BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moto Gp

DIRETTA MOTOGP/ Streaming video Sky e TV8 prove libere live: crescita Aprilia, Aleix Espargaro la sorpresa?

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Giappone 2017 Motegi: cronaca e tempi delle prime due sessioni sul circuito nipponico (oggi venerdì 13 ottobre)

Diretta MotoGp - LaPresseDiretta MotoGp - LaPresse

Le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio del Giappone di MotoGp hanno confermato l'ottimo momento di forma dell'Aprilia. Dopo il sesto posto conquistato da Aleix Espargaro ad Aragona, il pilota spagnolo è andato forte anche a Motegi. Al mattino si è sistemato a 875 millesimi da Marc Marquez, nel pomeriggio nipponico si è migliorato sistemandosi a 184 millesimi da Andrea Dovizioso. E ovviamente si è detto contento per le prestazioni mostrate: «Ogni volta che troviamo buone condizioni di grip, anche sul bagnato, riusciamo ad essere veloci», il commento di Aleix Espargaro, il quale ha ammesso di aver spinto al limite nel finale della seconda sessione. «Quando ha fiducia riesci a farlo senza correre troppi rischi», ha assicurato il pilota dell'Aprilia, convinto di aver fallito l'assalto alla prima posizione per un errore nell'ultimo settore. In ogni caso è convinto di potersi togliere delle soddisfazioni del weekend. (agg. di Silvana Palazzo)

MotoGp, le prove libere in diretta live

PER MARQUEZ IL FAVORITO È LORENZO

Marc Marquez gioca a nascondino? Il leader del Mondiale, reduce da una giornata di alti e bassi in Giappone, è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere, ma poi è andato più lento di Andrea Dovizioso nella seconda. Il pilota della Honda ha però mischiato le carte in tavola, puntando su Jorge Lorenzo come favorito. «Il favorito è lui, se guardiamo i tempi. Ha il ritmo migliore e non si deve giocare nulla, però anche io e Dovizioso siamo veloci». Marquez teme allora giochi di squadra nella corsa per il Motomondiale? «Spero che non sia necessario l'aiuto del mio compagno, per ora il mio destino dipende solo da me». Marquez, abituato a cercare il limite nelle prove libere, è stato protagonista di una caduta: stava affrontando la doppia piega a sinistra delle curve 3 e 4, quando ha perso il posteriore ed è stato lanciato in aria dalla sua Honda. «Dobbiamo cercare di migliorare sul fronte dell'elettronica. Esclusa la caduta, sono contento di come sia andata», ha concluso Marquez. (agg. di Silvana Palazzo)

FLOP YAMAHA, ROSSI E VINALES INDIETRO

L'unica costante a Motegi, dove è in programma il Gran Premio del Giappone di MotoGp, è la pioggia. Il tracciato bagnato però non ha sovvertito i pronostici: prosegue il duello tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso. La guida del pilota Ducati si adatta bene al circuito nipponico, ma questa pista piace anche al collega della Honda. Queste le luci, ma le prime due sessioni di prove libere sono state caratterizzate anche da ombre. Le Yamaha sono infatti in difficoltà: il primo giorno di lavoro si è concluso fuori dalla classifica dei migliori dieci per Maverick Vinales e Valentino Rossi, lontano dalla vetta e dal miglior set-up. Non sono cambiati i problemi per la scuderia di Iwata: ancora poco grip e problemi nello sfruttamento dei pneumatici. Anche per queste ragioni si è pensato ad un lavoro differente sulla gomma. Vedere Johann Zarco al quinto posto con la Yamaha non ufficiale Tech3 fa comunque effetto. E riflettere... (agg. di Silvana Palazzo) 

DOVIZIOSO: "GIORNATA DAVVERO POSITIVA"

Miglior tempo nelle prime libere in Giappone per Andrea Dovizioso, carico in vista del Gran Premio di Moto Gp di Motegi. Il pilota della Ducati si è detto soddisfatto: "Una giornata davvero positiva - le sue parole a La Gazzetta dello Sport - ci siamo tolti subito il dubbio del nostro rendimento sotto l’acqua e ora sappiamo che è molto buono". E ora focus sulle condizioni meterologiche: "Adesso tutto dipenderà dalle condizioni che troveremo in qualifica e gara: se sarà sempre così o se riusciremo anche a fare un turno su asciutto per essere pronti in caso di corsa non bagnata". Sarà una avvicente sfida tra il forlivese e Marc Marquez, pilota Honda su cui Dovizioso ha 43 millesimi di vantaggio: "Sì, lui è molto veloce ed è sempre al limite, come tutti, e visto che siamo così vicini si prospetta un altro testa a testa. In questa giornata siamo tutti spremuti, l’errore è dietro l’angolo come si è visto proprio con Marquez e poi bisognerà vedere il consumo della gomma posteriore che è già piuttosto elevato". (Agg. Massimo Balsamo)

