BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pronostico Formula 1/ Gran Premio di Singapore 2017 Marina Bay: il punto di Giovanni Minardi (esclusiva)

Pronostico Formula 1: Gran Premio di Singapore 2017 a Marina Bay, il punto di Giovanni Minardi sulla gara. Sebastian Vettel scatta dalla pole position, Lewis Hamilton in terza fila

Sebastian Vettel in pole position al GP Singapore 2017 (Foto LaPresse) Sebastian Vettel in pole position al GP Singapore 2017 (Foto LaPresse)

PRONOSTICO FORMULA 1: GP SINGAPORE 2017 MARINA BAY, IL PUNTO DI GIOVANNI MINARDI (ESCLUSIVA) - Nuovo appuntamento con il Mondiale di Formula 1: domenica 17 settembre si corre il Gran Premio di Singapore 2017 e, sul circuito cittadino di Marina Bay, Sebastian Vettel scatterà dalla pole position dopo una grande qualifica. Al suo fianco Max Verstappen con la Red Bull, e attenzione alle Lattine Volanti che su questa pista paiono avere una marcia in più anche di una Mercedes costretta alla terza fila, con Lewis Hamilton che ha preceduto un Valtteri Bottas in chiara difficoltà. Sarà terzo Daniel Ricciardo, che avrà al suo fianco Kimi Raikkonen impegnato nel ruolo di "copertura" a un Vettel che proverà a mettere più posizioni possibili tra sè e Hamilton, nel tentativo di riprendersi la testa del Mondiale e provare ad allungare in vista del gran finale. La Ferrari e la Red Bull dunque sembrano a loro agio su questo circuito, mentre la Mercedes dovrà inseguire; la gara in ogni caso potrebbe essere molto differente da quanto si è visto nelle prove libere e nelle qualifiche. Per presentare il Gran Premio di Singapore 2017, per un pronostico sulla gara e un punto su quanto protremmo vedere in pista, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Giovanni Minardi.

Come vede questo Gran Premio di Singapore? Dovrebbe essere un Gran Premio favorevole alla Ferrari e alla Red Bull che su questa pista si trovano molto bene. Dovrebbero essere loro a dominare qui a Singapore.

Vettel in pole position, cosa è cambiato rispetto a Monza? Proprio il fatto che Singapore è una pista che più si addice alla Ferrari che non dovrebbe incontrare tutte le difficoltà del circuito brianzolo.

Sarà contento Sergio Marchionne... Aspettiamo a dirlo: la pole position conta poco se poi non si vince il Gran Premio. Detto questo ci sta la delusione di Marchionne e della Ferrari: al di là del Mondiale, quella di Monza è la pista di casa e si punta sempre e comunque alla vittoria.

C'è anche il ritorno ad alti livelli di Verstappen secondo, cosa potrà fare? Potrebbe andare molto bene. Lui in questa stagione è stato fermato spesso da problemi tecnici, può aver influito anche sul morale di un ragazzo molto giovane sempre alle prime armi in Formula 1. E' poi il suo secondo anno in Red Bull. Il talento del resto non si discute, in futuro sarà un sicuro campione del mondo.

Terzo Ricciardo, quanto la Red Bull potrà mettere in difficoltà Vettel? Ricciardo è in forma, potrebbe anche lui fare un grande gara come lo stesso Verstappen.

Cosa si aspetta invece da Kimi Raikkonen? Potrebbe aiutare Vettel con un ideale gioco di squadra per la Ferrari.

Hamilton quinto, Bottas sesto: cosa è mancato alla Mercedes? Questo non è un circuito ideale per la Mercedes, non come Monza o Silverstone. E' un po' come Montecarlo, un circuito dove la Mercedes non può mettere fino in fondo in risalto le sue qualità tecniche.

Il pilota inglese potrebbe rifarsi in gara? Vedremo ma non sarà facile, anche se in gara le cose potrebbero cambiare. Ci sono questi muri a Singapore in grado di cambiare l'esito del Gran Premio, che potrebbero essere importanti. Ci saranno altre cose, le strategie di corsa, altri imprevisti che possono sempre succedere.

Le piace Il Gran Premio di Singapore? Sì, è un Gran Premio che mi piace, mi diverte, un po come lo stesso Gran Premio del Canada a Montreale. Cercherò di seguirlo attentamente gustandomelo fino in fondo.

Chi vincerà il Gran Premio di Singapore? Dovrebbe essere un discorso tra Vettel e le due Red Bull che in caso di successo toglierebbero punti preziosi al pilota tedesco per la conquista del titolo.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.