BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Milan, De Benedetti: Berlusconi "bufala" spagnola, e su Sahin... (esclusiva)

Pubblicazione:

Kakà, da tre stagioni al Real Madrid (Infophoto)  Kakà, da tre stagioni al Real Madrid (Infophoto)

CALCIOMERCATO MILAN, LE PAROLE DI ANDREA DE BENEDETTI (ESCLUSIVA)- Il calciomercato del Milan guarda in Spagna, e più precisamente a Madrid, per impostare la squadra per la prossima stagione. Il Real, che ha appena rinnovato il contratto a José Mourinho, è un insieme di talento e qualità, grandi giocatori che compongono una rosa assolutamente competitiva. Capita perciò che ci siano elementi che giocano meno, relegati ovviamente in panchina perché si gioca in 11, e di conseguenza qualcuno sta fuori. E' il caso di Sahin e Kakà, due giocatori che sarebbero titolari e stelle più o meno ovunque, e che invece al Bernabeu, per motivi diversi, guardano la maggior parte delle partite dalla panchina, entrando a gara in corso quando va bene. Mourinho li ha blindati a parole, ma nella pratica i due non sono al centro del progetto tecnico delle Merengues per la prossima stagione e sono pronti a fare le valigie e salutare la compagnia. Per entrare nel merito della situazione, e valutare le opzioni di mercato, abbiamo contattato Andrea De Benedetti, corrispondente in Spagna per Guerin Sportivo. A lui abbiamo anche chiesto dell'indiscrezione circolata nei giorni scorsi, quando El Mundo Deportivo ha scritto che Silvio Berlusconi sarebbe pronto a vendere il Milan. Ecco le sue parole, nell'intervista esclusiva rilasciata a Ilsussidiario.net: 

In Spagna dicono che Berlusconi starebbe pensando a vendere: è davvero così?

La risposta sta nel fatto che se non avete riscontri voi in Italia… qui, a parte quella voce, non si sa nulla.

Voce che sembra infondata, dunque, ma intanto il Milan guarda a Madrid. Kakà può davvero tornare in rossonero?

Su Kakà c'è da dire che il Real Madrid lo ha scelto come testimonial delle maglie per la prossima stagione, insieme a Casillas, Sergio Ramos, Ronaldo e Benzema; mi sembra singolare che venga scelto un giocatore in partenza. 

Quindi, rimarrà?

Non è detto. Ci sono stati dei contatti con il Sao Paulo e con il Paris Saint-Germain, ma il problema è sempre il solito, cioè l'ingaggio: nessuno si vuole accollare una cifra simile. Direi che a questo punto le strade sono tre. 

Quali sono?

La prima è che il Real lo faccia partire quasi gratis, ma mi sembra improbabile che le Merengues accettino questa situazione. La seconda è che lo stesso Kakà si autoriduca l'ingaggio, ma anche questa ipotesi mi sembra infondata. 

La terza strada?



  PAG. SUCC. >