LA SFIDA TRA DUCATI E HONDA

Andrea Dovizioso vs Marc Marquez: 1 a 1, palla al centro. Il pilota della Honda ha dominato nella prima sessione di prove libere, in quella successiva è arrivata la risposta di quello della Ducati. Si preannuncia dunque una battaglia avvincente nel Gran Premio del Giappone di MotoGp, anche perché le Ducati sono davvero in grande forma. Il pilota spagnolo è finito nella sua morsa, visto che anche Jorge Lorenzo ha mandato segnali positivi. La vera sorpresa del weekend potrebbe essere rappresentata dall'Aprilia, che ha mostrato un passo molto interessante con Aleix Espargaro. Sul circuito di Motegi si è mossa bene anche la Suzuki, con Andrea Iannone che sembra aver dato segni di "risveglio". Preoccupano, invece, le prestazioni della Yamaha: in difficoltà Maverick Vinales e Valentino Rossi, che hanno girato per tutta la sessione con un solo tipo di gomma. Dovranno tirare fuori il coniglio dal cilindro domani per non restare spettatori non paganti dello show Ducati e Honda... (agg. di Silvana Palazzo)

CHE DUCATI!

Marc Marquez resta l'uomo da battere, ma la seconda sessione di prove libere ci ha regalato la grande risposta della Ducati a Motegi, dove si corre il Gran Premio del Giappone di MotoGP. Il miglior tempo lo ha fatto registrare, infatti, Andrea Dovizioso (1:54.877), a cui il pilota Honda si è avvicinato pian piano, arrivando a 43 millesimi di distacco. Solo 184 per A. Espargaro, che ha confermato il buon stato di forma dell'Aprilia. Le Ducati sono in forma e la conferma arriva anche da Jorge Lorenzo, che si è preso il quarto posto con meno di quattro decimi di distacco. Quinto, invece, Zarco, che è riuscito a precedere Danilo Petrucci e Andrea Iannone. Il pilota della Pramac conferma il feeling con la pioggia, quello della Suzuki ha dato segnali positivi. A chiudere la top ten Carl Crutchlow e Rins. Dietro invece le due Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi, a conferma delle difficoltà delle loro moto. (agg. di Silvana Palazzo)

DOVIZIOSO VOLA!

Andrea Dovizioso fa il vuoto nella prima parte della seconda sessione di prove libere: il pilota della Ducati ha fatto registrare finora in FP2 un tempo davvero molto interessante, considerando anche le insidie della pista bagnata. Un convincente 1:54.877 che ha messo subito dietro i big. La sorpresa in questa prima parte è rappresentata da Andrea Iannone: il pilota della Suzuki, protagonista di una stagione deludente, è al terzo posto. Ha fatto anche meglio di Marc Marquez, che è al settimo posto. Ma attenzione anche ad Aleix Espargaro, che ha fatto registrare il secondo tempo. Quarto Jorge Lorenzo, il quale conferma comunque che la Ducati c'è e va anche forte a Motegi. Quinto Dani Pedrosa, davanti a Carl Crutchlow. A chiudere la top ten Marc Marquez, dunque, insieme a Danilo Petrucci, Valentino Rossi e Paul Espargaro. Fa strano al momento vedere un "acciaccato" Rossi andare più veloce di Maverick Vinales, fermo al momento al diciassettesimo posto. (agg. di Silvana Palazzo)

VIA ALLA FP2!

Ci siamo: comincia la FP2, seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Giappone di MotoGP. Continuano i lavori a Motegi in vista dell'assalto alla pole position, che andrà in scena domani, e della gara di domenica. La prima sessione è stata dominata da Marc Marquez, che ha fatto segnare un secondo di vantaggio sugli avversari. In una prima sessione resa insidiosa dalla pioggia c'è stata la sorpresa Aleix Espargaro, che si è preso il secondo posto con la sua Aprilia. Al terzo posto Scott Redding, che ha preceduto le due Ducati ufficiali di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Il pilota spagnolo nel finale è stato protagonista di un incidente con Cal Crutchlow, che ha chiuso a settimo posto. Il britannico ha perso l'anteriore ed è andato addosso alla Ducati del marocchino. Sesto dunque Johann Zarco, ottavo invece Alex Rins, che ha preceduto Maverick Vinales, il quale ha mostrato qualche difficoltà sul bagnato. FP1 molto complicata per Valentino Rossi, che ha chiuso addirittura al diciannovesimo posto. Dietro di lui Dani Pedrosa. Tredicesimo invece Andrea Iannone, incappato in una scivolata. Prima di lui Danilo Petrucci, che ha avuto problemi con la sua Ducati Pramac. Ora, dunque, occhi puntati sulla FP2! (agg. di Silvana Palazzo)

