BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Inter, da Bender ad M’Vila, quanti duelli con Milan e Juventus

Pubblicazione:

Il Pallone di Euro 2012 (Foto Infophoto)  Il Pallone di Euro 2012 (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO MILAN INTER JUVENTUS – L’Europeo tutt’ora in corso in Polonia e Ucraina è stato il torneo delle solite star, dei campioni affermati, i vari Cristiano Ronaldo, Wayne Rooney, Gerrard, Ibrahimovic, ma anche dei moltissimi talenti che popolano le nazionali ancora in corsa per la vittoria del titolo finale. Dagli inizi del mese corrente si stanno mettendo in bella mostra una serie di giocatori giovanissimi, tutti nati negli anni ’90, che potrebbero fare gola e non poco alle squadre di Serie A. Si comincia dalla porta, con il giovane Szczesny, estremo difensore dell’Arsenal e della nazionale polacca, già purtroppo eliminato dal torneo di casa. Un Europeo non brillantissimo ma solidità e grandi prestazioni fra le fila dei Gunners. Milan e Inter sono alla ricerca di un estremo difensore, la Juventus vuole un erede di Gigi Buffon, chissà che il polacco non possa essere il nome giusto…. Per la difesa c’è solamente da scegliere. Si va dal gioiello Hummels (classe 1988, un po’ più “vecchio” degli altri), grande sogno di mercato della Vecchia Signora e letteralmente consacratosi in Polonia dopo due stagioni ad altissimo livello con la maglia del Borussa Dortmund, passando per Badstuber, colonna del Bayern Monaco (anch’esso un ’88), arrivando a K. Papadopoulos della Grecia, che fa gola a diverse italiane, in particolare alla Roma, fino a Jordi Alba, gioiello del Valencia, accostato in passato al Milan ma che pare vicinissimo al trasferimento al Barcellona. Grandissima qualità a centrocampo, reparto governato dai vari M’Vila dell’Arsenal, obiettivo di mercato dell’Inter, Christian Eriksen, gioiello della nazionale danese e dell’Ajax, da un paio d’anni a questa parte sogno dell’ad del Milan, Adriano Galliani, senza dimenticarsi di Bender, nazionale tedesco, vera rivoluzione del torneo, nonché di Theo Walcott, gioiello dell’Inghilterra e dell’Arsenal, da tempo nel mirino della Juventus. Infine il reparto avanzato e anche in questo caso i talenti in mostra sono fra i più sopraffini. Si è distinto in queste gare Dzagoev della Russia, costretto però ad abbondare la manifestazione. Si mormori che piaccia a Inter e Roma ma potrebbe fare comodo anche a Juventus, Milan e Napoli. Balotelli è un altro dei gioielli di Euro 2012. Notoriamente sul taccuino rossonero ma anche dell’Inter, resterà un altro anno in Inghilterra per poi fare ritorno in Italia.



  PAG. SUCC. >