BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, Borriello, tre mesi per conquistare i bianconeri e Prandelli!

Pubblicazione:

Borriello (infophoto)  Borriello (infophoto)

CALCIOMERCATO JUVENTUS - Quando un giocatore arriva in una società con la formula del prestito con diritto di riscatto fa di tutto per convincere la nuova squadra a riscattarlo nella prossima stagione. Marco Borriello sa bene che dovrà giocarsi fino in fondo la chances Juventus. Il centravanti napoletano è arrivato a Torino dalla Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro. Strana la storia di Borriello a Roma, acclamato due estati fa dopo il suo arrivo dal Milan, applaudito per i tanti gol nella prima parte di stagione e maliconicamente messo a da parte durante la seconda parte di stagione dopo l'arrivo di Vincenzo Montella. Quest'anno con Luis Enrique non è cambiato molto per Borriello che è rimasto in panchina a guardare i compagni. L'occasione Juventus è arrivata al momento giusto, ovvero a gennaio. C'è tutto il tempo per recuperare la propria vita professionale. Perchè Borriello vuole tornare a essere importante. Tuttavia in questo primo mese di Juventus non ha ancora convinto. Nessun gol per lui e neanche grandi prestazioni, eccetto quella contro il Catania dove si è mosso bene guadagnandosi la titolarità nel big match contro il Milan. Nella sfida di sabato sera contro i rossoneri Borriello è stato protagonista suo malgrado di uno sfortunato episodio in cui è rimasto coinvolto beccandosi un pugno nello stomaco da Mexes. Il difensore rossonero si è beccato tre giornate di squalifica. Borriello non ha dato incisività al suo match ed è uscito facendo spazio a Matri che si è poi rivelato fondamentale per il pareggio della Juventus. Borriello sa benissimo che la Juventus in questo modo difficilmente lo riscatterà dalla Roma e il c.t. Cesare Prandelli non lo convocherà per gli Europei. La Nazionale è un altro obiettivo di Borriello che vorrebbe giocare titolare per guadagnarsi la convocazione da parte del commissario tecnico Prandelli. Sabato sera contro il Chievo dovrebbe restare in panchina, Conte però lo apprezza anche perchè in campo ha dimostrato grande generosità lottando con e per i compagni di squadra. Gli manca solo il gol, fattore importante per un bomber che vuole conquistarsi una maglia da titolare. Borriello proverà a segnarlo presto mandando un messaggio chiaro a Conte e a Prandelli. Dovrà cercare di segnare il primo gol con la maglia della Juventus.

 



  PAG. SUCC. >