FOCUS YAMAHA, PARLA ROSSI

Valentino Rossi ha buone sensazioni in questo GP del Giappone di MotoGp: "La pista mi piace molto, mi sento meglio e questo è molto importante perché l'efficienza fisica è fondamentale per ottenere risultati, anche se devo ammettere che quando poggio il piede sento ancora un po' di dolore". Il pilota della Yamaha ha spiegato qual è l'obiettivo: "Essere veloci a fine gara, ho notato che nella parte finale della pista facciamo un po' fatica, probabilmente anche e soprattutto a causa dell'usura delle gomme che rallenta la prestazione delle moto. E va considerato che per la gomma posteriore qui a Motegi le difficoltà sono minori". E poi Rossi ha parlato dei suoi obiettivi: "Io sto cercando di ottenere il massimo da questo finale di stagione ma farò molta attenzione anche agli ordini di scuderia, se mi chiederanno di dare una mano a Maverick (Vinales) così come a Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo potrebbero chiedere la stessa cosa nei confronti di compagni. Qui in Yamaha di solito siamo abituati a lavorare con la massima libertà di scelta di strategia...". (agg. di Fabio Belli)

FOCUS YAMAHA, PARLA VINALES

Maverick Vinales esprime grandi convinzioni riguardo le sue performance sulla pista di Motegi in questa 15esima tappa del Motomondiale, nel Gran Premio del Giappone. "Se voglio avere la possibilità di vincere domenica devo fare meglio dei miei avversari, stiamo lavorando per migliorare la moto ed i frutti del lavoro stanno arrivando", ha dichiarato il pilota spagnolo. Poi ha espresso la determinazione del team nel voler evitare errori come quello di Aragon: "Abbiamo sbagliato nella scelta della gomma. Sono concentrato sulle gomme che ad Aragon sono l'aspetto che ha decisamente funzionato meno, giro dopo giro ho migliorato la traiettoria della moto in pista, cercando di adattarmi meglio". La gara è aperta: "Pensiamo di essere abbastanza forti, ma Ducati e Honda lo sono altrettanto. Su questa pista andiamo al massimo e posso spingere la moto come voglio. Mi piace questo circuito, anche l'anno scorso sono stato competitivo". Vinales guarda poi avanti: "Mi piacciono le prossime tre gare, soprattutto in Malesia, sono convinto che la Yamaha potrà fare bene". (agg. di Fabio Belli)

AL VIA IL WEEKEND DI MOTOGP

La MotoGp oggi, venerdì 13 ottobre, riaccende i motori con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Giappone 2017 in diretta dal circuito di Motegi, dove il quindicesimo appuntamento con il Motomondiale di quest’anno segnerà la ripresa dell’attività agonistica dopo tre settimane di pausa. L’appuntamento è molto atteso per più di un motivo: la pausa che lo ha preceduto, l’inizio della volata per il titolo iridato fra Marc Marquez, Andrea Dovizioso e Maverick Vinales con tre gare consecutive da qui alla fine del mese di ottobre (l’ormai classico trittico in Estremo Oriente) e anche il fascino di gareggiare in una nazione da sempre molto legata al motociclismo, dove la passione è davvero tanta. Gli orari del venerdì di questo Gran Premio saranno naturalmente condizionati dalle sette ore di fuso orario, dunque si partirà alle ore 2.55 della notte italiana per la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina, che durerà 45 minuti. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 7.05, sessione ancora più interessante perché come di consueto si disputa allo stesso orario delle qualifiche di domani e della gara di domenica.

MOTOGP, LE PROVE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERLE?

