BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Moto Gp

DIRETTA MOTOGP / Streaming video SKY prove libere FP2 live: Marquez chiude avanti con 1.47.38 (GP Aragon 2018)

Diretta MotoGp prove libere FP1 e FP2 live GP Aragon 2018: cronaca e tempi delle prime due sessioni sul circuito del Motorland Aragon (oggi venerdì 21 settembre)

Diretta MotoGp - LaPresseDiretta MotoGp - LaPresse

Torna in pista Iannone, assieme a Lorenzo, Pedrosa, Rins e Vinales. Si rivede Jack Miller che, dopo il secondo tempo della FP1, non sta ottenendo lo stesso ritmo nella Fp2. Per Miller arriva il doppio settore record grazie a 124 millesimi al T3, chiude in 1:48.680, solamente quarto con tre decimi di distacco. Grandissima T3 di Marquez che chiude in 1.47.382 dietro Dovizioso. Decimo Vinales alle spalle di Rossi, Milleri rimane 12esimo, Morbidelli chiude 11esimo. Questi i tempi definitivi dei primi dieci: M. MARQUEZ 1:47.382 2 J. LORENZO +0.138 3 A. DOVIZIOSO +0.453 4 C. CRUTCHLOW +0.480 5 A. IANNONE +0.530 6 D. PETRUCCI +0.752 7 D. PEDROSA +1.007 8 A. BAUTISTA +1.070 9 V. ROSSI +1.119 10 M. VIÑALES +1.170. Marquez ha quindi ristabilito le distanze dimostrande tutta la sua forza in queste prove libere. (agg. Umberto Tessier)

GP ARAGON 2018, DIRETTA LIVE

COMANDA IANNONE

Migliora ancora Dovizioso, 1:48.741, il pilota della Ducati si porta quarto a 360 millesimi da Iannone. Andrea Iannone balza al comando con 1.48.381, intanto tutti i piloti sono ai box. Intanto torna in pista Valentino Rossi, in casa Yamaha ci sono gravi problemi di gomme. Pedrosa 1:48.783 migliora e si porta a soli 402 millesimi dalla vetta, in sesta posizione. Mancano venti minuti alla fine delle prove, Iannone continua a restare avanti con 1.48.381. 1:49.312 per Vinales che riesce a salire in nona posizione. Rossi scende in 11esima, continua la difficoltà delle Yamaha. Mancano circa quindici minuti alla fine delle seconde prove, Iannone continua a restare in testa, vediamo la conclusione e se ci saranno altri ribaltamenti in testa. Da sottolineare la grande difficoltà delle Yamaha. (agg. Umberto Tessier)

MARQUEZ IN TESTA AL GRUPPO

Iniziano le prove libere Fp2 della MotoGp, ricordiamo le prime dieci posizioni dopo le prove della Fp1 con i rispettivi tempi: 1) 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 336.6 1’48.020 2) 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 337.9 1’48.210 0.190 / 0.190 3) 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 329.3 1’48.734 0.714 / 0.524 4) 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 336.0 1’48.751 0.731 / 0.0175 25 5) Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 334.4 1’48.803 0.783 / 0.052 6) 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 336.1 1’48.804 0.784 / 0.001 7) 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 332.5 1’48.958 0.938 / 0.154 8) 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 333.3 1’49.003 0.983 / 0.045 9) 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 340.8 1’49.128 1.108 / 0.125 10) 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 334.4 1’49.241 1.221 / 0.113. Inizia la Fp2, vediamo cosa accade in questa seconda sessione di prove. Marquez 1:48.644 si mette avanti al gruppo a seguire Iannone e Rins. Dovizioso 1:49.105 è sesto, mentre Rossi è 12esimo con Vinales decimo. Arriva intanto il record di Dovizioso nel T1, arriva con 252 millesimi al T2 e T3, arriva sul traguardo in 1:48.939, quinto a 556. (agg. Umberto Tessier)

 

INIZIA LA FP2

Tutto è pronto ad Aragon per dare il via alle prove libere FP2 della MotoGp, che in questo weekend ha in programma il Gran Premio d’Aragona. Stamattina la prima sessione di prove ha visto un clamoroso dominio da parte della Ducati, che ha piazzato quattro proprie moto ai primi quattro posti, con Andrea Dovizioso al comando seguito da Danilo Petrucci, Jack Miller e Jorge Lorenzo. Quella di Aragon in genere non è stata una pista così favorevole a Borgo Panigale, per cui ovviamente tutti attendono di scoprire se le indicazioni del venerdì mattino potranno essere confermate anche al pomeriggio, in una sessione che sarà già più indicativa, perché questo sarà l’orario di qualifiche e gare. Devono invece cercare di risalire Yamaha e Honda, questa mattina messe in seria difficoltà dall’inizio eccellente da parte della Ducati. Da italiani non ci dispiacerebbe una conferma del dominio tricolore (sia di moto sia di piloti), ma sappiamo benissimo che il weekend aragonese è appena cominciato. Parola allora alla pista e al cronometro, perché la FP2 adesso sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

