BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale Piloti, lotta per la top ten. Gp Austria 2017 Zeltweg

Classifica MotoGp, Mondiale Piloti in vista del Gp Austria 2017 a Zeltweg: Marc Marquez in testa alla graduatoria davanti a Vinales e Dovizioso, quarto Valentino Rossi

Classifica MotoGp - LaPresse Classifica MotoGp - LaPresse

Il Gp d’Austria 2017, come abbiamo visto ha mosso parecchio le cose in classifica del Mondiale piloti, e se i nomi almeno nella top ten sono più o meno gli stessi di prima della prova della Motogp di Zeltweg, ora i distacchi in vista del prossimo Gp di Silverstone e le battaglie sono completamente differenti. Per darne un’idea basti osservare ora la sfida a 4 per rimanere nella top ten della graduatoria riservata ai piloti della Motogp: Lorenzo, Folger, Crutchlow e Petrucci rimangono contenuti in appena 4 punti. Ella graduatoria vediamo infatti Lorenzo in testa, settimo con 79 punti e dietro di lui vi è Folger a 77 punti, con in fila Crutchlow e Petrucci tutti con appena un punto a distanziarli l’uno dall’altro. Le distanze sono minime tra piloti che pur non potendo puntare al titolo mondiale, registrano comunque una stagione davvero brillante e sono impazienti di continuare a togliersi soddisfazioni importanti. (agg Michela colombo) CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL MONDIALE PILOTI

CORSA A 5 PER IL TITOLO

Anche al termine del Gp d’Austria 2017 dando un occhio, anche veloce alla classifica del Mondiali piloti notiamo subito che per questa stagione pare davvero che il titolo mondiale della MotoGP par sia un affare a 5. Benché tra questi cinque dopo la bandiera a scacchi di Zeltweg vi siano distacchi anche importanti, è davvero grande lo scalino che vi è tra quinto e il sesto nella graduatoria: Dani Pedrosa infatti quinto, vanta 139 punti ovvero 40 in più al francese della Yamaha non ufficiale Johan Zarco fermo a 99 punti. Dietro al transalpino poi vi è un ulteriore distanza di 20 punti con il settimo in graduatoria ovvero Jorge Lorenzo, in grande rilancio con il quarto piazzamento ottenuto al Gp d’Austria 2017, ma chiaramente ancora lontano, troppo lontano dai suoi pari, anche se la nuova carena per il momento pare aver dato risposte incoraggianti in casa Ducati. (agg Michela Colombo) 

IL DOTTORE ARRANCA

Non è stato certamente un Gran Premio d’Austria 2017 brillate per Valentino Rossi, sia in pista che nelle classifica del mondiale piloti: il dottore partito settimo nella griglia di partenza ha chiuso la sua prova sull’asfalto di Zeltweg sempre settimo, con ben poche emozioni offerte in grado di distogliere l’attenzione dei fan dal duello Márquez-Dovizioso sul davanti. Oltre alla bandiera a scacchi anche classifica alla mano il bilancio nella parte dei box Yamaha del Dottore non è ottimo: se infatti Valentino Rossi alla vigilia del gp d’Austria 2017 registrava un ritardo di 123 punti dal learde, ora dopo la prova austriaca ne segna 33,ovvero 11 in più. Il distacco quindi su Marquez, ancora in testa alla graduatoria è peggiorato notevolmente e ora i 33 punti di distanza potrebbero essere fatali per Rossi a caccia di un titolo mondiale, ora sempre più lontano.  (agg Michela Colombo)  

IL PASSAGGIO DI CONSEGNE

Quanto visto al Gp d’Austria 2017 solo poche ore ha portato a un insolito passaggio di consegne tra Maverick Vinales e Andrea Dovizioso nella classifica del mondiale piloti della MotoGp. Se anche dopo Zeltweg in testa alla graduatoria troviamo ancora il campione del mondo in carica Marc Marquez, chi l’avrebbe detto a inizio stagione che ora il suo rivale più vicino sarebbe stato il ducatista di Forlimpopoli? Di fronte ai primi risultati brillanti del giovane talento ora della Yamaha, Dovizioso pareva aver a accumulato un certo ritardo, ora pienamente recuperato con una entusiasmante vittoria del Gp d’Austria 2017 trovata solo al termine di uno scontro la cardiopalma con lo stesso spagnolo della Honda. Se prima la classifica vedere Marquez con Vinales secondo a 14 punti, ora vediamo sempre lo spagnolo in avanti ma con Dovizioso l’inseguimento a -16 e con Vinales ora terzo a -24 punti da recuperare. (agg Michela colombo)

MARQUEZ ANCORA LEADER!

