BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Barcellona-Milan (3-1): gol, sintesi e video highlights (ritorno quarti Champions League)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Un aspro duello tra Boateng e Xavi, simbolo della lotta tra le due squadre (INFOPHOTO)  Un aspro duello tra Boateng e Xavi, simbolo della lotta tra le due squadre (INFOPHOTO)

VIDEO BARCELLONA-MILAN 3-1 (CHAMPIONS LEAGUE): LA SINTESI, I GOL E GLI HIGHLIGHTS - Niente da fare. Il Barcellona ha battuto il Milan per 3-1, estromettendo i rossoneri dalla Champions League. Non la solita vittoria schiacciante ed indiscussa del Barcellona, che ha beneficiato di un rigore molto discutibile nel momento peggiore. Dopo il vantaggio di Messi, arrivato su un rigore invece ineccepibile, il Milan non si è perso d'animo, pervenendo al pareggio con l'ennesima perla stagionale di "picchia duro" Nocerino. Ma il secondo penalty ha spezzato le gambe al Milan, che dopo la parità sembrava aver preso le misure al Barcellona. Che da lì ha ricominciato a macinare calcio, forte del vantaggio nuovamente acquisito. Il secondo tempo, a parte brevi scampoli di sfuriata rossonera più agonistica che tecnica, ha regalato la solita, quasi melensa gestione del pallone. I dati parlano comunque blaugrana, a partire dal 62% di possesso palla, sciolto in 627 passaggi; un'enormità se paragonati ai 384 del Milan (39% di possesso). Il tasso di occupazione territoriale (ovvero il tempo trascorso nella metacampo altrui), tuttavia, dimostra che i rossoneri ci hanno provato: il 21% resta poco, ma non troppo inferiore al 30% del Barcellona. In parole povere, si può dire che i catalani abbiano controllato la partita, ma giovando di un episodio assai favorevole in uno dei rari momenti di smarrimento. Tutto sommato però, è giusto che sia il Barcellona a qualificarsi alle semifinali: i catalani hanno prodotto più calcio, meritando di più nel doppio confronto. Anche stasera, basti citare il dato delle conclusioni: 21 Barça, 3 Milan. Il Milan non si aggrappi agli episodi, ma trattenga la grande prestazione di carattere: per come ha giocato al Camp Nou, questa sera la squadra di Allegri non avrebbe certo rubato il pareggio. 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI BARCELLONA-MILAN 3-1 (CHAMPIONS LEAGUE): LA SINTESI, I GOL E GLI HIGHLIGHTS

I GOL - 1-0 all'11': Mexes, spostato sulla destra della propria trequarti, cincischia in fase di rilancio; quando si decide a calciare, Messi gli ha già soffiato il pallone: la Pulce s'invola imprendibile entrando in area da sinistra, ma nel tu per tu con Abbiati sceglie il tocco arretrato per l'accorrente Xavi; il centrocampista però perde l'attimo per la battuta a porta vuota, si ritrova spalle alla porta e rimette al centro verso Messi, atterrato brutalmente dal tackle alla disperata di Antonini: rigore sacrosanto che messi realizza calciando basso alla destra di Abbiati, che pure sfiora. 1-1 al 33': Ibrahimovic riceve al limite dell'area blaugrana; con la coda dell'occhio, lo svedese pesca l'inserimento di Nocerino, che taglia in area dal lato destro; Mascherano resta colpevolmente indietro tenendo in gioco il centrocampista napoletano, che controlla e batte Valdes in uscita con un preciso diagonale basso di destro. 2-1 al 41': calcio d'angolo per il Barça. Sul cross da sinistra, Nesta parte dietro Busquets, con Puyol poco distante. Ora, Nesta trattiene Busquets per la maglia, ma subendo nel contempo un vero e proprio blocco cestistico da parte di Puyol, che si frappone tra i due in modo volontario ed irregolare. In sostanza: tra Nesta e Busquets una trattenuta come se ne vedono tantissime in area di rigore; in più, da registrare il disturbo irregolare di Puyol, che va dritto su Nesta. Diciamo che le irregolarità si pareggiano: sarebbe stato più opportuno lasciar correre, ma Kuipers decreta un altro penalty. Dal discetto stavolta Messi è perfetto e spiazza Abbiati calciando basso alla sua sinistra. 3-1 al 52': percussione palla al piede di Messi, che parte da destra tagliando il campo verso l'area milanista; arrivato al limite, il numero 10 calcia col sinistro: la deviazione in spaccata di Mexes favorisce Iniesta, che raccoglie smarcato a sinistra, controlla il pallone e batte Abbiati in uscita con un destro morbido sul secondo palo. 

LE DICHIARAZIONI - Ai microfoni di Sky, Max Allegri sintetizza così la propria analisi: "Dispiace per il secondo rigore, perché era un momento in cui loro stavano facendo poco e il primo tempo stava per finire. Un rigore regalato da noi l’altro dall’arbitro. Abbiamo sbagliato molto gli ultimi passaggi, ma abbiamo dato tutto. Usciamo comunque a testa alta". Sull'uscita di Pato dopo appena 10 minuti di impiego: "Ha sentito un'altra fitta dietro, stasera sarà valutato cosa ha. Dispiace soprattutto per lui che non riesce ad uscire da questa situazione". Ancor più sintetico Guardiola, sempre intervistato da Sky: "Abbiamo meritato: noi abbiamo fatto 21 tiri e loro 3… Il secondo rigore: se uno trattiene un altro in area, è rigore, giusto così".

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI BARCELLONA-MILAN (3-1): LA SINTESI, I GOL E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



  PAG. SUCC. >