BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Formula 1

DIRETTA FORMULA 1/ F1 streaming video SKY prove libere: Vettel al terzo posto (Gp Monaco 2018)

Diretta Formula 1 prove libere FP1 e FP2 Gp Monaco 2018 Montecarlo: tempi e classifica delle due sessioni, nel Principato si va in pista già oggi (giovedì 24 maggio)

Diretta Formula 1 - LaPresseDiretta Formula 1 - LaPresse

Sebastian Vettel ha chiuso al quarto e al terzo posto la sessione di prove del giovedì del Gran Premio di Montecarlo. Le due sessioni hanno mostrato una Ferrari comunque competitiva, anche se la prima guida delle Rosse ha dimostrato di avere ben chiari anche i punti deboli della propria macchina. "Credo che sia stata una giornata discreta, Monaco è sempre una pista complicata con il traffico. Ci sono state bandiere rosse, poi tutti si sono buttati in pista ed è stato un gran casino. ma nel complesso è anda tabene, non sono tanto contento del secondo e dell'ultimo settore, però ho fiducia nella macchina, un po' ho giocato anche se sono scivolato un po' troppo in quei settori. Possiamo fare meglio." Questo il commento di Vettel, ora pronto a dare di nuovo l'assalto alla pole nella giornata di sabato. (agg. di Fabio Belli)

RED BULL SPAZIALI

Un finale di sessione davvero interessante a Montecarlo: l’ultima parte della Fp2 del Gp di Monaco 2018 è stata riservata alla simulazione del passo gara e i dati importanti non sono certo mancati. Se infatti sulla simulazione del giro veloce le Redbull paiono di un altro pianeta (Ricciardo nuovo record della pista con 1.11.841), nella simulazione passo gara i dati raccolti in questi ultimo frangente ci dicono che i distacci sono ben più ridotti. I miglior rimangono sul passo gara le Ferrari di Vettel e Raikkonen, ma paiono davvero interessanti anche i numeri segnati dalle Red bull. La casa austriaca ha trovato il miglior utilizzo di gomme, specialmente della Hypersoft a banda rosa. Positivo che il bilancio in casa delle mercedes, anche se non eccellente: anche nella Fp2 le frecce d’argento hanno trovato pane per i loro denti, pure nella simulazione gara. Primi tra le piccole anche alla bandiera a scacchi della seconda sessione di prove libere le Renault e le McLaren, che quindi potrebbero regalarci non poche sorprese già sabato nelle qualifiche ufficiali del Gp di Monaco 2018. (Agg Michela Colombo) GP MONACO, DIRETTA LIVE -  CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA TEMPI DELLA FP2

NUOVO RECORD PER RICCIARDO

Tolta la bandiera rossa si è entrati in modalità hammer time nella fp2 del Gp di Monaco 2018: tutti i big sono tornati in pista in assetto da qualifica per dare il meglio di sé nel giro veloce. Ecco quindi che anche in questo momento il re della velocità sul circuito di Montecarlo è Daniel Ricciardo: l’australiano della Red Bull ha infatti migliorato il record della pista appartenuto fino a poco fa da Verstappen, firmando il crono esplosivo di 1.11.841. Un tempo davvero mostre per il pilota della casa austriaca, davvero lontanissimo da tutti gli altri. Stanno però facendo molto bene alle sue spalle i principali concorrenti di Ricciardo, specialmente l’olandese, compagno di squadra e precedente detentore del record. Dietro ai piloti Redbull ecco Vettel, Raikkonen e Hamilton. Occhio però a Bottas che in questa parte della sessione di prove libere è parso leggermente in difficoltà. Primi tra i piccoli per ora le due renault di Hulkerberg e Sainz, con pure le McLaren di Fernando Alonso e Vandoorne davvero scatenati a Montecarlo. (agg Michela Colombo)  

NUOVO RECORD PER VERSTAPPEN

Un tombino che si è aperto ha bloccato a metà una fp2 davvero emozionate a Montecarlo: in pista erano entrati finalemte i big e il clima stava diventando rovente nella seconda sessione di prove libere del Gp di Monaco 2018. Ecco infatti che appena prima della bandiera a rossa che ha rimandato tuti ai box, il pilota della Red Bull Max Verstappen ha superato il compagno di squadra e ha segnato un nuovo record della pista. L’olandese è lanciassimo oggi a Montecarlo: per lui ecco quindi il crono di 1.12.071, che ovviamente non sarà ufficiale (per regolamento va fatto durante le qualifiche almeno). Anche questo pomeriggio quindi le vetture della casa austriaca si sono rivelate le miglior in pista: poche soddisfazioni ancora per la Ferrari tra le prime a scendere in pista nella Fp2. Ancora da capire che cosa farà oggi la Mercedes ancora nascosta e bloccata nel suo lavoro dalla bandiera rossa. (agg Michela Colombo) 

