BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moto Gp

MOTOGP SACHSENRING/ Poggiali: Pedrosa: prossimo passo continuità. Stoner? Ha fatto bene a provarci (esclusiva)

Intervista esclusiva a Manuel Poggiali per commentare il gran premio di Germania 2012 sul circuito di Sachsenring, l'ottavo del motomondiale vinto da Daniel Pedrosa davanti a Lorenzo

Il podio del gran premio di Germania: da sinistra Lorenzo (secondo), Pedrosa (primo) e Dovizioso (terzo) (INFOPHOTO)Il podio del gran premio di Germania: da sinistra Lorenzo (secondo), Pedrosa (primo) e Dovizioso (terzo) (INFOPHOTO)

Oggi si è corso l'ottavo gran premio del motomondiale, in Germania sul circuito di Sachsenring. Ha vinto Dani Pedrosa, che finalmente ha sbloccato la casellina dei successi dopo tre medaglie d'argento ed altrettante di bronzo. Pedrosa ha concluso vittorioso dopo un bel duello con Casey Stoner, caduto proprio all'ultima curva dopo aver tentato un disperato sorpasso. In questo modo l'australiano ha perso gara e punti importanti in classifica generale, dove Jorge Lorenzo consolida il proprio primato (clicca qui per l'ordine di arrivo del gran premio e la classifica), a quattordici punti da Pedrosa. Sul gradino più basso del podio l'azzurro Andreas Dovizioso, autore di una prova molto combattiva, seguito da Ben Spies e Stefan Bradl. Sesto Valentino Rossi. Per commentare il gran premio di Germania sul circuito di Sachsenring ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Manuel Poggiali, ex pilota motociclistico. Ecco le sue impressioni:

La prima vittoria di Pedrosa lo sbloccherà mentalmente per competere per il mondiale?

Dani è sempre partito per vincere il titolo. Oggi gli è andato tutto nel migliore dei modi: è stato fortissimo soprattutto mentalmente, ora lo aspetto al varco.

In che senso?

Bisogna vedere se riuscirà a trovare continuità, come non è mai riuscito a fare in MotoGP: in tal caso potrà sicuramente essere un candidato serio per il mondiale. Sono molto curioso di vedere se ce la farà.

Perchè?

Lo conosco bene, abbiamo corso tanti anni insieme, sia in 125 che in 250 quindi so di che pasta è fatto.

Ma crede che riuscirà a trovare questa continuità vincente? O la vittoria di oggi resterà un'eccezione?

Dipende anche da fattori esterni, perchè ogni anno fa storia a sè. Però Dani merita di vincere, perchè è tanti anni che è competitivo. Poi personalmente resto convinto di una cosa.

Quale?

Lorenzo e Stoner restano un pizzico sopra.

A proposito di Stoner: ha condiviso il suo tentativo di sorpasso all'ultimo tratto, che gli è costato la gara e punti in classifica? Poteva accontentarsi… 

Sì, penso che sia un bel segno.

In che senso?