BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EUROPA LEAGUE/ Napoli-Aik Solna (4-0): gol, sintesi e video highlights (gruppo F)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Edu Vargas ha segnato tre gol (Infophoto)  Edu Vargas ha segnato tre gol (Infophoto)

VIDEO EUROPA LEAGUE, NAPOLI-AIK SOLNA (4-0): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS (GRUPPO F) – Allo stadio San Paolo il Napoli travolge gli svedesi dell'Aik Solna nella grande notte di Edu Vargas. L'ex oggetto misterioso si scatena con una clamorosa tripletta, sigillata poi dal gol allo scadere di Blerim Dzemaili: il Napoli dunque si impone per 4-0, imponendo la legge del più forte nella ripresa dopo un primo tempo difficile. Un bell'inizio di Europa League, con il Napoli ovviamente al comando del gruppo F, anche se i partenopei non hanno esibito una grande prestazione. Con il senno di poi, massimo risultato con il minimo sforzo: Mazzarri (squalificato stasera) e il suo vice Frustalupi non potevano chiedere di più. Le statistiche parlano chiaro a proposito di ciò. Per il Napoli cinque tiri totali, dei quali quattro nello specchio della porta. Quattro gol. Per gli svedesi otto tiri, ma solo due in porta, e nessun gol. Aik Solna in vantaggio persino nel computo dei calci d'angolo, che sono stati sei per gli ospiti contro i quattro dei partenopei. Per il Napoli anche due fuorigioco. Dando un occhiata a falli e provvedimenti disciplinari, il Napoli ha commesso didici infrazioni, punite con una ammonizione e l'espulsione di Hamsik. Per l'Aik Solna nove falli e due ammonizioni.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI NAPOLI-AIK SOLNA (4-0): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI EUROPA LEAGUE (GRUPPO F)

I GOL –  I partenopei impongono subito la loro superiorità e passano in vantaggio dopo soli sei minuti. Lancio lungo dalle retrovie per Edu Vargas, che scatta sul filo del fuorigioco, supera un difensore, entra in area dalla destra, si presenta davanti al portiere e lo batte con un bel diagonale (1-0). Inizia così la serata trionfale del cileno, che si riscatta dopo mesi difficili. Il resto del primo tempo però non è positivo per il Napoli, che chiude i conti nella ripresa. Primo minuto del secondo tempo: Insigne lancia in profondità Vargas, che entra in area e trafigge il portiere avversario Turina con un destro nell'angolino che non dà scampo agli svedesi (2-0). Intesa perfetta tra i due giovani protagonisti della serata napoletana. Al 22' arriva un altro lancio dalle retrovie per Vargas: il cileno oggi è perfetto, entra in area dal vertice destro e lascia partire un diagonale potente e preciso. Il portiere tocca ma non riesce ad evitare il gol (3-0). A questo punto la partita è praticamente finita, e nonostante l'espulsione di Hamsik l'Aik non ne ha più. Il Napoli gestisce e addirittura arrotonda ancora con un bel tiro dalla distanza di Dzemaili allo scadere. Leggera deviazione di un difensore che mette fuori causa il portiere, e il 4-0 si materializza così.

LE DICHIARAZIONI –  “Siamo felici per Vargas, gli mancava solo il gol. Oramai si è ambientato, ha capito tutte le dinamiche della squadra”. Così ha parlato Nicolò Frustalupi ai microfoni di Sky Sport al termine della partita vinta dal Napoli 4-0 con l'Aik Solna, ottimo esordio di Europa League che ha visto Vargas protagonista. Frustalupi ha diretto la squadra per via della squalifica di Mazzarri. Il tecnico azzurro ha voluto commentare anche la sofferenza del primo tempo: “Abbiamo cambiato tanti calciatori e forse abbiamo pagato quello, ma bisogna dare merito anche all'Aik perché in Svezia è seconda in classifica. Non era facile giocare bene. Nella ripresa sono calati e ci siamo espressi meglio”. Edu Vargas è il ritratto della felicità: "Sono super contento, ma non per la tripletta, perchè abbiamo vinto. A chi dedico i gol? A mio nonno che non c'è più. Non è una rivincita, non voglio mettere in difficoltà Mazzarri: tutti avremo spazio. Adesso comunque vedrete il vero Vargas"

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI NAPOLI-AIK SOLNA (4-0): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA DI EUROPA LEAGUE (GRUPPO F)



  PAG. SUCC. >