SPAZIO ALLE ROSSE

La seconda sessione di prove libere è entrata finalmente nel vivo nelle condizioni migliori: cielo sempre terso sulla pista di Montecarlo con la temperatura dell’asfalto che si aggirava cui 33°. I protagonisti di questa prima parte della Fp2 del Gp di Monaco 2018 però non sono stati i big della classifica: in pista le scuderie “minori” con i rispettivi piloti liberi di girare senza troppo traffico. Ecco quindi che per i primi minuti della seconda prova libera la pista è stato il regno del padroni di casa Leclerc e del ginevrino Grosjean: i big però sono arrivati presto a guastare i piani. Ecco quindi che ben presto sono uscite dai box anche le Ferrari, che hanno molto su cui riflettere e lavorare dopo quanto realizzato questa mattina. Staremo a vedere cosa le Rosse potranno fare nella Fp2: oltre al passo gara Vettel e Riakkonen si miglioreranno anche nel giro veloce? (agg Michela Colombo) 

INIZIA LA FP2

Sta per avere inizio la tanto attesa Fp2 del Gp di Monaco 2018: l’attesa è tanta sulla pista di Montecarlo visto anche quanto è accaduto nella Fp1 con Daniel Ricciardo che ha subito trovato il nuovo record del circuito. Difficile dire che sarà ancora guerra nella classifica dei tempi in questa sessione di prove libere: quello che è certo è ancora una volta Max Verstappen è stato “graziato” dai commissari di gara. Nel corso della Fp1 infatti l’olandese aveva trovato un lungo nella Saint Devote: nulla di particolare se non che il pilota della Red bull ha compiuto una pericolosissima e non necessaria retromarcia per rientrare in pista. Il comportamento pericoloso è stato subito individuato dai giudici che pure pare abbiano deciso di non ricorrere ad alcuna sanzione. Di certo si parlerà a lungo di tale episodio: ma ora diamo la parola alla pista, la Fp2 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)  

PASSO LUNGO O PASSO CORTO?

Per gli appassionati che hanno studiato bene la pista di Montecarlo, dove tra poco si accenderà anche la Fp2 del Gp di Monaco 2018, un quesito tecnico anima le conversazioni: meglio il passo lungo o quello corto sulle vie del Principato? La domanda è lecita specie in casa Ferrari, che l’anno scorso aveva realizzato qui una storica doppietta dopo anni di digiuno. Allora però la Sf 70 H aveva parecchie cm in meno rispetto alla monoposto oggi a disposizione di Vettel e Raikkonen, ben 7 in meno. e questi potrebbero farsi sentire notevolmente in un tracciato tortuoso come è quello del Gp di Monaco, tanto che alcuni dati confermano che una monoposto a passo corto possa trovare un decimo di vantaggio a giro a Montecarlo. Eppure tale dato ha un rovescio della medaglia: una vettura più lunga permette un maggior carico aerodinamico, vista la superficie più ampia del fondo vettura. Solo la pista e i dati potranno darci la giusta risposta. (agg Michela Colombo) 

PROVE DA PASSO GARA

Si è appena chiusa la Fp1 del Gp di Monaco 2018 e possiamo ovvero dire che non si è tratta della solita prima sessione di prove libere. In pista a Montecarlo in questa seconda parte della Fp1 si è messo a tabella il nuovo giro record del circuito a opera di Daniel Ricciardo che ha firmato il crono sull’1.12.126. Dietro dall’Australiano hanno entusiasmato le prestazioni di Verstappen e Hamilton, pure in questa parte finale della sessione dove non si è registrato un Hammer time. Ecco quindi che quando non si è tentato il giro veloce sono rientrati sotto i riflettori le Ferrari. Sia Vettel che Rakkonen in questi ultimi minuti prima della bandiera a scacchi nella Fp2 si sono concentrati sul passo gara e qui hanno trovato un’ottimo crono di 1.15. Un tempo nettamente superiore quindi a quelli registrati sempre per il passo gara da Red bull e Mercedes, che pure registrato un gap di circa mezzo secondo. Ci sarà quindi molto da riflettere in vista della Fp2 di questo pomeriggio. (agg Michela Colombo)  - CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEI TEMPI DELLA FP1