Si è chiusa con la bellissima ma sudata vittoria di Andrea Dovizioso il Gp d’Austria 2017 e la classifica del mondiale piloti dopo la prova di Zeltweg  ha subito non poche modifiche, dato che i primi 5 piloti erano riunti in meno di una ventina di punti. Marc Marquez con secondo gradino del podio non perde la leadership della graduatoria ma con 20 punti vola ora a 174 punti con Dovizioso che sale a quota 158 punti, rimane terzo Maverikck Vinales ora a quota 150 punti mentre Rossi non si schioda dal quarta piazza con 141 punti e ora due lunghezze di distanza da Dani Pedrosa, al terzo gradino del podio a Zeltweg, e quinto nel mondiale piloti con 139 punti. Nella top ten della classifica vediamo anche Zarco sesto con 99 punti e Jorge Lorenzo, quarto oggi  al Gp d’Austria con 77 punti.  Chiudono Folger a 77 punti, Crutchlow a 76 punti e Danilo Petrucci, scivolato alla decima posizione  con 75punti a bilancio. (agg Michela colombo)

LA SFIDA CRUTCHLOW PETRUCCI

A poche decine di minuti dal via ufficiale del Gp d’Austria 2017 nella classifica del mondiale piloti della MotoGP non è solo la sfida tra Dovizioso e  Rossi, in pista come un graduatoria a infiammare il pubblico: nella top ten infatti si vedono ben due piloti a medesimi punti ovvero Danilo Petrucci e Cal Cruchlow, fermi rispettivamente alla ottava e nona posizione a 75 punti. Il pronostico alla viglia pare arridere al pilota italiano della Ducati Pramac che nella qualifiche è riuscito a strappare un’incredibile quinti posto in griglia con il corno di 1.23.780, mentre il britannico è riuscito a raccogliere solo il nono posto, dimostrando anche le difficoltà delle Honda di fabbrica conto il domino delle moto che arrivano da Borgo Panigale, sia ufficiali che non.  Entrambi i piloti impegnati in questo duello in classifica piloti hanno registrato alti e bassi importanti in questa stagione, ma nel contempo hanno dimostrato di meritare un posto nella top ten se non anche più in alto: resta dolo da vedere che responso ci darà la pista di Zeltweg.  (agg Michela Colombo)

IL DUELLO DOVIZIOSO-ROSSI

Classifica alla mano, a poche ore dal vi della Gp d’Austria 2017 appare evidente la grande battaglia che si accenderà sia in pista a Zeltweg come nella graduatoria riservata ai piloti tra Andrea Dovizioso e  Valentino Rossi. Se la griglia di partenza oggi vede i due italiani appena distanzi (ducatista secondo e Dottore della Yamaha 7^) la classifica del mondiale piloti alla viglia del Gran Premio d’Austria 2017 vede il primo al terzo gradino con 133 punti e il secondo al quarto piazzamento ad appena una distanza di differenza: un nulla quindi per due protagonisti di questa appassionate stagione della Motogp. Nonostante qualche alto e basso e qualche occasione sfumata (come la caduta occorsa a Valentino Rossi in Francia) entrambi i piloti italiano hanno registrato anche ottimi risultati in questa stagione, spesso però influenzata da un set up della moto non ottimale.  Valentino Rossi finora è riuscito a mettere a bilancio 4 podi e una sola vittoria in Olanda ad Assen, mentre Andrea Dovizioso ha registrato solo 3 podi ma due splendide vittorie in Italia e Catalogna, e sulla pista di Zeltweg promette molto bene con la sua Ducati. Il duello tutto italiano è quindi servito: che responso ci dirà l’asfalto austriaco?(agg Michela colombo)

FOCUS SUGLI ITALIANI 

In attesa di poter dare il via al Gp d’Austria 2017 che si corre per la seconda volta nella storia a Zeltweg, andiamo a dare un occhio alla classifica del mondiale piloti della Motogp facendo attenzione a come sono posizionati in graduatoria i piloti italiani. Dietro a Márquez, sempre in testa con 154 punti, vi sono infatti Andrea Dovizioso e  Valentino Rossi nella top 4, con il ducatista terzo a 133 punti e il Dottore della Yamaha lontano appena una lunghezza dal connazionale. Nella top ten però vi troviamo un altro azzurro ovvero Danilo Petrucci che con la Ducati Pramac ha raccolto finora 75 punti, che gli valgono la ottava posizione in classifica alla viglia della prova di Zeltweg. E’ invece scivolato alla 16^ posizione in classifica Motogp Andrea Iannone  e la sua Suzuki, fermi a 28 punti: in fondo Michele Pirro, con appena 7 punti a bilancio e presenze occasioni in pista.  (agg Michela Colombo)

MARQUEZ TENTA LA FUGA

Con la bellissima vittoria messa a bilancio a Brno Marc Marquez è sempre più leader della classifica del mondiale piloti della MotoGp e la prova di oggi sul circuito di Zeltweg potrebbe rivelarsi in questo senso fondamentale. Come abbiamo visto in questa stagione della Motogp sono stati tanti i protagonisti in lotta per la prima posizione nella graduatoria riservata ai piloti e per molto tempo la situazione nei gradini più alti della classifica è rimasta in grande equilibrio, ma oggi il Gp d’austria potrebbe spezzarlo in maniera definitiva. Se prima di Brno vi erano infatti 5 piloti in meno di una ventina di punti, ora la classifica alla viglia della prova austriaca vedere il leader Marc Marquez registrare un vantaggio i  14 punti sul primo inseguitori ovvero il connazionale Maverick Vinales: una distanza ancora agguantabile dagli avversari del campione del mondo in carica della Motogp, che però scende in pista oggi da favoritissimo. Marc Marquez infatti nonostante il grande stato di forma delle Ducati e di Andrea Dovizioso ha centrato a Zeltweg la 70 pole position in carriera e la vittoria oggi pare alla sua portata. In caso di successo con 25 punti in più Márquez potrebbe ora davvero andare in fuga verso un nuovo titolo mondiale. (agg Michela colombo)

