BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRETTA/ Milan-Roma live (Serie A 2011/2012): la partita in temporeale

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Emanuelson (Infophoto)  Emanuelson (Infophoto)

DIRETTA MILAN-ROMA LIVE (SERIE A 2011/2012) - Milan-Roma è una delle più interessanti partite della ventinovesima giornata di campionato. Una partita dal grande fascino che mette a confronto il Milan capolista con la Roma, grande promessa della Serie A, anche se in ritardo a livello di risultati e - ultimamente - anche di qualità di gioco. Il Milan a quota sessanta punti è quattro punti avanti alla principale inseguitrice e deve assolutamente centrare il bottino pieno per potersi preparare con la mente sgombra alla mission impossible che la attende in Champions League. La Roma dal canto suo non può certo perdere per strada punti fondamentali nella corsa al terzo posto. Il Milan non è certo l'avversario migliore, ma la Roma a quota quarantaquattro punti non può che cercare di mettere in cascina un altro risultato positivo per capire se il "progetto Americano" potrà catalizzarsi in realtà già dal prossimo anno. Luis Enrique si gioca tantissimo, se non la panchina che pare salda, certamente la credibilità di fronte all'esigente tifoseria di Roma, che può far diventare l'Asturiano imperatore, come "cibo per i leoni". Naturalmente, specie a San Siro, se Milan-Roma finisse con un punteggio di parità a subire il contraccolpo saranno gli uomini di Allegri: i rossoneri devono assolutamente vincere, alla  Roma basta un punto e una bella figura.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI MILAN-ROMA LIVE (SERIE A 2011/2012): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE

Il Milan si prepara ad ospitare la Roma dopo aver conquistato tredici punti nelle ultime cinque partite. Un ritmo da schiacciasassi, e non se ne potrebbe tenere uno diverso, perchè il Milan deve puntare ad arrivare più in alto di tutti alla fine del campionato. Uno Scudetto che significherebbe moltissimo per i rossoneri, che consacrerebbero un ciclo, quello di Allegri, capace di fare a meno (seppur gradatamente) della vecchia guardia che con il Milan ha vinto tutto. Un cambio di pelle che passa per la cessione di Pirlo e l'accantonamento di SuperPippo Inzaghi, ma che richiede di centrare assolutamente il risultato per non diventare un fallimento, o peggio, un volo di Icaro arrogante. Oggi l'ostacolo da superare si chiama Roma e anche se i giallorossi fanno meno paura dello scorso anno, la gara nasconde le sue insidie. Il Milan però in casa è davvero una forza. Ventotto punti conseguiti, frutto di otto vittorie, quattro pareggi e una sola sconfitta con una differenza reti al limite dell'imbarazzo: ventisette gol segnati contro sei soli subiti. E proprio la difesa oggi (pur carente sugli esterni) potrebbe essere il punto di forza del Milan a confronto di una Roma che in quel reparto è in emergenza dall'infortunio di Burdisso a inizio stagione. Allegri tuttavia sta recuperando pedine fondamentali proprio in questi giorni e alcuni elementi stanno raggiungendo uno stato di forma invidiabile proprio in vista di queste partite importanti. Aquilani e Boateng, solo per dirne due. Oggi Allegri infatti dovrà far fronte solo all'assenza di Antonini (squalificato) e di Cassano, Pato, Strasser, Robinho, Maxi Lopez, Inzaghi, Flamini, Abate e Roma. Sembrano tanti, ma a conti fatti è uno dei Milan più completi della stagione. Basterà per battere la Roma?

La Roma dal canto suo si prepara alla partita contro il Milan consapevole che sarebbe una svolta inanellare la terza vittoria consecutiva. Una svolta per la corsa al terzo posto, e anche per il Campionato che tornerebbe ad essere apertissimo. Luis Enrique da grande sportivo qual è penserà a entrambe le cose, e certamente metterà in campo una Roma determinata e concentratissima, perchè se men che perfetta non sarà certamente in grado di strappare punti a un Milan che sta entrando in forma. Che tutto sia possibile è una banalità, ma la Roma al di là delle vittorie (preziose e stentate) delle ultime due gare non attraversa un gran momento. Nelle ultime cinque partite la Roma ha collezionato solo nove punti con tre vittorie e due sconfitte e soprattutto in trasferta non è granchè. Lontano dall'Olimpico la Roma ha raccolto diciassette dei suoi quarantaquattro punti con cinque vittorie, due pareggi e sette sconfitte. Male. E anche peggio se si guarda la differenza reti, addirittura negativa: venti gol subiti e solo quindici fatti. Detto questo, detto tutto. Pesanti le assenze per la Roma, anche se solo al centro della difesa,  con Burdisso e Juan indisponibili. Qualche dubbio come sempre nella formazione di Luis Enrique, ma gli uomini chiave, incerottati o no, ci sono tutti. Giocarsela con il Milan è utopia? La risposta la sapremo tra poco: Milan-Roma sta per cominciare… 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI MILAN-ROMA LIVE (SERIE A 2011/2012): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE



  PAG. SUCC. >