BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLYMPIQUE MARSIGLIA-INTER/ Tramontana: nerazzurri superiori, ma attenti ai loro giovani... (esclusiva)

Pubblicazione:

Claudio Ranieri (foto Ansa)  Claudio Ranieri (foto Ansa)

OLYMPIC MARSIGLIA-INTER (SORTEGGI CHAMPIONS LEAGUE). IL PUNTO DI FILIPPO TRAMONTANA (ESCLUSIVA) - Si sono appena svolti i sorteggi per gli ottavi di finale di Champions League. L’Inter, vincitrice del proprio girone, poteva pescare tra avversarie sostanzialmente dello stesso livello, quindi c’era meno attesa rispetto a Milan e Napoli. Alla fine è uscito l’Olympique Marsiglia, squadra che si è qualificata negli ultimi minuti dell’ultima giornata e che ha nei fratelli Ayew il proprio punto di forza. Il principale motivo d’interesse sarà la sfida in panchina tra Ranieri e Deschamps. Per presentare questa sfida abbiamo contattato Filippo Tramontana, il giornalista nerazzurro di Italia 7 Gold. Intervista in esclusiva per IlSussidiario.net.

Tramontana, qual è stata la sua prima impressione quando ha saputo dell’esito del sorteggio?

Onestamente non avevo grosse preferenze, perché le possibili avversarie dell’Inter mi sembravano all’incirca tutte dello stesso livello. Probabilmente il Marsiglia è un po’ meglio di altre, perché è solo ottavo nel campionato francese. Però sarà importante vedere come le due squadre arriveranno alla fine di febbraio in quanto a condizione di forma e numero di infortunati.

Il sorteggio per l’Inter era meno importante rispetto alle altre italiane?

Sì, Milan e Napoli dovevano evitare le spagnole e il Bayern e sperare nell’Apoel. Alla fine è andata abbastanza bene per loro. Invece per l’Inter non era così determinante il sorteggio.

Possiamo dire che più dell’avversario sarà importante come l’Inter arriverà agli ottavi?

Sicuramente. Se l’Inter ci arriverà bene come morale, forma e risultati, e magari con i nuovi innesti dal mercato, possiamo essere ottimisti.

Possiamo quindi dire che l’Inter è favorita?

Spero e credo proprio di sì.

In ogni caso, quali sono i punti di forza del Marsiglia?

Mi piacciono molto i due Ayew, che sono i figli di Abedì Pele, due ragazzi agili e muscolari. Comunque il Marsiglia è una squadra giovane, non una grande, sta appunto faticando anche in campionato.

Non è che proprio la gioventù e l’agilità del Marsiglia possono essere i problemi principali per l’Inter?

Sì, in effetti dovrebbe essere proprio così. A parte il fatto che le sorprese sono sempre possibili (vedi Apoel e Basilea), possiamo dire che si sfideranno la velocità, l’entusiasmo e la voglia di mettersi in mostra del Marsiglia contro la maggior esperienza e qualità dell’Inter. Io sono ottimista.

La sfida più interessante sarà quella in panchina tra Ranieri e Deschamps?



  PAG. SUCC. >