RICCIARDO DA RECORD

A Montecarlo la prima sessione di prove libere continua a regalare emozioni a tutti gli appassionati di formula 1: nella Fp1 infatti, si è assistito a una vera battaglia a colpi di giri veloci, che non accenna a spegnersi. La pista monegasca dopo tutto si gomma sempre di più e i nuovi pneumatici Hypersoft stanno regalando a tutte le monoposto della F1 tempi interessanti. Sempre viva la battaglia in casa Redbull tra Verstappen e Ricciardo: son proprio i piloti della casa austriaca i migliori oggi in pista secondo la classica dei tempi. negli ultimi minuti poi lo stesso Ricciardo ha fermato il crono sul 1.12.126, firmando così il nuovo record della pista di Montecarlo. Un passo indietro le Mercedes: sia Hamilton che Bottas stanno registrando tempi molto utili, specie l’inglese che pare aver finalmente imparato a usare nel migliore dei modi le nuove mescole della Pirelli. Decisamente staccate le Ferrari: sia Vettel che Raikkonen non riescono a trovare tempi in pista sufficientemente competitivi, pur registrando finora il quarto e il quinto piazzamento provvisorio. Poco da dire per ora nelle retrovie dove però segnaliamo il nono crono di Sirotkin e l’ultimo di Alonso, ancora fermo ai box. (agg Michela Colombo)  

VERSTAPPEN DA RECORD!

Siamo a circa metà della Fp del Gp di Monaco 2018 e possiamo davvero dire che questa mattina tutti i protagonisti della Formula 1 non si sono affatto risparmiati, benchè siamo solo nella prima sessione di prove libere. La pista di Montecarlo scalda infatti subito gli animi, e nonostante il forte traffico, le gomme Hypersoft stanno confermando le aspettative della viglia. I crono registrati finora sono davvero molto bassi e soprattutto vi è l’impressione che potrebbero anche scendere oltre proprio in questa prima sessione della Fp1. Ci avvinciamo infatti ormai sempre di più al crono fissato l’anno scorso da Kimi Raikkonen, partito in pole position: eppure siamo solo alla prima session di prove libere! Che cosa ci attenderà quindi sabato nelle qualifiche? Intanto possiamo dire che le Red Bull paiono certamente le miglior finora: Verstappen e Ricciardo hanno martellato non poco in questa prima parte delle prove libere infrangendo in fretta il muro dell’1.13. Dietro di loro bene le Ferrari e le Mercedes, che però sono rimaste spesso imbottigliate nel traffico. segnaliamo che il primo crono della Fp1 per è ora è l’1.12.723 fissato da Max Verstappen, che pare essere rinato dopo il podio a Barcellona. (agg Michela Colombo)  

CONDIZIONI IDEALI A MONTECARLO

La Fp1 del Gp di Monaco 2018 ha preso davvero il via e tutti i piloti presenti a Montecarlo hanno quindi avuto la possibilità in questi primi minuti di effettuare alcuni installation lap. Sappiamo bene che la pista di Montecarlo è ben complicata e tortuosa e anche i piloti più esperti ne hanno approfittato di questa prima parte della sessione di prove libere per riprendere le misure con il circuito cittadino del principato. Le condizioni iniziale in ogni caso sono state ottime: sole e temperature ideali sia come aria che come asfalto. Ecco quindi che non si è dovuto attendere troppo per i primi crono validi per la classifica dei tempi. Per il momento le regine della pista di Montecarlo si sono rivelate le due Mercedes: Hamilton e Bottas hanno presto strappato i primi due tempi, con il campione del mondo della Formula 1 in prima pozione con il tempo di 1.14.749. Terzo gradino provvisorio per Ricciardo, ma non dimentichiamo che anche Sirotkin per il momento sta realizzando ottimi tempi. Certo il traffico di questa prima fase della Fp1 rende difficile trovare un netto miglioramento nella classifica dei tempi, ma ci attendiamo presto crono molto più importanti. (agg Michela Colombo) 

COMINCIA LA FP1

Tutto è pronto sul circuito di Montecarlo per dare il via alla Fp1, ovvero la prima sessione di prove libere del Gp di Monaco 2018. Come abbiamo visto l’appuntamento è più che prestigioso, ma l’edizione 2018 sarà ulteriormente impreziosita dalla presenza in pista di un vero padrone di casa. Parliamo infatti del giovane talento ora alla guida della Sauber Alfa Romeo Charles Leclerc, monegasco di nascita, che oggi avrà il privilegio di correre con la Formula 1 per le vie di casa. Il giovane rookie, a prescindere dal passaporto, di certo è un elemento da tenere d’occhio da vicino: la sua giovane età e il suo innegabile talento lo rendono uno dei prossimi protagonisti del mondiale della Formula 1. Il fatto che poi la Ferrari lo abbia sotto la sua ala ne accresce il peso anche nella cronaca. In questi giorni lo stesso Leclerc ha poi dichiarato: “Essere qui a correre in F.1 sulle strade dove sono cresciuto e pochi anni fa ero solito aspettare lo scuolabus è la prova che sono riuscito a farcela e che i sacrifici compiuti”. Diamo ora la parola alla pista: la Fp1 sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

