BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRETTA/ Torino-Inter live (serie A 2012-2013): la partita in temporeale (terza giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Torino-Inter è il posticipo della terza giornata di serie A 2012-2013 (INFOPHOTO)  Torino-Inter è il posticipo della terza giornata di serie A 2012-2013 (INFOPHOTO)

DIRETTA TORINO-INTER (SERIE A 2012-2013): LA PARTITA IN TEMPOREALE - Torino-Inter è la partita che chiude questa terza giornata del campionato di Serie A. Una serie di risultati a sorpresa ha cambiato notevolmente la situazione di classifica. L'occasione è ghiotta sia per il Torino che - soprattutto - per l'Inter di capitalizzare con tre punti in più un vantaggio dovuto agli scivoloni di alcune dirette avversarie. Il Torino, attualmente a quota tre, vincendo potrebbe staccare diverse dirette contendenti per la salvezza, allo stesso modo l'Inter ha l'occasione di lasciare indietro i cugini rossoneri e di scavalcare la Roma nella corsa per le posizioni alte della classifica. La squadra di Stramaccioni è a quota tre, vincendo salirebbe a sei punti e rilancerebbe il morale dell'ambiente. Un eventuale risultato di parità tra Torino e Inter servirebbe più ai granata, che partono sfavoriti per un discorso di blasone e qualità tecniche. E' chiaro inoltre che l'Inter deve pensare solo a vincere dopo il brutto scivolone interno contro la Roma. Torino-Inter si giocherà allo stadio Olimpico, l'arbitro del match sarà il signor Banti mentre il fischio d'inizio è previsto per le ore 20.45.

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA DI TORINO-INTER (SERIE A 2012-2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (3^ GIORNATA)

Il Torino ha cominciato il campionato con grandi aspettative. I tifosi sperano che la squadra possa mantenersi per molti anni nella massima serie, e se questa stagione l'obiettivo prioritario ed indiscutibile resta la salvezza, chissà che in un futuro prossimo il Toro possa tornare sui livelli accarezzati nel suo glorioso passato. I granata hanno collezionato un pareggio e una vittoria nelle prime due giornate. Nella gara di esordio è arrivato un pareggio a reti bianche sul campo del Siena, in una partita molto fisica, un classico spareggio salvezza potremmo dire. Molto meglio è andata la prima gara casalinga, vinta contro un'altra rivale diretta, il Pescara, col punteggio di 3-0. Le reti di Sgrigna, Brighi e Bianchi hanno regalato i primi tre punti a Giampiero Ventura, che ora si accosta al primo match di cartello forte del buon entusiasmo della piazza oltre che del gruppo. Anche perchè gli indisponibili sono solo due, il rumeno Suciu, che purtroppo ne avrà ancora per due circa due mesi, e lo sloveno Birsa, che si è fermato settimana scorsa. Ed eccoci all'Inter, per cui questa partita è già una sorta di test verità: dopo due giornate Stramaccioni ha raccolto indicazioni controverse. L'Inter ha esordito bene battendo il Pescara in trasferta per 3-0 (reti di Milito, Sneijder e Coutinho). Ma una settimana dopo la Roma ha sorpreso i nerazzurri a San Siro mettendone in risalto i limiti difensivi e di manovra, apparsa troppo legata alla vena di Sneijder. Questa sera i nerazzurri scendono in campo su un terreno sicuramente insidioso, contro una squadra ben intenzionata a non regalare niente ed affamata di punti salvezza. Per questo come si diceva la partita sarà probante, almeno a livello mentale. Stramaccioni non potrà contare su Chivu e sui centrocampisti Obi, Mudingayi e Stankovic, mentre per rivedere in campo Mariga bisognerà aspettare probabilmente fino a novembre. Come ci ha ricordato in esclusiva Luisito Suarez, vera e propria leggenda nerazzurra (clicca qui per l'intervista completa), saranno importanti alcuni rientri nella squadra milanese: quelli del portiere Handanovic e del difensore Samuel. I due potranno dare più consistenza alla fase difensiva, che l'Inter ha dimostrato di dover ancora registrare. In ogni caso le sorti della squadra passano dalla verve dei soliti noti, Milito e Sneijder, che non a caso in queste prime giornate sono stati decisivi sia a livello realizzativo che nelle assistenze. Interessante anche il confronto tra due centrocampisti molto importanti per le rispettive squadre: Fredy Guarin e Alessandro Gazzi. Il primo è spesso protagonista in attacco: con nove conclusioni è il giocatore che ha tirato di più verso la porta in tutta la squadra nerazzurra; il secondo invece ha già sfornato cinque potenziali assist per i compagni, alla faccia di chi lo definisce solamente un mediano di rottura. Insomma ci sono tutte le premesse per una partita emozionante: ora è il momento di cedere la parola al campo, Torino-Inter sta per cominciare...

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI TORINO-INTER (SERIE A 2012-2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE (3^ GIORNATA)



  PAG. SUCC. >