Le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Giappone 2017 sul circuito di Motegi saranno trasmesse oggi, venerdì 13 ottobre 2017, su Sky Sport MotoGp HD, il canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky che per la quarta stagione consecutiva detiene i diritti per trasmettere tutti gli appuntamenti della MotoGp e naturalmente anche delle altre classi del Motomondiale. Per quanto riguarda Sky, il punto di riferimento è sempre Guido Meda, al microfono della MotoGP affiancato da Mauro Sanchini ma con Zoran Filicic a dire il vero voce guida per quanto riguarda le sessioni di prove libere che aprono la tre giorni aragonese, in calendario dal 2010. Lo stesso Zoran Filicic, con il commento di nuovo di Mauro Sanchini oppure di Roberto Locatelli, ci racconteranno la Moto2 e la Moto3; la giornalista Sky Vera Spadini sarà la 'padrona' del Paddock per la rubrica contenitore ed ecco infine gli inviati ai box Sandro Donato Grosso e Marco Selvetti. Inoltre, gli abbonati avranno anche l'occasione di seguire le prove in streaming video tramite l'applicazione Sky Go. Per quanto riguarda la tv in chiaro, non si potrà seguire la giornata di oggi su Tv8 (numero 8 del telecomando), perché su questo canale in chiaro saranno visibili soltanto qualifiche e gare, mentre per il venerdì non sono disponibili immagini in chiaro per tutti. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l'account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook. 

GP GIAPPONE 2017, COSÌ ALL'APPUNTAMENTO

Andiamo a vedere come la classe regina si presenta a Motegi: la classifica è decisamente intrigante, sintomo di una stagione che non ha dominatori e che sembra divertirsi ad ogni gara a ribaltare quanto era emerso nelle uscite precedenti, anche se ormai è chiaro quali saranno i tre centauri che possono contendersi il titolo. Ricordiamo dunque per prima cosa qual è la situazione attuale al vertice della graduatoria: 224 punti e primo posto per Marc Marquez, secondo posto a quota 208 punti per Andrea Dovizioso, Maverick Vinales è terzo con 196 punti ed è l’ultimo che può ancora sperare, dato che 28 punti di ritardo non sono incolmabili quando ne restano 100 ancora da disputare. Di fatto invece tagliati fuori Daniel Pedrosa e Valentino Rossi, quarto e quinto rispettivamente con 170 e 168 punti. Marquez in Aragona ha fatto registrare un importante allungo su tutti gli avversari, ma i giochi non sono ancora fatti: tre Gran Premi consecutivi in Paesi fra loro piuttosto distanti come Giappone, Australia e Malesia non sono uno scherzo, sotto tutti i punti di vista. Un trittico dunque fondamentale, in cui ogni imprevisto potrebbe pesare tantissimo: Marquez di sicuro è messo meglio di tutti, ma ci attendono ancora emozioni…

MOTOGP, A CHE PUNTO È IL MOTOMONDIALE

Facendo una breve panoramica di quello che abbiamo vissuto finora, i primi due Gran Premi del Motomondiale 2017 ci raccontavano di una cavalcata trionfale della Yamaha, con Maverick Vinales dominatore assoluto nonostante fosse al debutto con la nuova moto e Valentino Rossi primo inseguitore del suo compagno di squadra. Austin e Jerez hanno raccontato il riscatto della Honda, vittoriosa con Marc Marquez in Texas e Dani Pedrosa in Spagna, poi Le Mans aveva restaurato la superiorità della Yamaha, sia pure solamente a favore di Vinales perché purtroppo Valentino Rossi cadde all’ultimo giro. Poi è arrivata la doppietta di Andrea Dovizioso e della Ducati, con le vittorie al Mugello e al Montemlò nel giro di una settimana. Nel mese di giugno ecco pure Assen, il primo sigillo stagionale del Dottore e una classifica sempre più compatta, quasi che circa metà stagione fosse passata invano. Poi il Sachsenring, dove Marc Marquez ha vinto per l’ottavo anno consecutivo fra tutte le classi, successo importante anche perché ha consentito allo spagnolo di conquistare una leadership sia pure assai risicata; dopo la sosta Brno, dove ancora una volta Marquez ha azzeccato la scelta in condizioni di ‘flag to flag’, decisamente indigesta invece per Valentino Rossi. Poi una nuova doppietta per Dovizioso e la Ducati, a Zeltweg con la splendida vittoria al termine di un epico duello con Marquez e poi a Silverstone in modo più netto e fondamentale per la classifica anche grazie ai guai altrui, infine la doppietta di Marquez a settembre fra Misano e Aragona, quest’ultima vittoria molto pesante perché Dovizioso e Vinales sono invece rimasti lontani dal numero 93. Per avere le risposte a tutti gli interrogativi di questo Gran Premio di MotoGp che ne presenta davvero tanti, torniamo all'attualità, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Giappone 2017 della MotoGp a Motegi sta per cominciare.

© Riproduzione Riservata.