BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRETTA/ Milan-Sampdoria live (serie A 2012/2013): la partita in temporeale

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Milan e Sampdoria nell'ultima sfida in serie A (Infophoto)  Milan e Sampdoria nell'ultima sfida in serie A (Infophoto)

DIRETTA MILAN-SAMPDORIA LIVE (SERIE A 2012/2013): LA PARTITA IN TEMPOREALE - Prima giornata di serie A: dopo gli anticipi di ieri, il Milan fa il suo esordio alle 18 ospitando a San Siro la Sampdoria. Partita che sulla carta sorride ai rossoneri, che lo scorso anno hanno chiuso il campionato al secondo posto, staccati di quattro punti dalla vetta; la Sampdoria invece è neopromossa, ha ottenuto la risalita in serie A dopo un solo anno attraverso un playoff, al termine di un torneo iniziato molto in salita. Attenzione però: il Milan non è più quello del 2011/2012, ha cambiato pelle dopo una serie di cessioni e partenze illustri e rischia di vivere un anno di transizione, distante dagli standard delle ultime due stagioni. La Sampdoria che sbarca a Milano invece è una formazione ambiziosa, che si è mossa bene sul mercato e punta a qualcosa in più di una salvezza tranquilla, che naturalmente resta il primo obiettivo dei blucerchiati. E' la prima giornata: siamo al 26 agosto, la condizione fisica naturalmente non sarà al top da entrambe le parti, nè ci sarà il furore agonistico che si vede abitualmente in primavera. Però, è importante per le due squadre iniziare con il piede giusto per non lasciare per strada punti che poi potrebbero rivelarsi importanti. Il discorso è più importante per la Sampdoria, che parte con l'handicap della penalizzazione per le note vicende legate al calcioscommesse. Il clima a San Siro non sarà dei migliori: i tifosi sono scontenti, molti hanno chiesto il rimborso degli abbonamenti e la quota dei fedelissimi è più bassa rispetto al passato recente. Non è un gran bel momento, ma il mercato potrebbe ancora regalare qualcosa.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI MILAN-SAMPDORIA LIVE (SERIE A 2012/2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE

Questo qualcosa, per il Milan, potrebbe chiamarsi Kakà: è lui l'uomo che potrebbe risvegliare l'affetto dei tifosi rossoneri, decisamente frustrati dall'addio dei senatori e dalle cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva. Con loro, il Diavolo ha vinto lo scudetto nel 2011 e chiuso dietro la Juventus lo scorso anno, in un campionato nel quale sono stati competitivi fino in fondo, riuscendo anche a centrare i quarti di finale di Champions League; quest'anno, la partenza non è stata delle migliori, se pensiamo anche al precampionato nel quale i rossoneri hanno perso di goleada contro il Real Madrid e poi hanno ceduto nettamente, sul piano del gioco, alla Juventus nel Trofeo Berlusconi. I volti nuovi non convincono: sono tutti buoni giocatori, ma non stuzzicano la fantasia del pubblico e non sono in grado di far fare il salto di qualità ad una squadra che era abituata ad avere un fuoriclasse a tenere a bada gli attaccanti avversari e una punta che da sola impegnava la retroguardia, segnando gol a grappoli, regalando assist e aprendo spazi agli inserimenti dei centrocampisti (un esempio? I 10 gol di Nocerino in campionato). La sensazione è che il Milan sia all'alba di un periodo di transizione, fatto di riassestamento finanziario e risultati di piazzamento. Come sempre, il campo sarà la miglior risposta a tutti i dubbi, ma il clima non è certo dei migliori: Allegri ha smentito di aver mai pensato alle dimissioni, ma che il livornese non sia ai massimi storici come indice di gradimento della dirigenza sembra acclarato.

La Sampdoria invece ha altre prospettive: lo scorso anno Beppe Iachini ha coronato una grande rincorsa, risalendo la china da una situazione difficile e centrando il sesto posto utile per i playoff. Superando gli ostacoli Sassuolo e Varese, i doriani sono tornati in serie A dopo un solo anno di purgatorio, e hanno pensato in grande: in panchina c'è Ciro Ferrara, che dopo la delusione con la Juventus ha visto le proprie quotazioni in ascesa grazie all'ottimo ruolino di marcia con la Nazionale Under 21. Il suo progetto è quello di un 4-3-3 d'assalto, e dal mercato sembrano essere arrivati gli uomini giusti: c'era bisogno di esterni d'attacco ed è arrivato un uomo veloce e funambolico come Estigarribia, ci voleva un terzino sinistro e Sensibile ha chiuso per Simon Poulsen, era necessaria tanta sostanza in mezzo al campo e, a fianco della conferma di Obiang, è tornato alla base Andrea Poli. E non è tutto: domani dovrebbe essere il giorno di Enzo Maresca (clicca qui per approfondire). Se la squadra girerà come ipotizzato ce lo dirà il campo, ma le premesse per un campionato di tranquillita ci sono tutte. I tifosi hanno entusiasmo: per la finale playoff di serie B hanno riempito Marassi. C'è il derby con il Genoa, e ci sono le grandi sfide che sono tornate. Soprattutto, bisogna cancellare al più presto il punto di penalizzazione derivato dal calcioscommesse.

Il Milan vuole iniziare con una vittoria per riportare un po' di entusiasmo nei confronti della squadra, la Sampdoria ha bisogno anche psicologicamente di eliminare il segno "meno" dai punti in classifica: speriamo ne possa venir fuori una bella partita, che sia anche un bello spot per il nostro campionato dopo tutte le polemiche estive. La parola al campo: Milan-Sampdoria sta per cominciare, segui e commenta la diretta in temporeale.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI MILAN-SAMPDORIA LIVE (SERIE A 2012/2013): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE



  PAG. SUCC. >