BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Milan, Morabito: Tevez e Dzeko non arriveranno, ecco perchè (esclusiva)

Pubblicazione:

Matri (infophoto)  Matri (infophoto)

CALCIOMERCATO MILAN: MORABITO SICURO, TEVEZ E DZEKO NON ARRIVERANNO A MILANELLO - (esclusiva) - I tifosi del Milan sono davvero delusi e arrabbiati se vogliamo trovare degli aggettivi per descrivere lo stato d'animo dei supporters rossoneri. Il calciomercato del Milan vuole a tutti i costi trovare dei giocatori che possano sostituire al meglio due come Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic. Non sarà facile, anzi, per certi versi sarà quasi impossibile. Il discorso da fare però è un altro. I tanti soldi incassati dal Milan serviranno per il mercato? Un dubbio che si pongono i calciofili di tutta Italia. Le ultime indiscrezioni parlano di un Milan interessato a Dzeko o a Tevez per l'attacco, magari anche a Van Persie visto che il giocatore olandese non ha rinnovato con l'Arsenal. Ma sarà davvero così? Il noto agente Fifa Vincenzo Morabito, esperto di mercato inglese, non la pensa così e in esclusiva a Ilsussidiario.net rivela: "Io non credo che il Milan prenda un giocatore come Dzeko e Tevez. Costano tanto a livello di cartellini e soprattutto hanno ingaggi importanti. A questo punto mi chiedo: che senso ha cedere Ibrahimovic e prendere un giocatore che è inferiore dal punto di vista tecnico ed è caro per quanto riguarda l'ingaggio? Non avrebbe senso". Infatti forse le cose stanno davvero così. Dzeko nel City guadagna circa 5,5 milioni di euro a stagione. Nel Milan vorrebbe almeno 6 o 7 milioni di euro, ovvero ciò che guadagnava Thiago Silva dopo il rinnovo del contratto (per la verità rinnovo durato qualche giorno, ndr). Tevez guadagna ancora di più, circa 8 milioni di euro, una cifra altissima. A meno che uno dei due non voglia tagliarsi l'inaggio, cosa praticamente impossibile, nessuno arriverà al Milan. Morabito è invece sicuro di una cosa: "Credo che il Milan potrà investire su un attaccante che abbia un ingaggio più basso e che possa andare bene con Pato in attacco". Niente top players nel campionato italiano, lo aveva detto qualche giorno fa Mino Raiola, procuratore dei vari Ibrahimovic, Balotelli durante la presentazione di Ibra al Psg. Il Milan dovrà puntare su altri obiettivi e non bisogna scartare a priori la pista Matri della Juventus. Il giocatore potrebbe andare via dal club bianconero e visto che è stato allenato da Allegri ai tempi dei Cagliari potrebbe decidere di ritrovare l'allenatore toscano.



  PAG. SUCC. >