

Red Bull, 9 Oggi portano a casa un ricco bottino, ma hanno di che preoccuparsi. Webber e Vettel non sono potuti essere mai incisivi e aggressivi. I risultati sono arrivati grazie all’accurata strategia del muretto. E se nel mondiale costruttori continuano a dominare, in quello piloti rischiano di vedere i propri piloti mangiarsi punti a tutto vantaggio di Alonso.

Raikkonen, 7,5 Un po’ meno grintoso del solito, ma riesce comunque a migliorare la sua posizione rispetto alla partenza e a impensierire Massa. Se non fosse arrivato lungo a una curva nel penultimo giro, forse gli avrebbe potuto soffiare il quarto posto.

Grosjean, 9 Ancora un’ottima gara del francesino. Partito decimo si ritrova poi in ultima posizione dopo un contatto con Di Resta. Inizia così una gara tutta in rimonta che lo porta a chiudere al sesto posto. La classifica lo vede ancora dietro al compagno di squadra, ma sta dimostrando di avere un ottimo talento.

Lotus, 8,5 Restano nelle posizioni che contano, ma sembra mancare il guizzo per poter cercare una vittoria: impresa riuscita anche a Mercedes e Williams, che hanno meno punti nel mondiale costruttori.

Schumacher, 6,5 Dopo il podio storico di Valencia e il terzo tempo conquistato in qualifica, il pluricampione del mondo termina la gara con il settimo posto. Sono pur sempre punti mondiali in una stagione per la gran parte caratterizzata da sfortunati ritirati.

Rosberg, 4,5 Parte tredicesimo e arriva al traguardo quindicesimo. E rimedia un’altra “scoppola” dal compagno di squadra.

Merdeces, 5 La scuderia tedesca oggi è apparsa in grave crisi. Schumacher l’ha tenuta un po’ a galla ieri conquistando il terzo posto sullo schieramento. Lotus e Ferrari si stanno comunque allontanando nella classifica costruttori.



  PAG. SUCC. >