BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOTOGP/ La griglia di partenza del Gran Premio di Gran Bretagna 2012 (Silverstone) dopo le qualifiche

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Valentino Rossi, altro giorno difficile per lui con una caduta (Infophoto)  Valentino Rossi, altro giorno difficile per lui con una caduta (Infophoto)

MOTO GP, LE QUALIFICHE DEL GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA (SILVERSTONE): LA POLE POSITION E LA GRIGLIA DI PARTENZA – Si sono appena concluse le qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna, sesta prova del mondiale, che si disputa sullo storico circuito di Silverstone (dove la MotoGp è tornata a partire dal 2010): anche la sessione delle prove ufficiali è stata in parte condizionata dalla pioggia, che nello specifico ha penalizzato gli ultimi minuti del turno, congelando la classifica a quel punto. Classifica che era davvero anomala: in pole position domani pomeriggio troveremo infatti lo spagnolo Alvaro Bautista (tempo 2'03”303), con la Honda privata del Team Gresini, il quale ha preceduto di 106 millesimi Ben Spies, compagno di squadra di Jorge Lorenzo sulla Yamaha ufficiale. Completa la prima fila il campione del Mondo in carica Casey Stoner, che ha preceduto il suo grande rivale nella lotta per il Mondiale piloti, Jorge Lorenzo. Il maiorchino della Yamaha dunque aprirà la seconda fila, precedendo Daniel Pedrosa e Hector Barbera, il migliore dei piloti Ducati. Dunque la seconda fila sarà tutta spagnola, mentre per trovare la Ducati ufficiale dobbiamo scendere di un altro gradino, dove in settima piazza c'è Nicky Hayden, che ha preceduto un Andrea Dovizioso un po' in ombra. Valentino Rossi invece è addirittura decimo, e ultimo dei piloti dotati di una MotoGp: a Vale probabilmente non resta altro da fare che sperare nella pioggia per la gara di domani.

CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA (SILVERSTONE) DELLA CLASSE MOTOGP: I TEMPI DELLE QUALIFICHE

La giornata di oggi però è stata caratterizzata soprattutto dalle molte (troppe?) cadute, a partire da quella di Cal Crutchlow nelle libere di questa mattina, che ha escluso l'inglese dalla sessione di qualifica. Le prove ufficiali invece sono state “vivacizzate” dalle Ducati ufficiali: di fatto il turno si è aperto con la caduta di Valentino Rossi alla curva 16 e si è chiuso con la caduta – identica per dinamica e verificatasi nello stesso punto – di Nicky Hayden, appena prima che si mettesse a piovere. Per entrambi si è trattato di una perdita di equilibrio in pieno rettilineo, probabilmente dovuta a una frenata arrivata proprio su una sconnessione dell'asfalto: scivolate in fotocopia, con la carena della Desmosedici che vola via dopo l'impatto con il prato. Può però essere una consolazione pensare che Hayden in quel giro aveva acceso due “caschi rossi”: la Ducati sta iniziando a trovare competitività? Chiusura per gli italiani con le Crt: Pirro 14esimo, Pasini 16esimo e Petrucci 18esimo. Domani mattina appuntamento con il warm-up, nel pomeriggio poi la gara del Gran Premio di Gran Bretagna.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA (SILVERSTONE) DELLA CLASSE MOTOGP: I TEMPI DELLE QUALIFICHE



  PAG. SUCC. >