BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Milan, dalla Francia: Yanga-Mbiwa verso il rinnovo, retroscena Nenè

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Adriano Galliani, ad del Milan, e Leonardo, dg del PSG (Foto Infophoto)  Adriano Galliani, ad del Milan, e Leonardo, dg del PSG (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO MILAN – Interessanti notizie di calciomercato in chiave Milan ci giungono stamane dalla Francia. La prima indiscrezione riguarda il centrale di difesa del Montpellier, Mapou Yanga-Mbiwa, giovane talento centrafricano ma naturalizzato francese. Il ragazzo ha letteralmente sfiorato la casacca dei vice-campioni d’Italia durante il mercato estivo da poco passato. Alla fine ha vinto il patron Niccolin, eccentrico personaggio, che ha blindato oltralpe il proprio pupillo. Yanga-Mbiwa ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2013 ma proprio lo stesso presidente dei campioni della Ligue 1, uscendo allo scoperto, ha spiegato: "Mapou voleva restare e prolungare il contratto – le parole rilasciate all’emittente radiofonica RMC - poi quest’estate è arrivato il Milan a fare un po’ di confusione. Ora che torna dalla nazionale discuteremo tranquillamente per il rinnovo del contratto". Il Milan punta molto sul francese per la campagna acquisti invernale, in virtù proprio della possibilità di assicurarsi il ragazzo a costi irrisori. E’ chiaro però che se il centrale dovesse rinnovare il proprio contratto con magari l’aggiunta di una clausola rescissoria da capogiro, a quel punto il sogno diverrebbe irrealizzabile. In realtà, nei mesi scorsi Yanga-Mbiwa aveva più o meno lasciato intendere che il Milan per lui sarebbe una squadra alla quale difficilmente potrebbe dire di no: l'impressione è che il nodo del problema stia proprio nelle cifre che Niccolin vorrà mettere sul piatto per blindare il suo capitano. Altra indiscrezioni interessante in chiave mercato Milan è quella riguardante Nené, attaccante brasiliano del Paris Saint-Germain ma con il passaporto comunitario. Il 31enne parigino è stato accostato ai rossoneri durante la campagna acquisti estiva: la sua partenza da Parigi sembra ormai scontata, vista la presenza di Ibrahimovic e Lavezzi che gli tolgono spazio. L’operazione nei mesi scorsi è decaduta per via delle alte richieste del ds Leonardo, come ha spiegato stamattina a L’Equipe lo stesso attaccante: "E’ vero, il Milan ha provato a prendermi però il trasferimento non si è completato a causa dell’eccessiva richiesta economica avanzata da Leonardo". Rumors di mercato frequenti in via Turati che confermano come i vice-campioni d’Italia siano fra le società più attive in vista della finestra invernale di trattative. L’ad Galliani sta studiando diverse ipotesi e non è da escludere che a gennaio possa innestare la squadra attuale di almeno due/tre innesti, soprattutto nel caso si rendesse necessario l’intervento per infortuni vari. Gli stop di questo primo scorcio di stagione stanno facendo preoccupare, e non poco, la dirigenza, e ciò sarebbe anche motivo di dissenso fra la stessa e l’allenatore Allegri, nonostante le parole di "schiarita" espresse da Galliani nei giorni scorsi.



  PAG. SUCC. >