 

DOVIZIOSO PRIMO IN FP1

I piloti stanno spingendo al massimo per provare ad eguagliare il tempo di Marquez che al momento resta avanti. Andrea Dovizioso viaggia in sesta posizione, si preannuncia un fine settimana non semplicissimo per lui visto che la pista si adatta bene alal Honda e alla guida di Marquez. In generale Dovizioso ha sempre faticato tanto su questa pista, intanto l'italiano balza in testa con 1.48.803. Smith fa registare un 1.49.919. Molto rovinata la ruota di Rossi nella spalla, al momento è quattordicesimo, intanto Vinales è ai box. Questo primo turno sta vedend Rossi e Vinales in grande difficoltà. In questo momento quindi abbiamo Dovizioso e Marquez in testa, il circuito è sempre stato favorevole a Marquez. Mancano circa dieci minuti alla fine delle prime prove, Dovizioso e Marquez sono sempre avanti. I tempi al momento sono già molto buoni, basta considerare il 1.48.8 di Dovizioso. Lorenzo, rispetto agli altri, sembra stia avendo un consumo gomme migliore rispetto agli altri. Vinales intanto è balzato al quinto posto. Ottima la prestazione di Dovizioso che scende ad 1.48.020. Ottimo anche Vinales che si attesta al secondo posto. Miller è ora secondo, Marquez scivola in quarta posizione. Rossi entra nei dieci piazzandosi al settimo posto. Problema per Simeon al motore, c'è del fumo. Grande inizio della Ducati, Petrucci è ora secondo. Terminano le prime prove libere, la classifica vede avanti Dovizioso con 1.48.020 seguito da Petrucci, Milner, Lorenzo, Vinales, Marquez e Rossi. Iannone è decimo, poker Ducati nella Fp1. (agg. Umberto Tessier)

MARQUEZ AVANTI

Iniziano le prove libere della Moto Gp valide per il Gran Premio di Aragon. Iniziano ufficialmente le prove libere, fari puntati su Marquez. Tutti i piloti stanno girando sulla pista alla ricerca di tempi positivi, seguiamo con attenzione Dovizioso e Rossi. Paolo Zavalloni parla di Jordi Torres che deve adattarsi visto l'esordio, ci si aspetta un miglioramento giro per giro. Marquez è al momento avanti con un tempo di 1.49. Dietro Marquez si alternano vari piloti alla ricerca del tempo giusto, Rossi è settimo. Continua a restare avabti Marquez con il tempo di 1.48.8. Intanto Petrucci è quarto con Rossi al decimo posto. Marquez ancora il più veloce 1.48.804. Manca ancora molto alla fine delle prime prove libere, vediamo come si evolve la situazione in pista. Al momento Marquez resta avanti al gruppo. (agg. Umberto Tessier)

 

LA CLASSIFICA

La MotoGp torna in pista a due settimane di distanza da Misano, in programma il Gran Premio d’Aragona 2018 alla Ciudad del Motor de Aragon. Siamo reduci da una corsa emozionante, con il gp di San Marino che ha visto trionfare il nostro Andrea Dovizioso, bravo a battere i rivali Marc Marquez e Cal Crutchlow, registrando il primo successo ‘in casa’. La classifica piloti ora vede Marquez al comando con 221 punti, davanti ai nostrani Dovizioso (154 punti) e Valentino Rossi (151 punti). Oggi però si torna subito in pista ed è attesa una grande battaglia: tra pochi minuti si comincia con la prima sessione di prove libere, ore 9.50: ricordiamo che la seconda sessione sarà in programma oggi pomeriggio, attorno alle ore 14.00, mentre domani ci saranno FP3 e le qualifiche. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

SI RIACCENDONO I MOTORI

La MotoGp oggi, venerdì 21 settembre, riaccende i motori con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Aragona 2018 in diretta dal circuito del Motorland Aragon di Alcaniz, dove comincerà il quattordicesimo appuntamento con il Motomondiale di quest’anno, che sarà però la tredicesima gara, visto l’annullamento di quella di Silverston. Il circuito di Aragon, costruito in una zona poco popolata della Spagna nel contesto di una ‘cittadella’ completamente dedicata ai motori (la Motorland, appunto) costituisce il terzo appuntamento stagionale in terra iberica. Gli orari del venerdì di questo Gran Premio saranno naturalmente quelli classici delle gare europee non essendoci problemi di fuso orario, dunque si partirà alle ore 9.55 del mattino per la FP1 che apre l’intero weekend della classe regina, che durerà 45 minuti e dunque si concluderà alle ore 10.40. A seguire ecco pure la FP2, dalle ore 14.05 alle ore 14.50, sessione ancora più interessante perché si disputa allo stesso orario delle qualifiche di domani e della gara di domenica.