FORMULA 1, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: LE LIBERE

Anche quest'anno la telecronaca di tutti gli eventi è affidata a Carlo Vanzini, affiancato da una schiera di commentatori tecnici d'eccezione tra cui Marc Gené. Inviata ai box sarà Mara Sangiorgio, mentre la rubrica Paddock Live che farà da filo conduttore alla giornata sarà affidata come di consueto a Federica Masolin. Tra le novità della stagione, per la prima volta la Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie al nuovo Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l'occasione di seguire le prove in streaming video tramite l'applicazione Sky Go. Per quanto riguarda la tv in chiaro, la principale notizia dell’anno è che sarà Tv8 il canale di riferimento al numero 8 del telecomando, ma per trovare Gran Premi in tempo reale dovremo aspettare Monza. In questo e nei prossimi weekend dunque potremo seguire solo le differite, tra l’altro limitate alle giornate di sabato e domenica: di conseguenza, chi non è abbonato Sky oggi non potrà seguire nemmeno in replica in chiaro le prime due sessioni di prove libere del Gp Monaco 2018. Maggiore importanza potranno dunque acquisire i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1.

LE NUOVE HYPERSOFT

Tra poco si accederà la prima sessione di prove libere del Gp di Monaco 2018, l’evento più atteso del calendario della Formula 1: occhi puntati quindi anche sulle gomme visto che proprio a Montecarlo, e magari già da oggi nella Fp1, faranno il loro debutto le nuove Hypersoft. Si tratta infatti di una innovativa mescola studiata dalla Pirelli proprio per la stagione corrente della F1 e che promette giri da record e un grip eccezionale. La nuova mescola insieme alla recente asfaltatura fatta da curva 5 a curva 12 promettono quindi crono record per tutti e non solo domani nelle qualifiche ufficiali del Gp di Monaco 2018. I piloti in gran parte hanno già promosso la nuova gomma Pirelli nei test di Barcellona di settimana scorsa: siamo però tutti impazienti di vedere all’opera il nuovo pneumatico sulla pista e non in condizioni di test: sicuramente tutti vorranno già oggi fare delle prove per valutare il degrado di quesa nuova mescola, per poter meglio studiare il loro impiego anche nella gara di domenica sulle vie dei principato. (agg Michela Colombo)

GLI ORARI DELLA GIORNATA

La Formula 1 torna in diretta con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Monaco 2018 sul circuito di Montecarlo. La prima annotazione è doverosamente sul fatto che si scende in pista già al giovedì, come da storica tradizione nel Principato, per evitare di bloccare Montecarlo per tre giorni consecutivi. Il circuito cittadino ospita la sesta gara del Mondiale, quella più attesa in assoluto per fascino e tradizione. Si riaccendono i motori, ecco dunque gli orari delle due sessioni in programma oggi, giovedì 24 maggio: a parte il cambio di giorno, bisogna tenere conto del posticipo di un’ora di tutte le sessioni rispetto a ciò cui eravamo abituati fino all’anno scorso, dunque è bene ripetere. L'intero programma seguirà gli orari fissati quest’anno per le gare europee: si comincia dunque con la FP1, che avrà inizio alle ore 11.00 del mattino; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 15.00 per la FP2, la sessione più significativa perché si disputerà alla stessa ora delle qualifiche di sabato e della gara di domenica.

GP MONACO 2018: UN FASCINO UNICO

Montecarlo fa storia a sé nel calendario della Formula 1: un circuito certamente unico, apparentemente insensato per farci correre i bolidi della classe regina dell'automobilismo - e in effetti spesso le gare non sono entusiasmanti perché sorpassare è un'impresa ai limiti dell'impossibile. Eppure è la tappa più attesa, quella più prestigiosa, quella che non può mancare per nessun motivo e che mette in evidenza le capacità di guida e il coraggio dei piloti, che devono sapere ottenere il massimo andando il più velocemente possibile su un circuito stretto e tortuoso, con tante curve che sono entrate nel mito della Formula 1. Riepilogando: fascino, tradizione, ospiti di altissimo livello, eventi glamour, un tracciato stretto e tortuoso che esalta appunto le capacità di guida e il coraggio dei piloti migliori. Ecco perché di Montecarlo non si può fare a meno, anche a costo di correre il rischio di avere gare piuttosto noiose alla domenica. Quest’anno poi ci sarà la particolarità di un pilota monegasco per davvero e non solo di residenza: parliamo naturalmente del giovane talento Charles Leclerc, che vivrà un weekend a dir poco speciale.