LA TOP FIVE DELLA GRADUATORIA

In attesa di vivere oggi il Gran Premio d’Austria, la classifica della MotoGp vede una grandissima incertezza al suo vertice, pur se domenica scorsa è cambiato qualcosa. Infatti Marc Marquez si presenta a Zeltweg al comando della classifica del Mondiale Piloti con 154 punti davanti all’altro spagnolo Maverick Vinales al secondo posto a quota 140, terzo il nostro Andrea Dovizioso che ha raccolto 133 punti nelle prime dieci uscite stagionali, al quarto posto Valentino Rossi con 132 punti, quinto infine Dani Pedrosa a quota 123, ultimo dei piloti che hanno ancora possibilità di lottare per il titolo iridato. Insomma, un equilibrio pazzesco, con cinque centauri racchiusi nello spazio di 31 punti, anche se la Repubblica Ceca ha consentito a Marquez di allungare margini che una settimana fa erano ancora più risicati. Dunque il campione del Mondo in carica Marquez, che prima della pausa era tornato in testa sfruttando l’amata pista del Sachsenring, a Brno ha infilato la seconda vittoria consecutiva e vedremo se questo tentativo di allungo potrà avere successo - anche se l’anno scorso in Austria la Honda non era andata benissimo. L’inseguitore più vicino è l’altro spagnolo Maverick Vinales, che come il connazionale vanta tre successi, ma meno presenze sul podio e ciò gli causa un ritardo di 14 punti dal leader iridato.

Honda, Yamaha, Ducati: quanto equilibrio!

Gli alti e bassi d’altronde sono inevitabili, altrimenti avremmo un dominatore e non questo affascinante equilibrio fra cinque piloti di tre case diverse, con Honda, Yamaha e Ducati che possono tutte ambire a conquistare la corona iridata a fine stagione. Ad esempio la Ducati era partita abbastanza male, poi però c’è stata una grande ripresa, coronata dalle due vittorie consecutive di Andrea Dovizioso al Mugello e al Montmelò, che hanno permesso al Dovi anche di assaggiare la prima posizione della classifica. Anche Valentino Rossi ha avuto una stagione fino a questo momento caratterizzata da alti e bassi: fra i primi la serie iniziale di podi a Losail, Termas de Rio Hondo e Austin e naturalmente la vittoria ad Assen; fra gli altri le gare anonime di Jerez e Barcellona a causa dei problemi della Yamaha e la caduta di Le Mans, errore invece del pilota; lascia un po' di amaro in bocca anche la gara di domenica scorsa, nella quale Rossi e probabilmente anche Dovizioso in condizioni normali avrebbero potuto fare di più, ma entrambi hanno sbagliato il tempo del rientro ai box in regime di gara ‘flag to flag’, perdendo punti che al termine del Campionato potrebbero anche rivelarsi pesanti. Vedremo infine se anche Dani Pedrosa potrà inserirsi nella lotta, anche se avere il compagno di squadra 31 punti avanti non lo agevolerà certamente in casa Honda. Per tutti però la priorità nella seconda metà della stagione sarà quella di non commettere errori, perché in una stagione così equilibrata ogni punto potrebbe essere decisivo.

CLASSIFICA PILOTI MOTOGP

1. Marc Marquez (Honda) 174

2. Andrea Dovizioso (Ducati) 158

3. Maverick Vinales (Yamaha) 150

4. Valentino Rossi (Yamaha) 141

5. Daniel Pedrosa (Honda) 139

6. Yohann Zarco (Yamaha) 99

7. Jorge Lorenzo (Ducati) 79

8. Jonas Folger (Yamaha) 77

9. Cal Crutchlow (Honda) 76

10. Danilo Petrucci (Ducati) 75

11. Alvaro Bautista (Ducati) 52

12. Aleix espargaro (Aprilia) 43

13.Jack Miller (Honda) 43

14. Loris Baz (Ducati) 38

15. Scott Redding (Ducati) 37

16. Andrea Iannone (Suzuki) 33

17. Karel Abraham (Ducati) 25

18. Esteve Rabat (Honda) 23

19. Pol Espargaro (KTM) 21

20. Hector Barbera (Ducati) 21

21. Alex Rins (Suzuki) 12

22. Bradley Smith (KTM) 8

23. Michele Pirro (Ducati) 7

24. Sam Lowes (Aprilia) 2

25. Sylvain Guintoli (Suzuki) 1

© Riproduzione Riservata.