 

MOTOGP, LE PROVE LIBERE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Si apre tra poco, con le prime due sessioni di prove libere FP1 e FP2 per il Gp Aragon 2018 della MotoGp il week end motoristico in tv. Come gli appassionati sanno bene, anche quest’anno Sky si è assicurata i diritti esclusivi per tutte le classi del Motomondiale: punto di riferimento il canale Sky Sport Motogp HD, al numero 208 del telecomando, e in streaming tramite l'applicazione SkyGo. Il Gp Aragon 2018 non sarà visibile in chiaro, ma solamente in differita e comunque solo per quanto riguarda qualifiche e gare delle tre classi: la copertura su Tv8 infatti non comprende le sessioni di prove libere e di conseguenza la giornata del venerdì della MotoGp sarà visibile solamente su Sky, quindi almeno per oggi non avremo immagini in chiaro dal Motorland Aragon. Ricordiamo anche i riferimenti ufficiali del Mondiale sui social network, che potranno essere importanti soprattutto per i non abbonati Sky: su Twitter l'account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

GP ARAGON, COSÌ ALL'APPUNTAMENTO

Andiamo a vedere come la classe regina si presenta ad Aragon: la classifica è già molto chiara, sintomo di una stagione che ha in Marc Marquez il dominatore assoluto, che salvo clamorosi colpi di scena ha già ipotecato la conquista di un nuovo titolo iridato. Anche per il campione del Mondo in carica non sono mancate alcune battute d’arresto per propri errori nella prima parte della stagione, ma il numero 93 è in fuga perché nessuno ha trovato la continuità in questa stagione a parte lui e di conseguenza Marquez sembra già irraggiungibile con cinque vittorie, quattro secondi posti e un terzo nelle dieci gare nelle quali è arrivato a punti, sempre sul podio dunque con le eccezioni di Termas de Rio Hondo e Mugello. Gli avversari finora hanno fatto tutto il possibile per spianargli la strada verso il dominio anche in questa stagione. Per Marquez 201 punti, alle sue spalle c’è Andrea Dovizioso che con la vittoria a Misano ha scavalcato Valentino Rossi, ma entrambi sono molto lontani: -67 per il Dovi, -70 per il Dottore, che in questo 2018 non è ancora andato oltre un secondo e quattro terzi posti, che pure hanno fatto a lungo del Dottore il primo inseguitore di Marquez, frenato però da una Yamaha decisamente sotto tono, che impedisce a Valentino Rossi di sognare più in grande. Il rimpianto è legato all’Argentina, quando fu proprio Marc a buttare per terra Valentino, il quale però ha onestamente ammesso che se non si vince mai è difficile sognare in grande. Stesso discorso che vale per Maverick Vinales, il quale anzi rispetto al Dottore sta patendo decisamente di più le difficoltà tecniche della Yamaha ed è addirittura a 97 punti da Marquez.

Se in Yamaha almeno hanno saputo ottenere sostanzialmente il massimo delle loro al momento non esaltanti possibilità, i rimpianti sono invece giganteschi in casa Ducati, sia per Andrea Dovizioso sia per Jorge Lorenzo. L’italiano paga a carissimo prezzo tre ritiri in quattro gare da Jerez a Barcellona, proprio mentre Marquez spiccava il volo. Appare dunque già molto lontano il sogno iridato che l’anno scorso il Dovi ha sfiorato ed essere tornato almeno al secondo posto in classifica non è una grandissima consolazione; lo spagnolo invece ha saputo crescere molto dopo un pessimo inizio di stagione, a partire dalla doppietta di vittorie al Mugello e al Montmelò, poi confermata anche dalla vittoria in Austria, ma resta il rimpianto di un feeling con la Ducati nato solo quando si è consumato l’addio e che comunque non ha azzerato gli errori, come dimostra la caduta di due settimane fa a Misano, quando sarebbe potuta arrivare una doppietta Ducati. Per il resto la grande incertezza regna sovrana, con notevole alternanza di risultati: da Cal Crutchlow a Johann Zarco, da Danilo Petrucci ad Andrea Iannone fino ad Alex Rins, sono tantissimi i nomi che potrebbero candidarsi ad essere protagonisti, ma solo oggi inizieremo a capire chi di loro potrà essere più competitivo sul tracciato spagnolo. Ecco dunque che è molto facile capire come i temi d’interesse non mancheranno, quindi mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio di Aragona 2018 della MotoGp sul circuito di Aragon sta per cominciare

© Riproduzione Riservata.