I PROTAGONISTI ATTESI

Ci si arriva nel contesto di una stagione finora bellissima, nella quale Ferrari e Mercedes hanno lottato praticamente ad armi pari e nella quale la lotta per il titolo iridato appare apertissima, anche se la Ferrari ha raccolto meno di quanto probabilmente avrebbe meritato e di conseguenza si ritrova a rincorrere una Mercedes meno dominante rispetto al recente passato ma che - Melbourne a parte - ha raccolto sempre tutto quello che meritava e a volte anche di più, almeno con Hamilton (vedi Baku). Per la Ferrari ci saranno motivazioni speciali, perché il Cavallino Rampante a Montecarlo è tornato a vincere l’anno scorso per la prima volta dal lontano 2001, quando naturalmente fu Michael Schumacher ad imporsi al volante di una Rossa. Il 2017 ha visto una Ferrari sempre molto forte sui circuiti lenti, dove aveva messo in seria difficoltà la Mercedes. Quest’anno però la Rossa ha allungato il passo della propria monoposto, e questa mossa che altrove è un vantaggio potrebbe invece ridurre il vantaggio a Montecarlo e sui circuiti simili a quello del Principato. Questa è poi una gara che aspetta con ansia chi dispone di motori meno potenti, perché il gap si dovrebbe sentire meno: il riferimento può valere già per le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo, ma in particolare per Fernando Alonso, che tra l’altro l’anno scorso aveva disputato la 500 Miglia di Indianapolis e di conseguenza aveva dovuto saltare Montecarlo. L'attesa per quanto succederà in questo weekend sta però per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Monaco 2018 di Formula 1 a Montecarlo sta per cominciare

CLASSIFICA TEMPI

FP1

1  Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 1:12.126 

2  Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 1:12.280 +0.154s 

3  Lewis Hamilton MERCEDES 1:12.480 +0.354s 

4  Sebastian Vettel FERRARI 1:13.041 +0.915s 

5  Kimi Räikkönen FERRARI 1:13.066 +0.940s 

6  Carlos Sainz RENAULT 1:13.456 +1.330s 

7  Valtteri Bottas MERCEDES 1:13.502 +1.376s 

8  Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 1:13.717 +1.591s 

9  Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:13.943 +1.817s 

10  Sergey Sirotkin WILLIAMS MERCEDES 1:13.962 +1.836s

11 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 1:14.000 +1.874s 

12  Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:14.034 +1.908s 

13  Nico Hulkenberg RENAULT 1:14.134 +2.008s

14  Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:14.240 +2.114s 

15  Stoffel Vandoorne MCLAREN RENAULT 1:14.291 +2.165s 

16  Charles Leclerc SAUBER FERRARI 1:14.521 +2.395s 

17  Fernando Alonso MCLAREN RENAULT 1:14.637 +2.511s 

18  Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 1:14.782 +2.656s 

19  Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 1:15.206 +3.080s 

20  Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:18.801 +6.675s

FP2

1  Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 1:11.841 

2  Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 1:12.035 +0.194s 

3 Sebastian Vettel FERRARI 1:12.413 +0.572s 

4  Lewis Hamilton MERCEDES 1:12.536 +0.695s 

5  Kimi Räikkönen FERRARI 1:12.543 +0.702s 

6  Valtteri Bottas MERCEDES 1:12.642 +0.801s 

7  Nico Hulkenberg RENAULT 1:13.047 +1.206s 

8  Stoffel Vandoorne MCLAREN RENAULT 1:13.077 +1.236s

9  Fernando Alonso MCLAREN RENAULT 1:13.115 +1.274s 

10  Carlos Sainz RENAULT 1:13.200 +1.359s 

11  Brendon Hartley SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:13.222 +1.381s 

12 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 1:13.370 +1.529s 

13  Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 1:13.382 +1.541s 

14  Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:13.410 +1.569s 

15  Sergey Sirotkin WILLIAMS MERCEDES 1:13.547 +1.706s 

16  Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:13.572 +1.731s 

17  Charles Leclerc SAUBER FERRARI 1:13.575 +1.734s 

18  Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:13.763 +1.922s 

19  Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 1:14.011 +2.170s 

20  Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 1:14.173 +2.332s

© Riproduzione Riservata.