BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Napoli

Pagelle/ Napoli-Besiktas (2-3): i voti della partita (Champions League 2016-2017, girone B)

Le pagelle di Napoli-Besiktas: i voti della partita di Champions League disputata mercoledì 19 ottobre 2016 allo stadio San Paolo, valida per la 3^giornata del girone B

Il belga Dries Mertens, 29 anni, attaccante del Napoli (LAPRESSE)Il belga Dries Mertens, 29 anni, attaccante del Napoli (LAPRESSE)

Eccoci puntuali con le pagelle di Napoli-Besiktas: i voti di tutti i protagonisti della partita dello stadio San Paolo, i giudizi sulle due squadre che si sono date battaglia nella terza giornata del girone B di Champions League. Allarme rosso per il Napoli, terza sconfitta tra campionato e Champions per la formazione di Sarri che cade in casa al San Paolo, il Besiktas si impone per 3 a 2 e aggrava ulteriormente la situazione all'interno dello spogliatoio, sebbene nel gruppo B i partenopei conservino il primato con un solo punto di vantaggio proprio sui turchi e due sul Benfica che ha battuto la Dinamo Kiev. Correia su assist di Quaresma apre le danze, poi l'illusorio pari di Mertens al quale segue il gol di Aboubakar abile a sfruttare un gravissimo errore in copertura di Jorginho. Nella ripresa Insigne sbaglia anche un rigore, l'arbitro Karasev concede un secondo penalty ai padroni di casa con Gabbiadini che stavolta non sbaglia, ma nel finale arriva la doppietta di Aboubakar che lasciato libero di concludere a rete sugli sviluppi di un calcio di punizione fissa il punteggio sul 2-3.

È stato un match ricco di emozioni dal primo all'ultimo minuto come accade sempre quando il Napoli calca il palcoscenico della Champions League, i padroni di casa giocano bene ma non basta quando si commettono troppi errori in fase di copertura e di gestione del pallone, pesa come un macigno anche il rigore non trasformato da Insigne. Si dev'essere inceppato qualche meccanismo negli ingranaggi della formazione di Sarri che non riesce più a vincere pur esprimendo un buon gioco, ma sono davvero preoccupanti i tanti, troppi cali di tensione che anche stasera hanno fatto perdere i tre punti ai partenopei che oggi sono apparsi davvero fragili.  Stasera i turchi si sono rivelati cinici e concreti, approfittando degli errori madornali degli avversari e del regalo dell'arbitro che concede il 3 a 2 di Aboubakar nonostante il fuorigioco del numero 9. Il suo assistente commette un grave errore fermando in fuorigioco Insigne che in realtà era partito in posizione assolutamente regolare. Molto parsimonioso nell'usare i cartellini nella prima frazione di gioco, nella ripresa concede due calci di rigore al Napoli, nel finale altra disattenzione fatale del guaradlinee che sul 3 a 2 di Aboubakar non segnala il fuorigioco del numero 9 del Besiktas. 

Eccoci arrivati al consueto appuntamento con le pagelle del primo tempo: Napoli-Besiktas 1-2 al termine della prima frazione, andiamo a vedere quali sono i voti di migliori e peggiori delle due squadre che si stanno affrontando allo stadio San Paolo. Doveva essere una serata di festa al San Paolo, e invece si sta trasformando in un incubo per il Napoli con il Besiktas avanti per 2 a 1. Buon inizio dei padroni di casa con Mertens (6,5) che va subito vicino al gol ma al primo affondo degli ospiti arriva il gol di Correia (6,5) che su assist di Quaresma (6,5) deposita il pallone in rete per l'1 a 0. Nei minuti successivi gli uomini di Sarri pareggiano i conti con Mertens che su assist di Callejon (6) fa centro al quarto tentativo, ma il Napoli si complica la vita da solo con Jorginho (4) che sbaglia clamorosamente un banalissimo retropassaggio e regala il pallone ad Aboubakar (6,5) che si invola verso la porta e scavalca Reina (5,5) che forse poteva intervenire meglio. Prima dell'intervallo ci prova Zielinski (6,5) dalla distanza, Fabri (6) fa buona guardia rifugiandosi in corner. Nell'intervallo Sarri dovrà farsi parecchio sentire se vuole ribaltare la situazione.

I padroni di casa fanno la partita cercando a più riprese la porta di Fabri ma subiscono gol alla prima azione offensiva degli avversari, la recuperano per poi complicarsi da soli la vita con l'errore madornale di Jorginho. Gli ci vogliono ben quattro tentativi per trovare la via del gol, ma il centravanti belga in serate come questa si conferma una garanzia. Un suo gravissimo errore (un retropassaggio sbagliato con il pallone regalato ad Aboubakar) rischia di compromettere la gara del Napoli che ora ha bisogno di un'impresa per strappare i tre punti.

Al primo affondo trovano il gol del vantaggio dopo aver dato l'impressione di subire fin troppo passivamente le iniziative degli avversari, bravi a sfruttare i grossolani errori degli avversari e a condurre una partita che sulla carta li vedeva sfavoriti. Onnipresente in mezzo alla difesa, fa sempre buona guardia arrivando per primo su ogni pallone e chiudendo in corner e in calcio d'angolo gli avversari. Sbaglia uno stop semplicissimo toccando il pallone col braccio e regalando un calcio di punizione dal limite molto pericoloso agli avversari. (Stefano Belli)